Il manga Chibi Devi finisce a dicembre

Finisce il manga Chibi Devi nel mese di dicembre.

Uscirà a dicembre il volumetto numero 11 di Chibi Devi, opera di Hiromu Shinozuka, pubblicata dal 2008 sul magazine Ciao della casa editrice Shogakukan. Noto l'adattamento a serie di animazione, andato in onda dal mese di ottobre del 2011, fino a febbraio 2014, in ben 75 episodi. Vi ricordo però che ogni episodio è brevissimo: solo 5 minuti!

Vicenda di genere shoujo fantasy/sovrannaturale in versione commedia, ci narra una storia già vista, ossia di una fanciullina che viene bulleggiata a scuola.

Ma vediamo meglio la trama:

Chibi Devi

Honoka ha 14 anni e la sua vita non parte esattamente in positivo. Ha infatti perso i genitori e ora, a 14 anni, vive con sua zia Rikako. Frequenta le scuole medie dove viene regolarmente bulleggiata dai compagni di classe: manca completamente di fiducia in se stessa e di senso dell'iniziativa. Se ci sono quindi dellle pulizie da fare in classe, il secchio viene lasciato in mano a lei e gli altri compagni di classe tornano a casa...

Un giorno inizia a desiderare di non essere più così sola. Effettivamente una sorpresa arriva per lei: le viene dato il piccolo Mao, un diavoleto che dovrà letteralmente essere cresciuto da Honoka. Questo diavoletto ha dei poteri particolari: è per lo più un bimbetto sempre felice ma, talvolta, si spaventa e succedono pasticci quali bruciature, poichè riesce a sputare fuoco. Mano a mano che il piccolo cresce, comunque, darà una mano a Honoka e, lei stessa, riuscirà in parte a cambiare la sua personalità, fino anche a provare interesse per un ragazzo.

Qualche piccolo dettaglio in più: i volumi 7, 8 e 9 sono usciti anche in versione limitata, accludendo dei DVD con le puntate della serie di animazione. Non ci resta che attendere la fine della serie e dell'animazione, ahimè!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.