Isuca, l'anime uscirà nel 2015

Nuovi dettagli in arrivo per l’anime ispirato alla serie a fumetti Isuca!

Sono stati da poco rivelati nuovi dettagli in merito all’adattamento animato ispirato alla serie a fumetti Isuca, ad opera Osamu Takahashi. Per l’esattezza, apprendiamo oggi i nomi dei membri dello staff che parteciperanno alla realizzazione di questo nuovo progetto, che vedrà la luce a partire dal 2015 in Giappone. Secondo le prime indiscrezioni, sembra che alla regia dell’anime troveremo Akira Iwanaga (Tegami Bachi: Letter Bee), il quale lavorerà presso lo Studio ARMS.

La composizione della serie animata è stata affidata a Masashi Suzuki, mentre il gruppo musicale di Idol Afilia Saga realizzerà la colonna sonora della serie. Per chi non la conoscesse, la serie a fumetti "Isuca" è stata pubblicata a partire dal 2009 sulle pagine della rivista Young Ace, e all’inizio dell’estate la Kadokawa Shoten ha pubblicato in Giappone il quinto volumetto tankobon della serie.

Ma detto questo, ed in attesa di ulteriori dettagli in merito al progetto, ecco qual è la trama di questa particolare serie a fumetti giapponese!

Isuca, la trama della serie

Isuca

La serie a fumetti “Isuca” ruota intorno alle vicende vissute da Shinichirou, un ragazzo che ha bisogno di un lavoro per riuscire a pagare l'affitto. Un giorno la sua insegnante gli consiglia di andare lavorare in casa di qualcuno, e di occuparsi delle faccende domestiche. Il nostro protagonista finisce però per lavorare per la giovane Sakuya, un capo della famiglia Shimazu. Il lavoro della ragazza è quello di esorcizzare ed eliminare delle creature sovrannaturali. Purtroppo il giovane Shinichirou libera per sbaglio una delle creature che Sakuya aveva catturato, ed insieme alla sua "datrice di lavoro", dovrà adesso riuscire a catturarla nuovamente. Come si evolverà questa situazione?

Non ci resta a questo punto che attendere ulteriori aggiornamenti in merito al nuovo anime in arrivo!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | ANN

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.