Il manga Flat esce in Italia per la GP Publishing

Esce in Italia il manga Flat, opera di Aogiri Natsu.

Secondo me, leggendo questo manga, scorreranno fiumi di lacrime: Flat è uscito questo mese in Italia, grazie alla casa editrice GP Publishing. Opera originale di Aogiri Natsu, pubblicata sul magazine Comic Avarus della Mag Garden dal 2008, in 8 volumi, competa.

Si parla di rapporto tra un giovane ragazzo e un bimbo che è stato "semiabbandonato" dalla sua famiglia presso la casa di questo fanciullo. Naturalmente il ragazzo, che frequenta il liceo, ha alle spalle una famiglia ma, il padre lavora, mentre la madre ha tutte le faccende di casa da sbrigare. La maggior parte della responsabilità, dunque, di baddare al piccolino ricade proprio sul ragazzo.

Ecco la trama:

Flat (2)

Heisuke frequenta normalmente le scuole superiori, è un ragazzo piuttosto sfaccendato e privo di pensieri. Un giorno, tornato a casa, rivede il suo cuginetto Aki, che non vedeva da anni. Aki è un bambino molto tranquillo, pacato, parla poco ed è ordinato. Heisuke pensa bene dunque di uscire e lasciarlo solo a casa, poichè ha altre faccende in sospeso. Quando gli amici gli sottolineano che ha fatto una sciocchezza di dimensioni colossali, il giovinetto torna a casa in tutta fretta...per trovare il bimbo che pulisce il bagno!

Come mai un bambino così piccolo è così responsabile? Semplice: la famiglia lo lascia in stato di abbandono e lui stesso non desidera essere di peso a nessuno. Per altro il bimbo adora cucinare dolci e chiede a Heisuke di farlo insieme. Il ragazzo, per l'ennesima volta, non comprende il bisogno di compagnia del bimbo ed esce di casa. Fortunatamente un barlume di intelletto lo illumina e decide di rientrare e cucinare con Aki qualcosa. Valuta infatti che anche lui lo sta abbandonando esattamente come hanno fatto i suoi genitori. Un bimbo merita di vivere dimenticato da tutto e da tutti e valutato come un peso?

Fortunatamente Heisuke saprà aprire il suo cuore al piccolo Aki, che mano a mano prenderà confidenza con lui.

Questa vicenda mi ha ricordato tantissimo My Girl( nel video) altra storia strappalacrime tra un giovanotto e una bimba ( in quel caso) e lo splendido rapporto di fiducia che i due sanno costruire. Sono molto sensibile a queste tematiche che trovo di una dolcezza disarmante.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.