Six Hearts Princess ottiene la serie di animazione

Six Hearts Princess ottiene l'adattamento ad animazione.


Il magazine d'arte Bijutsu Tech? ha annunciato che uscirà una serie di animazione ispirata a 6HP Six Hearts Princess, che uscirà nel 2016. L'artista contemporaneo Takashi Murakami è incaricato di creare il concept originale e dirigere il progetto per lo studio Poncotan.

L'artista mebae sarà il characters design e direttore dell'animazione, Musashi Miura curerà la parte di animazione, mentre Yumi Nonoichiya si occuperà dei testi. Già esistenti un paio di promo video, risalenti al 2013: devo dire che il titolo e ciò che si prospetta nella trama sono quanto meno sorprendenti!

Ecco di cosa parliamo:

Six Hearts Princess (2)

la vicenda parrebbe impostata partendo da una giovinetta di nome Haruka Hani, una normalissima 14enne che vive una vita normale, in una famiglia normale. Ma succede un fatto che andrà a cambiare la sua vita.

Un giorno sale su un aereo insieme ad altre ragazze e, mentre sono in volo, un enorme oggetto compare in cielo devastando l'aereo e facendolo cadere. In tale caduta si salvano alcune fanciulle che, allo stesso tempo, acquisiscono dei poteri molto particolari. Cosa ha cambiato le loro vite? Come mai sono stati donati loro tali poteri?

Poco per il momento è rivelato: attendiamo maggiori informazioni riguardo il futuro dipanarsi della vicenda.

Il progetto originale dell'artista consisteva in shorts creati per una esibizione a Versailles tenutasi nel 2010. Murakami ha poi collaborato con il make-up artist Shu Uemura in un brevissimo anime short sempre riguardante le sue "Six Hearts Princess", per una linea cosmetica uscita nel 2013. La canzone tema non poteva essere altri che Pink and Black della idol virtuale Hatsune Miku.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.