Supergirl serie TV, la CBS ha già ordinato la produzione del serial!

Di solito, quando è un network televisivo americano ad ordinare la realizzazione di una serie TV, bisogna sempre aspettare che i produttori vedano il pilot per capire se il prodotto potrebbe interessare oppure no. Ma Supergirl non ha bisogno di queste cose...

La notizia è proprio questa: i manager della CBS, che agli inizi di settembre avevano affidato a Greg Berlanti e Ali Adler la produzione di questa serie TV dedicata alla bella Supergirl, hanno deciso di evitare tutte le lungaggini del caso per dare il subito il via alla realizzazione del serial sulla cugina di Superman! Una scelta decisamente strana quella della CBS che, essendo un network tra i più seguiti ed importanti d'America, può permettersi il lusso di aspettare anche mesi/anni prima di decidere se una serie TV merita di essere prodotta oppure no. Ed invece, seguendo un po' le dinamiche che avvengono in altri network (il primo che mi viene in mente è sicuramente Netflix), la CBS accelera i tempi di produzione senza guardare neanche il pilot, in modo da avere la serie pronta per l'estate del 2015! Chi sarà riuscito a convincere la CBS ad evitare tutte le noiosissime fasi di pre-produzione che avvengono per questi progetti? Saranno stati gli script di Geoff Johns (screenwriter della serie TV) o, più semplicemente, il network non aveva nessun serial interessante da lanciare in estate?

Supergirl sulla CSB: Smallville in gonnella?

Supergirl-Serie-TV-DC-Comics-CBS-Download-Streaming

Ci sono ancora parecchi nodi da sciogliere circa la trama di questo nuovo serial dedicato a Supergirl anche perché, come in molti hanno fatto notare nei vari forum e gruppi di discussione, ci sono sicuramente delle variabili che la CBS dovrà affrontare se vuole che la serie risulti credibile agli occhi dei tantissimi esperti della Superman-famiglia. Partiamo qui dalla più semplice delle domande: Superman apparirà oppure no? Essendo Supergirl la cugina di Superman, sarebbe qui normalissimo un rapporto parentale/supereroistico tra i due che, anche nei fumetti, spesso e volentieri si trovano a combattere dei nemici comuni. Ma Superman è un franchise che è ancora nelle mani della Warner Bros e, nonostante le due aziende facciano parte della joint venture che ha dato vita a CW (canale televisivo dov'è andato in onda Smallville e che ora ospita Arrow), la CBS dovrebbe pagare i dritti di sfruttamento per uno dei personaggi più importanti (e sicuramente più "costosi") dell'intero universo supereroistico della DC Comics! Suppongo quindi che la CBS potrebbe prendere spunto da Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D. e gestire Superman come la ABC e la Marvel fanno con Iron Man nel serial di cui sopra, ovvero "nominandolo"...senza farlo vedere! Ma questa cosa funzionerebbe? Non credo proprio!

Io sono più propenso a credere che, avendo a disposizione uno zoccolo duro di giovani uomini e donne cresciuti con la serie TV di Smallville, la CBS voglia ripercorrere le orme tracciate dall'incarnazione "teen" di Superman offrendo, anche su Supergirl, una storyline di formazione che possa anche prevedere delle piccole "comparsate" di un ingessatissimo Kal-El in qualità di mentore "part-time". L'idea non sarebbe malaccio anche perché, se ci pensate bene, la formula di Smallville era quantomai azzeccata per il tipo di pubblico sul quale la CW voleva far colpo. Ed essendo un serial di cui ipotizziamo la premiere in estate, l'idea di offrire ai ragazzi dai 14 anni in su un prodotto da guardare al posto di serial più impegnativi è sicuramente quella che adotterebbe un qualsiasi network con un po' di sale in zucca.

Chissà se la Supergirl del serial TV sarà bella, intelligente e simpatica come quella vista in Superman Batman Apocalypse (di cui sopra potete vedere un breve contributo video)...

via | Major Spoilers

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.