Spider-man, accordo tra Marvel Studios e Sony Pictures per i prossimi film sul personaggio

La notizia era nell'aria già dalla scorsa settimana e finalmente, dopo una serie di trattative, Marvel Studios e Sony Pictures hanno stabilito un accordo sulla produzione dei film dedicati a Spider-man!

Trattative lunghissime ed estenuanti ma che, a conti fatti, sono servite per trovare un accordo che sembra aver soddisfatto le richieste di entrambe le parti in causa. Parti che ora hanno deciso di produrre insieme i prossimi film dedicati a Spider-man, inserendo così il personaggio nel Marvel Cinematic Universe, cosa che lo renderà sicuramente molto, ma molto più popolare! Inutile sottolineare la portata storica di questo accordo che, a conti fatti, porterà parecchi benefici sia alla Marvel (che potrà finalmente riappropriasi di uno dei personaggi più importanti del suo multiverso fumettistico) che alla Sony Pictures, a cui è spettato il non facile compito di lasciare a Kevin Feige e al resto della marmaglia disneyana il compito di traghettare Spider-man nel Marvel Cinematic Universe. La partecipazione della Sony Pictures sarà garantita sin dal primo film dove, nelle vesti di produttrice, ritroviamo una personalità del calibro di Amy Pascal, ex Co-Chairperson della Sony Pictures Entertainment che si è dimessa dal suo ruolo proprio per dedicarsi anima e corpo a questa nuova produzione. Ma quali sono i termini del contratto? E cosa accadrà all'interno del Marvel Cinematic Universe? Seguiteci, perché le novità sono tante!

Spider-man nel Marvel Cinematic Universe: cosa cambia?

Spider-man-Marvel-Studios-Sony-Pictures-Film-2017

Partiamo con l'annuncio più importante di tutti, ovvero la produzione del primo film targato Marvel Studios/Sony Pictures in cui apparirà il nostro amato Spider-man/Peter Parker: prevista per il 28 luglio del 2017, la pellicola sarà prodotta proprio da Amy Pascal e Kevin Feige e gli introiti, così come tutte le royalties, rimarranno (quasi) interamente nelle mani della Sony Pictures. Questo è un punto molto importante dell'accordo perché, per poter inserire Spider-man all'interno del Marvel Cinematic Universe, la Walt Disney Pictures ha dovuto sottostare alle regole imposte dalla multinazionale giapponese che, almeno per i solo-film dedicati al personaggio, incasserà praticamente tutte le entrate relative alle pellicole che saranno prodotte da luglio 2017 in poi. È anche vero che la Sony Pictures co-produrrà i film insieme ai Marvel Studios e alla Walt Disney Pictures, ma credo che alla "Casa delle Idee" siano ben felici di dare qualcosina in più ai giapponesi per riportare a casa un personaggio che è sicuramente uno dei più amati della casa editrice americana. Tra l'altro, ora che Spider-man è ufficialmente entrato a far parte del Marvel Cinematic Universe, la casa di produzione americana ha dovuto spostare le date d'uscita di tutti i film immediatamente successivi all'uscita della pellicola, scombussolando un po' i piani relativi alla produzione di alcuni film molto intriganti. Il danno non è stato poi così grave anche perché, usando logica e buon senso, i Marvel Studios hanno semplicemente spostato le date d'uscita assegnando ad ogni film quella che era la release date della pellicola "antecedente". Per farvi capire cosa è successo, ho realizzato una piccola tabella proprio qui in basso:


    Thor: Ragnarok (previsto per la stessa data di Spider-man) si sposta al 3 novembre 2017
    Black Panther (previsto per il 3 novembre 2017) si sposta al 6 luglio 2018
    Captain Marvel (previsto per il 6 luglio 2018) si sposta al 2 novembre 2018
    Inhumans (previsto per il 2 novembre 2018) si sposta al 12 luglio 2019

L'unico film che ha una data d'uscita tutta nuova è Inhumans, mentre le due parti del terzo film dedicato agli Avengers (Avengers: Infinity War) non hanno subito nessun tipo di variazione.

La Sony Pictures pensava di far debuttare Spider-man nel Marvel Cinematic Universe su Captain America: Civil War del 2016, ma pur essendo Peter Parker uno dei protagonisti della maxi-saga marveliana, non credo che i Marvel Studios vogliano bruciarsi il personaggio su una pellicola dove sarebbe molto difficile far spuntare dal nulla una delle colonne portati dell'universo supereroistico della casa editrice.

Concludiamo questo lunghissimo articolo con un paio di rumors molto intriganti, tra cui spicca sicuramente il mancato coinvolgimento di Andrew Garfield (il Peter Parker/Spider-man di The Amazing Spider-man) nel nuovo progetto targato Marvel Studios/Sony Pictures: l'attore americano sembra non aver ricevuto nessun contatto da parte dei nuovi produttori che, e la cosa mi sembra abbastanza logica, devono pensare a un volto nuovo per quello che è un progetto cinematografico totalmente diverso da The Amazing Spider-man. Il secondo rumor, decisamente curioso, riguarda il regista di questa nuova pellicola che, aprite bene gli occhi, potrebbe essere nientepopodimeno che...Angelina Jolie! Impressionati dalle capacità da regista dell'attrice americana, i manager dei Marvel Studios sembrano avere un'opzione da spendere proprio sulla Jolie, anche se la notizia non è stata confermata praticamente da nessuno degli uomini chiave della casa di produzione statunitense. Ma il desiderio di avere una regista di sesso femminile è forte in Marvel quindi, se non sarà su Spider-man, non è da escludere che la Jolie potrebbe dire la sua proprio su Captain Marvel...chi lo sa!

Nell'attesa di scoprire di più su questo nuovo accordo, vi lascio alla visione del trailer di The Amazing Spider-Man 2: Il Potere di Electro, filone narrativo che ormai possiamo considerare bello che morto!

via | Comic Book Resources

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.