Il manga Marusei finirà a Febbraio 2015

Giunge al termine la serie manga Marusei.

E’ stato da poco annunciato che la serie manga Marusei, ad opera di Q-taro Hanamizawa, sta per giungere al termine. L’annuncio è stato lanciato attraverso le pagine della rivista Monthly Young King Ours GH di casa Shonen Gahosha, dove è stato specificato che il manga di genere comico/romantico chiuderà i battenti sulle pagine del prossimo numero della stessa rivista, in edicola il 16 Febbraio 2015. La serie manga della Hanamizawa ha avuto inizio nel Luglio 2013 in Giappone, e nasce come "seguito" della precedente serie manga Sh?nen Yo Taishi o Tedake!.

Quella ad opera di Q-Ichiro Hanabino è in realtà una serie semi-autobiografica, che ruota intorno alle vicende vissute dalla stessa “principiante” creatrice di manga perlopiù appartenenti al genere ecchi, in una vita che scorre fra lavoro, gli immancabili problemi e quanto punta di romanticismo …!

La Shonen Gahosha ha pubblicato il secondo volumetto della serie manga proprio lo scorso Agosto in Giappone, ma detto questo, ecco quali sono le altre serie ad opera della Hanamizawa!

Q-taro Hanamizawa, le serie più famose

manga Marusei

Come abbiamo detto, la famosa fumettista Q-taro Hanamizawa è autrice di serie manga piuttosto piccanti e divertenti, fra queste troviamo quelle di genere Ecchi come BWH, Bouken Doki no Watashitachi Densetsu o la commedia scolastica Doubutsu Zukan. La mangaka è inoltre autrice del fumetto REC (anche questo appartenente al genere Comico/Ecchi), che nel 2006 è stato adattato in una versione animata, realizzata presso lo Studio Shaft, di cui potete vedere un video all'inizio dell'articolo.

Per il momento è tutto, ma torneremo come sempre con le ultime news in merito alla mangaka ed alle sue serie!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | ANN, Mangaupdates.com

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.