Harley Quinn Annual #1, la DC Comics realizza un fumetto...puzzolente!

Tra tutte le trovate che la DC Comics poteva pensare per il lancio di Harley Quinn Annual #1, quella di realizzare un fumetto che puzza è sicuramente una delle più assurde che si potessero immaginare!

Non ho capito con quale tecnica editoriale/materiale la DC Comics sia riuscita ad infondere nelle due versioni dell'Harley Queen Annual #1 le quattro fragranze che sto per elencarvi, ma sta di fatto che il fumetto dovrebbe puzzare davvero e, per contenere gli odori di pelle, crema abbronzante, pizza e puzza misteriosa, l'uscita sarà corredata di un comodo sacchetto salva odori! Credo che un'idea del genere sia folle e geniale allo stesso tempo e, ne sono quasi sicuro, dietro questa trovata ci sono quei due simpaticoni di Jimmy Palmiotti e Amanda Conner, la coppia (di nome e di fatto, visto che sono marito e moglie) di fumettisti americani che sta regalando parecchie soddisfazioni (e tanti quattrini) alla DC Comics. L'idea, ripeto, è davvero bellissima e un po' tutti i siti d'informazione fumettistica americana, incuriositi dalla cosa, stanno qui iniziando a ricordare da quanto una casa editrice non rilasciava un fumetto "profumato". Puzza a parte, l'uscita del primo annual di Harley Quinn segna un punto importante a favore del personaggio che, in questo 2014 di grandi uscite e cocenti delusioni, riesce a piazzarsi tra le novità più fresche del carnet di testate offerto dalla DC Comics.

Harley Quinn: un personaggio che non puzza!

Harley-Quinn-Annual-1-Cover-Teaser-Fumetto-Puzza-DC-Comics

Il team creativo formato da Jimmy Palmiotti e Amanda Connor si è rivelato qui vincente per la DC Comics che, affidata Harley Quinn alla coppia di sposini più pazza del fumetto americano, ha trovato quella che possiamo definire come la "gallina dalle uova d'oro"! I lettori americani stanno premiando Harley Quinn sin dal primo numero della testata e il personaggio, man mano che i numeri proseguono e le storie diventano sempre più "approfondite" (per modo di dire), è diventato sempre più complesso ed intrigante. In molti hanno provato (non a torto) a paragonare questa nuova incarnazione editoriale di Harley Quinn al buon Deadpool della Marvel e, da un certo punto di vista, si può anche dire che Palmiotti e la Connor hanno preso in prestito dal Merc-with-a-Mouth alcune meccaniche narrative che l'hanno reso uno dei personaggi più amati dai lettori di fumetti americani (e non). Ma essendo Harley Quinn un personaggio nato folle e cresciuto nella follia più assoluta, il paragone con Deadpool regge solo fino a quando la bella ex-psicologa non viene affiancata a un super-villain come Joker, che è stato (ed è) la causa principale della (in)sanità mentale della ragazza! E non dimentichiamoci delle varie avventure che Harley ha vissuto insieme alla Suicide Squad, supergruppo di ex criminali semi-redenti dove militavano (e militano) alcuni tra gli psicopatici più pericolosi dell'intero DC Universe! Insomma, Harley con la pazzia ci va sempre a braccetto mentre Deadpool, in qualche modo, cerca di essere una persona migliore chiedendo l'aiuto di supereroi quali Capitan America, Thor, Iron Man e compagnia di Vendicatori al seguito. Che poi fallisca miseramente, beh, è un altro paio di maniche...

Sfruttare la pazzia di Harley Quinn per avere un fumetto che sappia fondere azione, comicità e divertimento è stata, e nessuno può negarlo, l'unica scelta possibile che la DC Comics poteva attuare per rilanciare il personaggio e la cosa, come ho detto, ha portato i suoi frutti. Avere qui una testata con un personaggio che è completamente slegato dalle cervellotiche ed epiche battaglie dei supereroi più impegnati è un gustoso diversivo che i lettori apprezzano, anche perché non si può vivere di solo Batman!

Con la speranza di vedere Harley Quinn sempre in splendida forma, vi propongo qui il video dove Joker tenta di corrompere la psicologa nella serie animata The New Batman Adventures.

via | IGN

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.