L'anime Rinne uscirà il 4 Aprile 2015

Novità in vista per la serie anime Rinne, che uscirà in Giappone il prossimo 4 Aprile 2015.

L’anime “Rinne” (Ky?kai no Rinne o anche "Rinne del confine") uscirà in Giappone il prossimo 4 Aprile 2015. L’annuncio è stato lanciato in questi giorni attraverso il sito ufficiale dell'animazione in uscita, dove è stato specificato che l’anime sarà composto da 25 episodi. Come vi avevamo raccontato pochi mesi fa, questo nuovo adattamento animato si ispira al manga ad opera di Rumiko Takahashi, autrice ben nota per le sue famose e fortunatissime serie come Lamù, Maison Ikkoku e l’indimenticabile Ranma ½.

La serie manga Rinne è stata pubblicata in Giappone a partire dal 2009, ed è stata pubblicata sulle pagine della rivista di casa Shogakukan “Weekly Sh?nen Sunday”. Alla direzione del nuovo anime in uscita troviamo Seiki Sugawara (D-Fragments), mentre le sceneggiature sarebbero state affidate a Michiko Yokote(Ranma ½, Shirobako). L’intero progetto sarà realizzato dallo studio Brains Base (One Week Friends).

Ma detto questo, per chi non la conoscesse, ecco qual è la trama della serie manga che ha ispirato questo nuovo adattamento animato!

Rinne, la trama della serie

Rinne manga anime

Pubblicato in Italia grazie alla Star Comics, il manga Rinne appartiene al genere sovrannaturale, e ruota intorno alle vicende vissute da Rinne Rokudo, una sorta di dio della morte dai capelli rossi che aiuta gli spiriti rimasti ancorati alla terra a reincarnarsi. Il giovane ragazzo sarà interessato da una sua compagna di scuola di nome Sakura Mamiya, la quale ha ricevuto in dono un potere molto particolare, ovvero quello di riuscire a vedere i fantasmi … cosa combineranno i due protagonisti di questa bizzarra vicenda?

Per il momento è tutto, ma torneremo presto con tutti i nuovi dettagli sull’anime!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | ANN

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.