Morto Ade Capone, creatore di Lazarus Ledd ed Erinni

Giunge all'improvviso, dal sito e dalla pagina Facebook della Star Comics, una notizia che ha sconvolto più di un lettore: Ade Capone ci ha lasciato.

Come ho detto, è stata la Star Comics a dare la notizia della morte di Ade Capone che, proprio per la casa editrice di Bosco (Perugia), ha creato quello che possiamo ritenere il fumetto italiano più importante (e longevo) pubblicato dall'editore: Lazarus Ledd. Nessuno ha voluto indagare sulle cause della morte di Capone e sul sito della Star Comics, irraggiungibile proprio perché tempestato di accessi, non è trapelata nessuna indiscrezione necessaria a capire come e quando lo sceneggiatore italiano ci ha lasciati. Ripercorrere la storia personale e professionale di Capone non è una cosa che si può fare dettati dall'emozione del momento anche perché, sin dal suo debutto nel mondo del fumetto italiano (che, come ricorda Wikipedia, è avvenuto nel 1980 sulle pagine della rivista Albo Blitz) ad oggi, l'autore piacentino ha dato alla luce così tanti lavori che è praticamente impossibile citare un'opera che riesca ad ergersi come un capolavoro "tra i capolavori". D'altronde, per un fan di Capone, leggere che noi di Comicsblog abbiamo preferito mettere in primo piano un'opera rispetto ad un'altra sarebbe un insulto al lavoro di Ade, quindi ci limiteremo semplicemente a dire quali sono state alcune delle tappe più importanti della vita professionale dell'autore scomparso.

Ade Capone: trent'anni al servizio del fumetto

Ade-Capone-Filippo-Tosi-Foto

Quando si parla di Ade Capone, la prima opera che può venire in mente ad un lettore che non ha mai approfondito la produzione fumettistica dell'autore scomparso è Lazarus Ledd, personaggio protagonista dell'omonima opera che Capone ha serializzato per la Star Comics dal 1992 fino al 2006, facendo della serie il "bonellide" dalla storia editoriale più longevo della casa editrice perugina. Animato da spirito imprenditoriale e dalla grande passione per il fumetto, Capone deciderà di creare una casa editrice tutta sua e, durante il Torino Comics del 1994, l'autore presenta al pubblico la sua Liberty. Con l'etichetta (indipendente al 100%) pubblicherà opere quali il famoso Erinni (che detiene un personalissimo record di copie vendute nei circuiti delle librerie specializzate), Kor One e Il potere e la gloria. Da menzionare sono anche le opere Pagliacci e Nei tuoi occhi, lavori che Capone ha firmato insieme all'autore e disegnatore croato Danijel Žeželj che, anche grazie alla collaborazione con l'italianissimo Ade, è riuscito ad approdare in terra americana, dove ha lavorato per la Vertigo. Vincitore di svariati premi consegnati da Fumo di China, Capone ha collaborato con la Sergio Bonelli Editore (dove ha firmato alcune storie di Zagor, Mister No e Martin Mystère) e con la Marvel Europe, sceneggiando due storie di Conan il Barbaro. Da ricordare anche la collaborazione con Leo Ortolani su Morgan: La Sacra Ruota e la storia che vede insieme il suo Lazarus Ledd e Sam Fisher, protagonista del videogioco Tom Clancy's Splinter Cell (lavoro commissionato per Capone dalla Ubisoft).

Capone è stato sicuramente una colonna portante del fumetto italiano e, forse più di tanti professionisti del settore ben più blasonati dell'autore scomparso, questo è riuscito a dare al mondo della nona arte una spinta propulsiva verso un futuro pieno di autoproduzioni di successo. Capone non è stato un pioniere, questo è poco ma sicuro, ma la passione innata per il fumetto è stata quella scintilla che ha reso grande l'uomo di cui oggi stiamo piangendo la scomparsa.

In basso ho riportato la nota pubblicata sulla pagina Facebook della Star Comics, dove si stanno iniziando a radunare tutti i lettori dell'autore, mentre in alto potete guardare una bella intervista ad Ade Capone raccolta dai ragazzi di Zagor TV.

Alla famiglia di Capone vanno tutte le più sentite condoglianze da parte della redazione di Comicsblog.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

via | Star Comics Official Facebook Page
Foto | Filippo Tosi

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.