Ice Bucket Challenge, Milo Manara e Jenus aggiungono il loro contributo alla causa

Anche se con un leggerissimo ritardo, i fumettisti italiani stanno rispondendo "pronto" all'Ice Bucket Challenge, iniziativa virale che sta aiutando i ricercatori di tutto il mondo a raccogliere fondi per combattere la Sclerosi Laterale Amiotrofica.

Aggiornamento del 28 agosto 2014

I fumettisti italiani stanno rispondendo molto bene all'appello per la lotta alla Sclerosi Laterale Amiotrofica e, oltre al contributo degli autori di cui sotto, si sono aggiunti in questi giorni tantissime figure di spicco del fumetto italiano. Uno su tutti è sicuramente Milo Manara che, dopo le polemiche sulla cover del numero #1 di Spider-Woman, ci delizia qui con una delle sue splendide donne.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Come potete leggere, Manara ha nominato Tanino Liberatore (un fumettista che non ha bisogno di presentazioni), Giancarlo Zucconelli e The Mary Sue, la blogger che ha dato il tormento al maestro per quella maledetta cover del numero #1 di Spider-Woman! C'è da dire che Manara è stato nominato da Jenus che, ovviamente, non ha mancato di dare il suo contributo alla causa:

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Scusandomi anticipatamente con lui, c'è da dire che uno dei primi ad aderire all'iniziativa è stato sicuramente Carmine di Giandomenico che, con un disegnino molto veloce, ha esortato i suoi lettori a effettuare delle donazioni per la AISLA.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Pensava di riuscire a cavarsela con un disegnino anche il buon Giacomo "Keison" Bevilacqua ma l'autore, nominato da più persone, ha deciso di fare un video dove, tra le altre cose, scopriamo che Leo Ortolani non può rispondere alla nomination perché è impegnato in un trasloco. Giacomo ha pubblicato il video sul suo profilo Facebook.

Ice Bucket Challenge, Zerocalcare e i fumettisti italiani rispondono all'appello

L'ultimo a rispondere è stato Michele "Zerocalcare" Rech che, arrivato ormai alla terza nomination (pare che l'ultima delle tre sia proprio di Roberto Recchioni, a cui l'autore ha promesso di "fargliela pagare"), non poteva esimersi dal dare il suo contributo alla raccolta fondi per finanziare la ricerca contro la Sclerosi Laterale Amiotrofica, malattia nota ai più con l'acronimo di S.L.A. . Insieme ai vari fumettisti che stanno partecipando all'evento (di cui vi darò subito conto) è da notare come, in maniera assolutamente divertente e molto, molto sana, anche i personaggi più famosi del fumetto italiano si stanno dando parecchio da fare per supportare l'iniziativa: Dylan Dog e Diabolik sono infatti tra i testimonial più illustri dell'Ice Bucket Challenge e, proprio grazie alla nomination del Re del Terrore, potremo avere presto anche il contributo di Rat-man, disegnato ovviamente dal grande Leo Ortolani. Andiamo quindi a parlare delle secchiate (e delle donazioni) che il mondo del fumetto italiano ha riservato a questa lodevole iniziativa!

Roberto Recchioni, Paola Barbato, Zerocalcare: l'Ice Bucket Challenge del fumetto italiano!

Ice-Bucket-Challenge-2014-SLA-A-Panda-Piace-Giacomo-Bevilacqua-Immagine

Una delle prime a rispondere "presente" all'Ice Bucket Challenge 2014 è stata sicuramente la simpaticissima Paola Barbato che, dopo esser stata nominata, ha subito aderito all'iniziativa con un video che potete vedere qui in basso. La Barbato è stata, oltre che simpaticissima e molto dolce, anche decisamente divulgativa ed abbastanza specifica perché, rispetto a tante altre personalità dello spettacolo e dello showbiz, la fumettista italiana ha spiegato per filo e per segno il significato dell'Ice Bucket Challenge. Esaurite le spiegazioni, la Barbato si è quindi data la famosa secchiata in testa, finendo il video con un fil di voce davvero molto esplicativo...

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Nominato da più persone, Roberto Recchioni ha deciso di dare il suo contributo alla ricerca contro la S.L.A. pigliandosi una bella secchiata d'acqua gelata in testa e, con stile ed eleganza (e in maniera molto esplicativa, visto che è stato uno dei pochi a mettere bene in evidenza i contatti per le donazioni da effettuare alla AISLA), il RRobe si ficca una sigaretta in bocca, si siede comodamente su una seggiola e si fa scaricare un contenitore pieno di acqua ghiacciata sul coppino! Il RRobe dimostra qui di avere parecchia resistenza fisica (sembra quasi che l'autore non abbia risentito della doccia gelata) e, tutto bagnato, Recchioni invita nuovamente Giacomo "Keison" Bevilacqua a dare il suo contributo all'Ice Bucket Challenge. Quest'ultimo, che credeva d'essersi scansato la doccia gelata pubblicando un'immagine del suo Panda "ghiacciato", ha ormai capito che non può esimersi dal farsi una bella doccia gelata quindi, a breve, sono sicuro che Giacomo si farà vivo con il suo contributo.

Tra l'altro, proprio grazie all'immagine del Panda, siamo qui riusciti ad avere il contributo di Sio per questo Ice Bucket Challenge dove, come potete vedere, il vignettista più canterino del web ha seri problemi a capire come funziona l'evento e, soprattutto, a spiegare in cosa consiste l'evento! È chiaro a tutti che Sio sta scherzando, ma il risultato è comunque molto divertente, e vi invito a cliccare sul video solo per scoprire le nomination assurde del buon Simone Albrigi!

Ovviamente, per meglio leggere i contributi fumettisti di Zerocalcare (che sembra aver avuto alcuni problemi con gli abitanti del quartiere di Rebibbia), Dylan Dog, Diabolik e di A Panda Piace, ho realizzato una gallery ad-hoc per l'occasione, dove potete guardare le vignette in tutta la loro interezza.

Ice Bucket Challenge Gallery


    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.