La DC Comics si staglia contro il Valencia C.F.: il logo della società è uguale a quello di Batman!

Di notizie bizzarre ne abbiamo pubblicate parecchie, ma questa si merita sicuramente un posto d'onore: la DC Comics ha esposto un reclamo all'Office for the Harmonization of the Internal Market europeo per il logo del Valencia C.F. che, a loro dire, è troppo simile al logo di Batman!

La notizia è stata diramata da Comic Book Resources che, oltre ad aver riportato quest'incredibile vicenda, ha spiegato per bene cosa ha avuto da ridire la DC Comics nei confronti del Valencia F.C. ricostruendo, in poche parole, sia la storia dei due loghi che le rimostranze della casa editrice americana. Partiamo quindi dalla denuncia della DC Comics che, notata la somiglianza del nuovo logo del Valencia F.C. con uno dei tanti loghi di Batman, ha deciso di inoltrare un reclamo ufficiale all'Office for the Harmonization of the Internal Market, ente/agenzia che si occupa della registrazione delle proprietà intellettuali nella Comunità Europea. Forse per ignoranza o forse per troppa foga, la DC Comics sembra aver dimenticato un po' di particolari in merito al pipistrello di Valencia che, insieme a tanti altri animali, è apparso in parecchi degli stemmi araldici del 1200 spagnolo. Parliamo quindi di un simbolo che appartiene alla tradizione dell'est spagnolo da quasi mille anni, ma se vogliamo proprio andare nello specifico della vicenda, scopriamo che il Valencia F.C. ha un pipistrello nel logo della squadra già dal 1919, anno in cui il club è stato fondato. Ed è curioso qui notare che la DC Comics, proprio nell'anno in cui si festeggia il 75mo anniversario dalla nascita di Batman, sembra qui dimenticare che il crociato incappucciato è nato nel 1939, a distanza di ben vent'anni dalla fondazione della società sportiva spagnola, che già usava il simbolo del pipistrello come tratto caratteristico della regione d'appartenenza del club! Capite quindi che questo reclamo dovrebbe decadere in tempi davvero brevissimi e, se pure la DC Comics riuscisse a spuntarla, l'unica cosa che la casa editrice americana potrebbe ottenere è la modifica del disegno del pipistrello. Ma arrivati a questo punto, mi son fatto una domanda più che lecita: perché scatenare tutto questo putiferio per un semplice logo?

Tutta una questione di trademark!

Batman-Beyond-Logo

Il caso che vede contrapposti la DC Comics e il Valencia F.C. è solo uno dei tanti reclami, più o meno leciti, che le case editrici americane hanno voluto intentare contro questa o quell'azienda/società/persona fisica negli ultimi anni. Rimanendo ancorati al 2014, abbiamo altri due casi decisamente assurdi: uno è il famoso caso Disney contro Deadmau5 (musicista e produttore canadese) mentre l'altro, ben più incredibile, è quello che vede le due eterne rivali del mondo del fumetto americano (Marvel e DC Comics) usufruire dei diritti sulle pubblicazioni che contengono le parole "super hero" e "super heroes" sul territorio britannico, cosa che ha mandato in bestia l'autore Graham Jules. Sul caso di Deadmau5 c'è poco da dire perché, da anni, il musicista canadese si presenta nelle discoteche e nei club di tutto il mondo con un casco che richiama molto la testa di Topolino/Mickey Mouse e, quando questo ha provato a registrare un nuovo logo, la multinazionale americana ha subito protestato usando tutta la sua potenza di fuoco (legale) contro il povero DJ. Ben più incredibile è la storia delle parole "super hero" e "super heroes": quando l'autore Graham Jules ha provato a pubblicare un libro con il titolo Business Zero to Superhero, si è visto recapitare a casa una notifica in cui si attesta che la Marvel e la DC Comics posseggono i diritti per lo sfruttamento della parola "Superhero" sul territorio britannico e che, per poterla utilizzare, bisogna prima chiedere il permesso (che spesso si traduce in soldoni) alle due case editrici americane!

Ma perché Marvel e DC Comics sono così attaccate ai loro trademark tanto da voler intentare causa contro chiunque? Sarebbe scontato dire che le case editrici americane vogliono (giustamente) avere il massimo profitto dalle loro proprietà intellettuali, quindi concentriamoci su un altro aspetto di queste vicende che, a mio modo di vedere, sono decisamente particolari: il controllo ossessivo delle proprietà intellettuali altrui come massimizzazione del guadagno. Come la questione tra la DC Comics e il Valencia ci ha appena dimostrato, la casa editrice americana teneva sotto controllo il club spagnolo tanto da sapere che questi avrebbero nuovamente modificato il logo, andando a colpire la società proprio nel posto giusto e al momento giusto, ignorando la storia di quel simbolo e sorvolando su tutta la tradizione araldica spagnola. La cosa avrebbe avuto senso se a farlo fosse stata un'azienda che offre prodotti commerciali, ma qui parliamo di una società sportiva che trae il suo stemma dalla tradizione spagnola...e pur essendo un fan sfegatato di Batman, questa volta non posso che schierarmi a favore del Valencia!

Concludo dicendo che, anche se il pipistrello del Valencia può rassomigliare a quello di Batman, non credo proprio che la cosa debba interessare ai vertici della DC Comics perché, prima di loro e più di loro, il club spagnolo è titolato ad usare il simbolo del pipistrello come meglio crede. E giusto per farvi capire quale dei tanti loghi di Batman il Valencia C.F. ha usato per il suo nuovo trademark, vi posto qui un episodio di Batman Beyond, dove potete ammirare quello che è il simbolo "copiato"!

via | Comic Book Resources

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.