Francesco Francavilla, l'artista tacciato di plagio per la cover di Original Sin Annual #1

Dopo gli eventi che hanno riguardato la cover di Spider-Woman disegnata da Milo Manara, gli americani sembrano aver puntato la loro lente d'ingrandimento sui disegnatori italiani che pubblicano sul suolo statunitense...

Questa volta è toccato a Francesco Francavilla, uno dei artisti contemporanei più prolifici dell'intero panorama fumettistico americano, finire sulla graticola dei fumettisti "Made in Italy" da dover bacchettare. Il disegnatore italiano, a cui è stata commissionata una variant cover del primo numero di Original Sin Annual, è stato pizzicato dai ragazzi di Eurocomics USA Invasion che, guardando la suddetta copertina, hanno notato una certa somiglianza con la cover del numero #85 di Zagor (Angoscia!), albo scritto dal grande Guido Nolitta (pseudonimo di Sergio Bonelli) e disegnato dall'altrettanto grande Gallieno Ferri. Senza dire o commentare nulla in merito a questa somiglianza, gli editor di Eurocomics USA Invasion hanno rilasciato questo Swipe File (rubrica dove espongono cover e illustrazioni che possono essere considerate come dei plagi o giù di lì) dove le cover di Original Sin Annual #1 e quella di Zagor #85 vengono messe una affianco all'altra e devo dire che, stavolta, una certa somiglianza la trovo anch'io. La notizia, rilanciata subito dai ragazzacci di Bleeding Cool, apre qui un caso circa i tanti plagi che avvengono quotidianamente nel mondo del fumetto americano ed internazionale, ma anche stavolta sono assolutamente convinto che se di plagio si tratta...beh, è stato fatto in buona fede!

Plagio, omaggio o posa classica?!

Francesco-Francavilla-Gallieno-Ferri-Original-Sin-Annual-Zagor-Plagio-Cover

La somiglianza tra la cover di Original Sin Annual #1 e quella di Zagor #85 è davvero spaventosa, e su questo penso che nessuno abbia da controbattere. Non voglio prendere le difese di Francesco Francavilla dicendo che l'artista ha voluto semplicemente omaggiare Gallieno Ferri e i suoi lavori (cosa che riuscirei anche a capire, vista l'importanza del disegnatore di Zagor nel panorama fumettistico italiano), ma qui c'è da fare un appunto importante che riguarda, come avrete intuito, la posa assunta dallo "Spirito con la Scure" nella cover di Angoscia!. Ripartendo da Ferri e dalla sua lunghissima esperienza come disegnatore, sono quasi del tutto convinto che anche l'artista genovese si sarà ispirato a qualche sequenza trovata nei film western dell'epoca (parliamo del luglio del 1972, un periodo particolarmente florido per gli appassionati di spaghetti western) che, per gli artisti italiani, sono sempre stati molto utili come modelli "dal vivo". Perché ne sono convinto? Perché anch'io, seppur distrattamente, ricordo alcune sequenze di film anni sessanta/settanta dove gli attori hanno posato davanti alla telecamera con sguardo perso, pistola alla mano e braccio sinistro/destro infortunato...

Qui però Zagor, grazie anche alla maestria di Ferri, viene rappresentato in maniera leggermente diversa: i toni della cover sono oscuri, quasi horrorifici, e Zagor non ha qui il braccio sinistro infortunato perché, come potete vedere voi stessi, tiene in mano un cinturone. Una cover magnifica, questa del numero #85 di Zagor, che Ferri avrà sicuramente studiato sin nei minimi dettagli. Ma torniamo a Francavilla: secondo voi ha copiato? Secondo me avrà sicuramente preso un po' di ispirazione dalla cover (guardate bene braccio e mano sinistra dei due personaggi e, soprattutto, fate caso all'altezza dello sguardo) ma ripeto, quella posa non deve essere stata inedita neanche per un maestro come Ferri. Sicuramente, se Francavilla si è ispirato a Ferri, è giusto che il disegnatore italiano lo ammetta (non gli costerebbe nulla ed anzi, sarebbe un bellissimo gesto da parte sua), ma montare un caso per l'ennesima cover che somiglia ad un'altra, beh...non ne vale la pena!

Adoro Francavilla e amo tantissimo Ferri (che spero di incontrare, prima o poi), quindi per me è stato molto difficile riuscire a scrivere un articolo del genere, ma spero che voi abbiate compreso il senso delle mie parole. Crocifiggere Francavilla per una cover non mi sembra giusto, anche perché sono arcisicuro della buonafede di Francesco che, prima o poi, ci dirà qualcosa in più in merito a questa variant di Original Sin Annual #1. E siccome mi piace tanto vedere i maestri all'opera, approfitto dell'occasione per mostrare un video della Zagor TV (pubblicato su Youtube da Giuseppe Ramath) dove, con estrema perizia e cura nei particolari, il grande Gallieno Ferri disegna una striscia del nostro amato "Spirito con la scure"!

via | Bleeding Cool

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.