Martin Mystère n.337, in arrivo Il giocatore di scacchi di Castelli e Lotti

La Sergio Bonelli Editore pubblicherà a febbraio il nuovo Martin Mystère n.337, ma nel frattempo possiamo rivelarvi i contenuti della nuova storia Il giocatore di scacchi, scritta da Alfredo Castelli e Enrico Lotti, disegnata da Rodolfo Torti.

Bisognerà attendere febbraio per leggere una nuova avventura del bimestrale Martin Mystère. La Sergio Bonelli Editore ha annunciato che la prossima storia (inserita nel Martin Mystère n.337) sarà intitolata Il giocatore di scacchi e verrà rilasciata nelle edicole a partire dall'11 febbraio 2015. In quest’avventura verrà presentato un automa molto particolare, giunto direttamente dal passato e che sarà messo al centro di un intricato mistero.

Il giocatore di scacchi è un racconto realizzato da Alfredo Castelli e Enrico Lotti (soggetto e sceneggiatura), illustrato da Rodolfo Torti, presentato con una copertina disegnata da Giancarlo Alessandrini.

Torti fa parte dello staff di Martin Mystére dal 1993, ma ha iniziato a collaborare con la Bonelli prima, quando gli venne affidato l’albo Nick Raider n.29 – Missione nel Brox, completato con la collaborazione di Iginio Straffi. Diplomato presso l'Istituto per la Cinematografia e la Televisione, agli inizi della sua carriera si occupava di animazione e grafica pubblicitaria. Ha iniziato a lavorare nel mondo della Nona Arte nel 1970, grazie al supporto degli editori Aprea e Corbi. E’ passato nel 1973 su Skorpio e Lanciostory, testate di successo per cui ha realizzato storie autoconclusive, ma anche serie come Yeti e Nuova Frontiera. Per il Giornalino ha disegnato Jackson Ranch, Firemen, Area di Servizio e Rosco & Sonny. Su Orient Express ha portato la saga di "Jan Karta" di Roberto Dal Prà.

La sinossi de Il giocatore di scacchi

bonelli

La nuova storia ha radici nell’Austria del XVII secolo, dove l’inventore Wolfgang Von Kempelen ha costruito per la regina Maria Teresa un incredibile automa, dall’aspetto di un turco, abile nel giocare a scacchi ed in grado di sconfiggere chiunque. Questo robot fu distrutto nel 1854 a causa di un incendio, perciò nessuno mai ebbe l’opportunità di studiarlo e capire l’origine delle sue qualità.

Ai tempi nostri è stata costruita una replica esatta di questo automa, ma all’improvviso subisce un attentato. L’Ispettore Travis vuole scoprire le ragioni di questo gesto, pertanto decide di coinvolgere il Detective dell’Impossibile. Si ritroveranno di fronte ad un intricato mistero...

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.