Il manga Mikoshiba il detective delle probabilità esce per Planet Manga

Esce da domani, in Italia, Mikoshiba il detective delle probabilità per la casa editrice Planet Manga.

Esce da domani, 13 novembre, il manga Mikoshiba il detective delle probabilità per la casa editrice Planet Manga, con queste caratteristiche: 13x18, B., 160 pp., b/n al costo di 4,50 euro. Opera originale di Kaminaga Manabu, pubblicata sul magazine Asuka della casa editrice Kadokawa Shoten dal 2012, in 3 volumetti, completo.

Come ogni "ondata" che si rispetti, dobbiamo perennemente avere a disposizione i nostri manga shoujo, gli ecchi, i manga che parlano di vampiri e, perchè no, quelli che ci parlano di detective. Mikoshiba mi ha immediatamente ricordato Shinrei Tantei Yakumo ( nel video e, guarda caso, dello stesso autore) altro celebre detective che risolve i casi in maniera molto particolare.

Ecco la trama:

Mikoshiba-il-detective-delle-probabilità-2-620x350

Niizuma Tomoki è una fanciullina che viene riassegnata di lavoro. Questa volta, dopo ben un mese di sospensione, andrà a lavorare nella sezione investigativa speciale. Peccato che la ragazza vada a scoprire che di questa sezione non fanno certo parte un numero sostanziioso di persone: infatti incontra e conosce solo un certo Mikoshiba Gakuto.

Il ragazzo è carino, sì, ed è un giovane matematico: cosa mai potrà fare quindi per quanto concerne lo scoprire assassini e serial killer? Ma il giovinetto ha una sua arma segreta personale: ritiene infatti che, con l'aiuto della matematica, qualsiasi individuo possa essere compreso, e così si possano andare a risolvere i più atroci delitti, scoprendone i colpevoli. Ma sul serio i numeri aiuteranno in questo campo? I fatti gli daranno ragione...

Cosa vogliamo di più dalla vita: mistero, delitti da risolvere e anche una storia d'amore!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.