Il manga Hi-Fi Cluster giunge al termine

Giunge al termine la serie manga Hi-Fi Cluster.

Il manga Hi-Fi Cluster sta per giungere al termine. L’annuncio sarebbe stato lanciato attraverso le pagine della rivista Weekly Shonen Jump magazine di casa Shueisha, dove è stato specificato che la serie a fumetti di Ippei Goto chiuderà i battenti proprio in questi giorni. La Shueisha pubblicherà il secondo volume fra pochi mesi (a Marzo per l’esattezza), mentre il terzo volume della serie uscirà in Giappone ad Aprile 2015. Per chi non lo sapesse, la serie manga “Hi-Fi Cluster” ha debuttato in Giappone nel mese di Settembre, sulle pagine del quarantaduesimo numero della rivista Weekly Shonen Jump.

La serie appartiene al genere di azione sci-fi sovrannaturale, ed è ambientata nel futuro. Ecco qualche curiosità in più in merito alla trama!

La trama di Hi-Fi Cluster

manga Hi-Fi Cluster

Ambientata nel 2045 a Tokyo, la serie manga “Hi-Fi Cluster” ci porta in un mondo che è stato rivoluzionato dalla scoperta di una tecnologia chiamata "Labels", che ha permesso il download di applicazioni direttamente nel corpo umano, applicazioni che conferiscono a chiunque il “talento” che ha scelto. Peta, il protagonista di questa nostra storia, disprezza questo mondo, ed è stato completamente isolato dalla società a causa della sua incapacità di usare i Labels.

Un giorno il nostro protagonista si imbatte in un uomo di nome Kandera, il quale gli rivela di essere membro di una divisione speciale della polizia che utilizza i Labels per bloccare i crimini collegati proprio al download di questi ultimi. Dopo un incidente avvenuto con alcune misteriose figure, Peta ha adesso di fronte a sè la possibilità di scappare, o quella di partecipare alle missioni di Kandera.

Voi avete seguito la serie manga Hi-Fi Cluster? Cosa ne pensate?

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | ANN

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.