Il manga Million Doll diventerà un anime

Anime in vista per la serie manga Million Doll. Ecco i primi dettagli in merito al nuovo progetto.

Million Doll, manga ad opera di Ai, diventerà presto una serie anime televisiva. L’annuncio è stato lanciato attraverso le pagine della rivista Monthly Newtype magazine di casa Kadokawa, dove è stato specificato che il nuovo anime vedrà la luce a partire dal prossimo Luglio in Giappone. Scopriamo già qualche dettaglio anche in merito alle caratteristiche tecniche della serie, che sarà realizzata presso lo studio di animazione giapponese Asahi Production. Secondo le prime indiscrezioni, presto sarà organizzata un’audizione pubblica per scegliere quali saranno le doppiatrici che parteciperanno alla realizzazione del progetto, e fra Aprile e Settembre vi sarà un grande evento dedicato proprio alla serie!

Per chi non lo sapesse, quella ispirata al manga di Ai sarà un'animazione incentrata sul mondo delle idol (per la gioia delle inguaribili amanti del genere). Ecco dunque quale sarà la trama del nuovo anime in uscita!

Million Doll, la trama della serie

Million Doll manga anime

Come preannunciato, la serie manga “Million Doll” ruota intorno al mondo delle Idol (la stessa autrice è una vera e propria amante di questo genere di spettacolo), e per l’esattezza narra le vicende vissute da Suko, una hikikomori che ama alla follia le idol, e che ha la capacità di renderle famose grazie al suo blog. Un giorno l’idol Itorio attira la sua attenzione, ma la carismatica idol Ryusan e l’idol underground Mariko cercheranno in tutti i modi di impedire a Suko di far diventare famosa la loro rivale. Come si evolverà la vicenda?

Per il momento è tutto, per cui non ci rimane che attendere ulteriori dettagli e aggiornamenti in merito al nuovo anime in uscita quest’estate!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | ANN

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.