Action Comics #1 venduto su Ebay a 3.2 milioni di dollari!

Secondo voi, nel lontano 1938, potevano Jerry Siegel e Joel Shuster immaginare che il primo albo di Action Comics sarebbe stato venduto alla cifra record di 3.2 milioni di dollari?

Credo proprio che ne Jerry Siegel e ne tantomeno Joel Shuster potessero sapere che il primo numero di Action Comics, che i due avevano proposto e realizzato per la National Periodical Publications (ora DC Comics) nel 1938, diventasse una vera e propria pietra miliare per il fumetto supereroistico americano, tanto da diventare una specie di oggetto di culto per lettori ed appassionati. La prova l'abbiamo avuta domenica 24 agosto quando, in una delle aste di Ebay, il primo numero di Action Comics è stato venduto per la cifra record di 3.2 milioni di dollari, superando il record precedente di 2.16 milioni di dollari. La cosa buffa è che, manco a farlo apposta, il record precedente era detenuto da un altro numero #1 di Action Comics, che però (suppongo) non è tenuto bene come quello che il compratore si è aggiudicato domenica su Ebay. Si perché, nonostante i suoi sessantasei anni suonati, questo numero #1 di Action Comics è praticamente perfetto, tanto da esser stato valutato dagli esperti con un bel 9.0 su 10. E come mai un giudizio così generoso su questo albo? Beh, a quanto pare le pagine sono quasi bianche e il fumetto, che non presenta pieghe o difetti di sorta, è qui integro e ben conservato. Ma perché una copia così ben tenuta di Action Comics #1 è stata venduta proprio adesso? Chi è il collezionista che si è voluto liberare dell'albo dove fa la sua prima apparizione quel Superman che diventerà una vera e propria icona del fumetto americano?

Superman aiuterà la ricerca per la cura dei traumi alla spina dorsale

Action-Comics-#1-Superman

Ben felice di essere diventato colui che ha venduto il fumetto più costoso della mondo, Darren Adams (proprietario del negozio Pristine Comics) è soddisfatto di come Ebay ha gestito la transazione di un pezzo della storia del fumetto americano ed internazionale e, dal canto loro, anche i vertici del famoso sito di aste online hanno dichiarato orgogliosamente d'esser stati parte della vendita di questo preziosissimo Action Comics #1. Ma c'è dell'altro: pare infatti che una parte dei proventi di questa asta andranno alla Christopher & Dana Reeve Foundation, associazione fondata dal Superman cinematografico più famoso del mondo per aiutare i ricercatori a sviluppare nuovi sistemi per curare le persone che sono state vittime di traumi alla spina dorsale. Traumi come quello che ha portato Christopher Reeve sulla sedia a rotelle e che, come sapete, è stato sicuramente una delle cause della sua morte (avvenuta nel 2004).

Inutile dire che per me questa vendita, oltre che essere miracolosa, rappresenta qui un pezzo davvero importante della storia del fumetto e del cinema americano. Si, magari il contributo che andrà nelle casse della Christopher & Dana Reeve Foundation non riuscirà a ridarci indietro l'attore che per primo è stato in grado di recitare nei panni di Superman, ma questa piccola donazione potrà servire per aiutare tutte quelle persone che soffrono a causa di un trauma alla spina dorsale. E vedendo come è vissuto Reeve fino all'età di 54 anni, spero proprio che i ricercatori possano trarre beneficio dalle donazioni che la fondazione sta per ricevere dalla vendita del numero #1 di Action Comics.

Quindi, ancora una volta, il mondo del fumetto riesce a farsi portatore di un'opera di beneficenza dal significato ben più importante che la vendita record di un albo. E la cosa, come ho detto, mi fa enormemente piacere.

via | Nerdist

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.