Sergio Bonelli e il futuro della Sergio Bonelli Editore a tre anni di distanza dalla scomparsa dell'editore

Sono già tre anni che Sergio Bonelli, fumettista ed editore italiano tra i più amati del nostro paese, ha intrapreso il suo ultimo viaggio verso l'infinito. Un viaggio diverso da quello della sua Sergio Bonelli Editore...

Inutile ricordarvi che era proprio 26 settembre 2011 la data in cui Sergio Bonelli ci ha lasciato e che, sono sicuro, rimarrà impressa nella mente di noi lettori per molto, molto tempo. La mancanza di Sergio si sente anche perché, riguardando Zagor e leggendo la firma di Gallieno Ferri ai disegni, più di un lettore avrà sperato di poter rileggere Guido Nolitta (pseudonimo di Sergio Bonelli) tra gli autori delle uscite mensili dedicate allo "Spirito con la Scure". La stessa firma che Sergio applicava anche su Mister NO, altro personaggio immortale nato dalla mente dell'autore che, sempre insieme a Gallieno Ferri, diede il fiato della vita ad uno dei primi antieroi della casa editrice meneghina. Ed è triste pensare che, nel periodo in cui la Sergio Bonelli Editore sta mettendo in atto una vera e propria rivoluzione della vita editoriale della casa editrice, il buon Sergio non sia lì a guidare i ragazzi verso un futuro che si prospetta pieno di novità e successi. Ma cosa è cambiato nella Sergio Bonelli Editore a tre anni di distanza dalla morte di Sergio?

La Sergio Bonelli editore senza Sergio Bonelli: i figli di una rivoluzione silenziosa

Sergio-Bonelli-Editore-SBE-2014

Ora che Davide Bonelli ha preso in mano le redini dell'azienda di famiglia, la Sergio Bonelli Editore si è trasformata in una casa editrice molto più social e giovanile rispetto a soli tre anni fa. Il merito è anche di Mauro Marcheselli, direttore editoriale della casa editrice meneghina e figura chiave della casa editrice già dai tempi in cui Sergio Bonelli era ancora tra noi. La Sergio Bonelli Editore ha qui un nuovo sito (molto più bello, funzionale ed aggiornato di quello che aveva tre anni fa), comunica con i lettori tramite i social network più famosi e ha imparato ad apprezzare quelle piccole gioie (e i tanti dolori) che le nuove tecnologie hanno in serbo per chi vuole avvicinarsi al mondo di internet e della comunicazione online. Il coraggio di cambiare non è mai mancato ai ragazzi della Sergio Bonelli Editore, e la dimostrazione pratica la abbiamo con l'affiancamento (che poi diventerà un avvicendamento) di Roberto Recchioni a Tiziano Sclavi che, insieme all'autore romano, sta curando tutti gli aspetti della nuova stagione di storie dedicate all'Old Boy londinese. Un cambiamento che partirà dalla testata regolare del personaggio fino ad arrivare ad ogni singola uscita dedicata all'Indagatore dell'Incubo, che vivrà qui un'esperienza editoriale tra le più intriganti del panorama fumettistico italiano.

Avventura. Una parola che Sergio Bonelli amava e che è sempre viva nei personaggi, vecchi e nuovi, che hanno animato (e che continuano ad animare) le storie della Sergio Bonelli Editore dal 2011 ad oggi: Tex, Zagor, Saguaro, Nathan Never, Julia, Dampyr e gli altri sono sempre lì a testimoniare come l'avventura, in tutte le sue forme, è l'essenza stessa della casa editrice milanese. Ed è anche grazie a Dragonero (fantasy che sta riscuotendo parecchi consensi anche tra chi non ha mai preso in mano un fumetto) e a Orfani (primo fumetto sci-fi della casa editrice pubblicato interamente a colori) che la Sergio Bonelli Editore, da quasi due anni a questa parte, sta dimostrando di valere molto più di quello che tutti credevano. E mentre il terribile Lukas muove i suoi passi nell'oscurità, la Sergio Bonelli Editore si appresta a lanciare Adam Wild, nuovo eroe che vivrà le sue avventure nell'Africa Nera immaginata dal grande Gianfranco Manfredi (creatore dell'indimenticabile Magico Vento).

Cosa direbbe Sergio se vedesse tutti questi cambiamenti? E come reagirebbe sapendo che, proprio oggi, la Sergio Bonelli Editore farà una diretta streaming dell'evento che attesterà il rilancio editoriale di Dylan Dog? Questo non possiamo saperlo, ma credo che una parte dello spirito avventuroso e ribelle di Sergio sia rimasto qui nel cuore di ognuno dei protagonisti della nuova storia editoriale della Sergio Bonelli Editore che, camminando sulle orme tracciate dal più grande editore di fumetti in Italia, si sta muovendo verso un futuro più radioso che mai.

Ringraziando ancora una volta Zagor TV e Giuseppe Ramath, vi esorto a sentire il passaggio finale dell'ultima intervista a Sergio Bonelli dove, come ascolterete, si vede fortissimo come l'editore ed autore italiano parlava con entusiasmo del suo lavoro e della sua casa editrice.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.