One Piece, spoiler capitolo 759

Pieno d'azione questo 759 di One Piece, dove Eiichiro Oda preme sul pulsante dei cazzotti per farci capire quanto sono diventati fighi Rufy e i suoi alleati!

Come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di One Piece, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 758 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 759.

Riassunto e spoiler capitolo 758 (link)

Spoiler capitolo 759

Gli enormi giocattoli/soldati di piombo creati da Sugar al suo risveglio sono tornati ad essere dei normali esseri umani e, a quanto pare, l'agente li aveva creati usando ben otto sgherri di Doflamingo per ognuno! Notata la cosa, sia Cavendish che Nico Robin riflettono sul fatto di usare tutti questi esseri umani come se fossero carne da macello mentre Bartolomeo, felice come una pasqua, urla ai quattro venti che ora può di nuovo disporre delle sue barriere. Gladius, visibilmente rassegnato, capisce che Sugar è stata messa di nuovo K.O. e i soldati, che hanno qui ripreso il loro aspetto originale, si sentono sollevati nel sapere che hanno finalmente ritrovato la loro umanità. Gladius, per evitare ritorsioni, dice loro che quella di trasformarli in enormi soldatini di piombo era solo una mossa strategica e che, una volta finita la battaglia, questi sarebbero stati riportati alle loro dimensioni reali. Peccato che Gladius, riflettendo tra se e se, ricorda che l'abilità di Sugar non permette di ricordare chi è stato trasformato in giocattolo ma i soldati, decisamente ingenui, credono alle parole dell'agente...

L'azione si sposta all'ultimo piano del Nuovo Altopiano Reale dove, dopo una serie di peripezie senza precedenti, Rufy e Law sono finalmente riusciti ad arrivare al cospetto di Doflamingo. Il regnante di Dressrosa è accompagnato da Trebol e, ai piedi dello Schichibukai, Rufy nota subito il corpo apparentemente privo di conoscenza dell'amico Bellamy. Vedendo Rufy così preoccupato per Bellamy, Doflamingo inizia a ridacchiare ricordando che i due dovrebbero essersi incontrati a Mock Town e, quando "Cappello di Paglia" chiede al nemico di liberare il pirata, lo Shichibukai risponde dicendo che tutto dipende dall'esito di questa battaglia. A detta di Doflamingo, Bellamy era venuto da lui per farsi uccidere e Rufy, ricordando le parole di ammirazione che il pirata ha speso nei confronti dello Shichibukai, sembra intenzionato a credere a quanto affermato dal nemico. Bellamy sembra qui riprendere conoscenza e così Doflamingo, per far innervosire Rufy, inizia ad umiliare il pirata dicendogli che il ragazzo sapeva bene come lo Shichibukai gestisce i suoi affari e che, al minimo errore, questo l'avrebbe pagata cara. Ricordando che ogni persona nasce con una dote, Doflamingo alza la testa di Bellamy per mostrarla a Rufy e, quando tutti possono vedere la faccia insanguinata e rigata dalle lacrime del pirata, il nemico afferma con disprezzo che l'unica dote riconosciuta del suo sottoposto è quella di essere un fallito cronico! Rufy si arrabbia e urla a Doflamingo di ritirare quello che ha appena detto ma Bellamy, visibilmente distrutto dal dolore, chiede allo Shichibukai di ucciderlo una volta per tutte! Arrabbiatissimo, Rufy prova a tirare un calcio a Doflamingo che, ridendosela come al suo solito, usa la faccia di Bellamy per parare il colpo del ragazzo...

Law, visibilmente nervoso, ricorda a Rufy che il pirata gli aveva promesso di mantenere la calma davanti a Doflamingo che, a detta del chirurgo, è una persona specializzata nel far innervosire la gente. Conoscendolo di persona, Law sa bene che perdere la calma e la concentrazione davanti a Doflamingo può essere fatale e, anche se non sappiamo il contenuto della loro discussione, il chirurgo deve aver spiegato a Rufy come comportarsi in questo scontro. Mentre Law spiega a Rufy che Doflamingo è un uomo viscido e senza cuore, Trebol inizia a ridere ripensando a come "Cappello di Paglia" abbia preso a calci in faccia Bellamy nonostante questo sia stato ridotto in fin di vita dal suo "padroncino". Law continua a ripete a Rufy di non ascoltare le provocazioni di Trebol e Doflamingo ma quest'ultimo, ripensando a quanto detto dal pirata chirurgo in merito al fatto che lui è un uomo "senza cuore", ricorda al ragazzo quello che hanno combinato lui e il suo alleato: Rufy e Law hanno distrutto il SAD a Punk Hazard, hanno eliminato Vergo e Monet, hanno rapito Caesar Clown, hanno riportato i giocattoli alle loro sembianze reali e i loro compagni stanno attaccando la Fabbrica degli Smile...insomma, Doflamingo ha tutte le buone ragioni per perdere la pazienza! Doflamingo è così arrabbiato che non gli resta che ridere e, vedendo Rufy e Law pronti a prendere la sua testa come se niente fosse, lo Shichibukai ammette di provare la stessa disperazione che aveva provato tredici anni prima. Law, che sembra conoscere i fatti meglio di chiunque altro, dice a Doflamingo che se non fosse stato per l'incidente accaduto tredici anni prima, lui sarebbe morto da un pezzo e lo Shichibukai, di tutta risposta, provoca il ragazzo dicendogli che è per colpa di quell'evento se lui non è al suo fianco come Terzo Corazon! Cosa è accaduto di così grave nel passato di Law e Doflamingo?

Doflamingo usa i poteri del Frutto Ito-Ito per creare l'ennesimo clone di fili, attaccando subito Law. Notato che Doflamingo è scoperto, Rufy prova quindi ad attaccare lo Shichibukai, ma viene fermato da Bellamy in persona che, controllato dal nemico, non può far altro che obbedire ai voleri dello Shichibukai come se fosse una marionetta. Law dice a Rufy di pestare a sangue Bellamy fino a fargli perdere conoscenza, ma la cosa potrebbe rivelarsi fatale per il pirata: viste le condizioni in cui versa Bellamy, Rufy non vuole combattere contro il ragazzo che, seppur conciato per le feste, ha ancora la forza di parlare e di chiedere a "Cappello di Paglia" di farlo fuori. Ma Rufy non vuole assolutamente attaccare Bellamy e, dicendo che lo considera un suo amico, il ragazzo fa piangere al pirata lacrime amare. La situazione sembra volgere a favore di Doflamingo che, comodamente seduto sul suo trono, ricorda a Law che i deboli "non possono scegliere come morire", cercando così di provocare nuovamente il pirata. Su Law la cosa non ha effetto ma Rufy, furioso per come Doflamingo sta affrontando questo combattimento, avverte l'alleato dicendogli che ora andrà dal nemico e lo prenderà a cazzotti! Law ricorda a Rufy che avevano un "piano segreto" da seguire, ma al ragazzo non importa più...vuole solo picchiare a morte Doflamingo!

Rufy carica così uno dei suoi pugni infusi con l'Haki in direzione di Law che, capite le intenzioni del ragazzo, usa il suo "Shambles" per teletrasportare il pirata al cospetto del vero corpo di Doflamingo! Rufy riesce a colpire Doflamingo alla pancia con un pugno fortissimo e, quando Trebol cerca di capire come fare ad intervenire, Law affetta l'agente usando i poteri della sua "Room" (che aveva precedentemente attivato per usare lo "Shambles"). Law dice a Rufy che è davvero "il peggiore" e, capito il riferimento alla "Generazione Peggiore", ricorda all'alleato che anche lui faceva parte delle Undici Supernove!

via | Mangahelpers

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.