Charlie Hebdo, sarà Riss ad ereditare il posto di Charb

Con la morte di Stéphane "Charb" Charbonnier, in molti si son chiesti chi sarà il disegnatore che erediterà la direzione del settimanale satirico Charlie Hebdo...

Tutte le voci convergono sul nome di Laurent "Riss" Sourisseau, collaboratore del Charlie Hebdo dal 1992 e disegnatore tra i più conosciuti della rivista francese. Sparato ad una spalla dagli attentatori che hanno trucidato i suoi amici e colleghi di redazione, Riss è riuscito a sopravvivere all'attentato e a disegnare, con una mano sola e in pieno recupero ospedaliero, ben quattro delle vignette che sono state pubblicate nell'ultimo numero del Charlie Hebdo, a dimostrazione di come l'amore per la satira e per il suo lavoro vadano ben oltre le ferite del corpo e dello spirito. Indicato da più fonti come colui che dovrebbe succedere a Charb nel ruolo di direttore della testata, Riss è stato recentemente quotato anche da Gérard Biard, editore del Charlie Hebdo: in un'intervista riportata da 20 Minutes, Biard ha dichiarato che al Charlie Hebdo erano Charb e Riss a comandare quindi, dopo aver pianto la scomparsa di Stéphane Charbonnier, toccherà a Sourisseau prendere le redini della rivista. Un ruolo che a Riss non va assolutamente stretto ed anzi, essendo uno dei più rispettati tra i vignettisti del Charlie Hebdo, sarà molto facile per l'autore ottenere la fiducia incondizionata di tutti i membri della redazione del settimanale francese. Ma quali cambiamenti potrebbe operare Riss alla rivista? E chi sarà il "secondo in comando" di Sourisseau?

Riss, Luz e il "nuovo" Charlie Hebdo

French and Foreign press cartoonists, an

Il ragazzi del Charlie Hebdo hanno dimostrato d'aver resistito alla morte di Charb, Cabu, Wolinski, Tignous e Honoré, ma digerire i fatti accaduti il 7 gennaio 2014 non sarà certo una cosa facile per nessuno, dai sopravvissuti alla strage ai nuovi membri che affiancheranno disegnatori ed editorialisti della rivista. Il più sconvolto è sicuramente Rénald "Luz" Luzier che, salvatosi perché in ritardo di mezz'ora, è sicuramente uno dei disegnatori del Charlie Hebdo che ha preso la tragedia in maniera molto, molto personale. Ed è sicuramente a Luz che Laurent "Riss" Sourisseau deve affidarsi per ridonare alla rivista una nuova linfa vitale dopo i fatti accaduti due settimane fa: oltre ad essere un vignettista sopraffino, Luz è dotato di una sensibilità e di un'ironia fuori dal comune e, complice anche la giovane età dell'autore, questo può essere un incentivo in più per affidare a Luzier un ruolo di primissimo piano all'interno della redazione. Considerato che tra Riss e Liz passano solo sei anni di differenza, il Charlie Hebdo avrebbe quindi una redazione giovanissima e piena di vitalità, e la cosa gioverebbe moltissimo in termini di freschezza e capacità.

Ovviamente nessuno vuole spodestare i "grandi vecchi" del Charlie Hebdo, ma dopo la perdita di persone come Wolinski, Charb e Cabu, nella redazione della rivista c'è bisogno di qualcosa di nuovo...qualcosa che possa rinnovare, con più vigore e coraggio, le idee portate avanti dal settimanale sin dai tempi della sua fondazione. Idee che Charb era riuscito a rafforzare con spirito critico e voglia di "strafare", e che ora sono tutte nelle mani di Riss! Ma senza un "amico" che possa supportarlo, dubito che Riss riesca a caricarsi sulle spalle tutto il peso della libertà di espressione totale che Charb era riuscito a sopportare proprio grazie all'aiuto di Sourisseau.

Ce la faranno Riss e Luz ad andare avanti senza Charb e gli altri? Stando a quanto si può ascoltare da questa vecchia intervista a Riss pubblicata da TV5 LeMonde, pare proprio che già allora il buon Sourisseau aveva un'idea molto chiara di come dovevano andare le cose al Charlie Hebdo...

via | Bleeding Cool

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

2 commenti Aggiorna
Ordina: