Tokyo Ghoul, termina in Giappone il fumetto

Sui Ishida porta a termine il suo fumetto dal titolo Tokyo Ghoul.

L'opera Tokyo Ghoul giunge al termine: il capitolo 143 verrà pubblicato sul magazine Weekly Young Jump il 18 settembre, mentre l'ultimo volumetto completo, il numero 14, uscirà il 17 ottobre. E qui, signori e signore, si chiude questa storia horror iniziata nel 2011. La rispettiva serie di animazione è attualmente in onda sulle tv nipponiche.

Cartaceo che non mi ha esaltata, tanto quanto la serie di animazione, nonostante io sia una fifona di primissima categoria, non mi ha trasmesso alcuna paura eppure, in genere, non si può dire che i nipponici nel campo non ci sappiano fare!

Ecco la trama dell'opera:

Tokyo Ghoul

Kaneki è un normalissimo studente universitario. Conduce con tranquillità la sua esistenza con gli amici e studiando, fino a quando incontra una bella ragazza che ha la sua stessa passione per la lettura. Di questi tempi, in effetti, è raro! Nel frattempo, la città di Tokyo è nel panico a causa di mostri spaventevoli che, sostanzialmente, divorano le persone. Kaneki sente le notizie ma non riflette troppo sui recenti avvenimenti di cronaca: si trova quindi con questa perfetta estranea a leggere per puro caso un bel romanzo horror.

Che sorpresa quando la ragazza in pratica gli si dichiara, esattamente 30 minuti dopo averlo conosciuto e averci parlato. Bizzarro: guarda caso la ragazza è uno dei mostri divoratori e, altro caso, attacca immediatamente il ragazzo. Il giovane, non si sa bene per quale miracolo si salva: la ragazza muore, mentre Kaneki rimane ferito. Un medico con un intelletto sublime cosa decide di fare? Ma ovviamente un bel trapianto di organi dal mostro tremendo deceduto, al ragazzo ferito. Risultato facilmente prevedibile: Kaneki stesso diventa un orribile mostro. E ora cosa potrà fare? Mantenere un minimo di raziocinio e allontanarsi dal mondo poichè è un pericolo, o la brutalità del mostro avrà il sopravvento e Kanechi diventerà insaziabile?

A breve la sentenza definitiva.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.