Chris Ware torna con The Last Saturday, una serie di vignette online pubblicate sul The Guardian Online

Una delle cose che non pensavo potessero mai accadere nel mondo del fumetto internazionale si è avverata: Chris Ware è diventato il vignettista (online) del The Guardian!

Che le strip realizzate da Chris Ware fossero ambite da tutti i quotidiani di lingua anglofona era (ed è) un dato di fatto, ma mai avrei immaginato che l'artista ed autore americano decidesse di pubblicare una nuova serie di vignette (da raccogliere in un graphic novel) per il prestigioso The Guardian, quotidiano inglese che gode di una buonissima reputazione tra le fila dei severissimi lettori del Regno Unito. Eppure Ware, che ha pubblicato alcune strip di Building Stories sull'edizione domenicale del New York Times, ha già avuto a che fare con il The Guardian, ma in in contesto totalmente diverso da quello che si appresta a percorrere con questa nuova collaborazione: nel 2001, a un anno di distanza dalla pubblicazione di Jimmy Corrigan, the Smartest Kid on Earth, Ware riuscì a vincere un Guardian First Book Award, riconoscimento letterario che viene assegnato annualmente dal quotidiano inglese come forma di riconoscimento per le opere più significative dell'annata di riferimento. Ed è proprio Chris Ware il primo (e finora unico) fumettista ad aver vinto il Guardian First Book Award quindi, come potete immaginare, il rapporto tra lo scrittore/disegnatore americano e la testata inglese è sicuramente da calcolare in maniera diversa rispetto alle tante collaborazioni che l'autore ha avuto con i quotidiani statunitensi. Ma di cosa parla questo nuovo ciclo di vignette realizzato da Ware per il The Guardian?

The Last Saturday: un graphic novel "a puntate"

The-Last-Saturday-Chris-Ware-The-Guardian-Online-New-Comics

Ora che dispongono di un autore del calibro di Chis Ware, gli editori del The Guardian hanno tutto l'interesse ad appoggiare e supportare l'eccentrico artista americano che, come ricordano anche i ragazzi di Comics Alliance, si diverte molto a pubblicare i suoi lavori in formati abbastanza particolari. E visto che ora Ware sta sperimentando il formato online, c'è sicuramente da aspettarsi qualcosa di particolare anche da The Last Saturday che, come andremo a vedere, sembra collocarsi immediatamente nel filone "introspettivo" delle opere realizzate dall'autore americano. Ambientato nella cittadina di Sandy Port (Michigan), The Last Saturday è composto da un cast di sei personaggi dal sapore tipicamente "wareiano": abbiamo qui due madri fumatrici, un padre baffuto e tre figli molto particolari che, come possiamo ben immaginare, serviranno a Ware per raccontare le paranoie e le incongruenze dell'epoca in cui viviamo. Né Ware e né tantomeno il The Guardian hanno dato informazioni precise sulla storia di The Last Saturday, ma conosco bene il modus operandi dell'autore e quindi, anche grazie al supporto dei tecnici che lavorano presso il sito del quotidiano inglese, sono sicuro che vedremo presto alcune piccole soluzioni narrative che andranno ad integrarsi con il formato scelto dal buon Chris.

Non a caso, la prima pagina di The Last Saturday è stata pubblicata in modo da poter essere vista come se si avesse in mano una lente d'ingrandimento e la vignetta, che sembra qui incomprensibile, sarà sicuramente d'aiuto quando la storia inizierà il suo naturale percorso fino alla giusta conclusione. Non escludo qui che Ware e gli editori del The Guardian abbiano qui trovato un accordo per pubblicare The Last Saturday anche in formato cartaceo, ma se l'autore si lascerà prendere la mano dalle possibilità offerte dalle nuove tecnologie (e sappiamo tutti che lo farà), quest'opera potrebbe diventare qualcosa di più che un semplice graphic novel da libreria.

Io seguirò The Last Saturday con molta attenzione e, se anche voi volete segnarvi nei preferiti la sezione del The Guardian Online dedicata al fumetto di Chris Ware, vi comunico qui che il link esatto dell'opera è questo qui. E dato che parliamo di fumettisti di un certo spessore, vi pubblico qui la prima (e se non sbaglio unica) intervista congiunta tra Joe Sacco e Chris Ware, evento che è avvenuto grazie agli organizzatori dell'Edinburgh International Book Festival 2013.

via | Comics Alliance

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.