Tunué annuncia La scimmia di Hartlepool, un graphic novel di Lupano e Morrow

Tunué pubblicherà una tragicomica favola intitolata La scimmia di Hartlepool di Lupano e Morrow, una storia che parla di nazionalismo guerrafondaio, ma anche di ignoranza razzista.

L'editore Tunué ci ha svelato i contenuti del nuovo graphic novel intitolato La scimmia di Hartlepool, opera realizzata da Wilfrid Lupano e Jérémie Moreau (noto anche come Morrow).

Lo scrittore ha preso spunto da una leggenda e ci ha costruito intorno la grande storia del suo graphic novel. La leggenda l'aveva ascoltata proprio in un pub di Hartlepool, il paese situato sulla costa nord-est dell'Inghilterra, nella contea di Durham, dove è nato Reg Smythe l’autore di Andy Capp (striscia pubblicata in Italia con il titolo di Carlo e Alice su "La Settimana Enigmistica" e sulla rivista Eureka).

Lupano ha arricchito l’intreccio leggendario, realizzando una farsa macabra per mettere alla berlina la stupidità razzista, l'odio e la diffidenza per il diverso e tutti i disastri che sono stati creati dall'ignoranza e dai pregiudizi. Contemporaneamente ha cercato di valorizzare la cultura, la spontaneità e l’apertura mentale.

Jérémie "Morrow" Moreau, che ha realizzato i disegni, ha uno stile caricaturale e spontaneo. Tunué ha presentato questo artista come l’enfant prodige del fumetto francese, avendo vinto il premio ABCD per il fumetto storico di Blois ed il premio Chateu de Cheverny. Il tratto di Morrow è stato utile per addolcire o incupire le tavole al momento giusto, grazie anche ad una sapiente colorazione.

Scheda tecnica de La scimmia di Hartlepool

    CollanaI«Prospero’s Books»In.585858
    cm.17x24; pp. 128 a colori;
    copertina cartonato rigido
    Euro 16,90 – ISBN 978-88-6790-134-0

La trama di La scimmia di Hartlepool

fumetti tunuè

Cliccate qui per tutte le altre pubblicazioni Tunué.

La storia prende il via nel 1814, quando un vascello della flotta napoleonica viene investito da una tempesta e finisce per naufragare al largo delle coste di quel piccolo villaggio chiamato Hartlepool. Tra i tanti rottami dell’imbarcazione ci sono dei superstiti: la scimmia mascotte della nave, vestita in uniforme francese, ed un ragazzino, che era stato allevato da una balia britannica. Gli abitanti Hartlepool, felici per aver visto la caduta dei nemici, catturano la scimmia e la processano come spia di Napoleone. Il ragazzino finisce per familiarizzare con la gioventù locale.

La leggenda è talmente tanto importante su questo territorio che esiste addirittura una grande statua della scimmia!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.