Hello Kitty non è un gatto, ma i Peanuts rassicurano: "Snoopy è un cane"

Sta facendo molto discutere la vera storia circa le origini di Hello Kitty che, stando alle dichiarazioni rilasciate dalla Sanrio, non è mai stata la dolce gattina che conosciamo, ma una piccola bambina inglese!

La storia ha fatto presto il giro del mondo anche perché, e qui viene il bello, il tutto è stato scoperto da una antropologa americana, tale Christine R. Yano, che da anni si interessa alla fenomenologia di Hello Kitty: la donna, contattato il Los Angeles Times (il primo quotidiano che ha dato la news) ha dichiarato che, quando ha contattato la Sanrio (azienda giapponese che ha creato la non-più-gattina nel lontano 1974) per una mostra dedicata proprio ad Hello Kitty, questi l'hanno corretta riportando una nota in cui descrivono il personaggio come una bambina inglese che vive insieme ai suoi genitori e che, udite udite...è persino proprietaria di un gatto vero (potete leggere la storia su Fashionblog)! Incuriosito dalla vicenda, sono andato a guardare sui vari siti d'informazione fumettistica americana per trovare riscontri e, a quanto pare, anche il buon Kotaku ha chiesto alla Sanrio delucidazioni in merito a questa nuova connotazione di Hello Kitty, ricevendo come risposta che il personaggio è stato ricalcato sulle sembianze di un gatto e che, pur non essendo un felino a tutti gli effetti, questa può essere intravista come la personificazione dell'animale in questione. Shockati da quanto appreso sulle "Secret Origin" di Hello Kitty, i lettori di fumetti si son chiesti se anche alcuni dei personaggi più amati degli ultimi anni sono da considerarsi animali a tutti gli effetti oppure no, generando qui una serie di risposte e interrogativi davvero molto divertenti. E colpiti dalla cosa, anche i detentori dei diritti di sfruttamento dei Peanuts hanno voluto partecipare a questa piccola discussione confermando una verità incontestabile: Snoopy è un cane!

Snoopy è un cane...ma Pluto e Pippo cosa sono?

Snoopy-Charles-M-Schulz-Art

Sicuramente divertiti dalla cosa, i detentori dei diritti dei Peanuts (l'azienda è la Peanuts Worldwide LLC, una joint venture formata dalla Iconix Brand Group e dalla Charles M. Schulz Creative Associates) hanno subito twittato che Snoopy è sicuramente un cane, generando una serie di risposte davvero molto divertenti. Il tweet è davvero simpatico anche perché, se ci pensate bene, Snoopy è forse il cane più umano dell'intero panorama fumettistico americano anche perché, e lo sappiamo tutti, Charles M. Schulz adorava inserire il suo piccolo brachetto in situazioni a lui davvero molto congeniali (Schulz adorava lo sport e Snoopy, più di Charlie Brown e degli altri bambini, era il personaggio che praticava più discipline sportive di tutti).

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.