Django / Zorro #1, pubblicata la sneak peek dell'albo

Aspettavo con ansia di poter vedere le prime pagine di Django / Zorro #1, sequel a fumetti del film Django Unchained diretto dal regista americano Quentin Tarantino!

Annunciato un mese prima del San Diego Comic-con 2014, Django / Zorro #1 è il primo prodotto fumettistico in cui Quentin Tarantino, aiutato dallo scrittore Matt Wagner, racconterà il seguito di uno dei suoi film più recenti e più popolari: Django Unchained. Prodotto sotto l'etichetta della Dynamite Entertainment, Django / Zorro #1 è il quindi il primo (e forse unico) crossover del mondo dei fumetti che mette insieme un personaggio della letteratura americana (Zorro) e uno del cinema contemporaneo (Django) faccia a faccia, il tutto coordinato da uno dei registi più amati dei giorni nostri! Una bella idea che, grazie agli sforzi congiunti della Dynamite Entertainment e di Quentin Tarantino, è potuta diventare una realtà che i lettori statunitensi troveranno in tutte le fumetterie americane a partire dal 5 novembre 2014. Disegnato da Esteve Polls (con cover di Jae Lee e Francesco Francavilla), Django / Zorro #1 era un prodotto avvolto nel mistero più totale ma oggi, anche grazie a Bleeding Cool, siamo finalmente in grado di vedere le prime tavole e di leggere un bel sunto della trama generale dell'albo. Andiamo quindi a scoprire come è fatto questo Django / Zorro #1 e cosa hanno in serbo per noi Tarantino, Wagner e Polls!

Django / Zorro #1: due uomini contro la schiavitù

Il fumetto è ambientato diversi anni dopo gli eventi narrati in Django Unchained, quindi ci troviamo qui nel periodo storico immediatamente successivo al 1858. Django non se la passa molto bene: lasciata sua moglie Broomhilda in una casa vicino a Chicago, sulla testa di Django pesa una taglia che lo ha praticamente estromesso dagli affari in tutto l'est americano e questa cosa, per un "bounty hunter" come lui, è una grana abbastanza difficile da gestire. Ciò non toglie che il west, che da sempre pullula di criminali e taglie da riscuotere, sia per Django un terreno di caccia perfetto dove operare i suoi affari e così, senza perdersi d'animo, il nostro si imbarca in nuove avventure che lo porteranno nei territori più difficili dell'America ottocentesca. In uno dei suoi tanti viaggi, Django avrà qui modo di incontrare Don Diego de la Vega, l'uomo che si cela sotto la maschera di Zorro! Colpito dal fatto che un ricco uomo bianco non sia assolutamente a disagio con un uomo di colore come lui, Django scopre qui che Don Diego de la Vega è una persona dalle mille risorse e capacità, sia fisiche che morali. Assunto da Don Diego de la Vega come guardia del corpo per un compito decisamente sgradevole, Django incontrerà qui Zorro, che mostrerà al pistolero che gli schiavi non hanno colore...

La storia sembra molto forte e Tarantino, che di colpi di scena e sparatorie se ne intende, mi sembra il tipo da voler sfruttare appieno la situazione che si andrà a creare tra Django, Don Diego de la Vega e Zorro. Ammetto che sono molto curioso di vedere se Django scoprirà la vera identità de "La Volpe" e se questo, che non è uno stupido, cercherà di sfruttare la cosa a suo vantaggio. Sicuramente la caratura morale di Don Diego de la Vega avrà fatto colpo sul buon Django anche perché, come ho detto, si parlerà di schiavi...un argomento molto sensibile per le orecchie del pistolero di Tarantino!

Oltre a riproporre qui il trailer di Django Unchained (giusto per non farci mancare nulla), vi lascio alla visione delle prime tavole di Django / Zorro #1, con la speranza che qualche casa editrice italiana sia interessata a portare il fumetto anche da noi!


via | Bleeding Cool

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.