Novità per la serie di animazione Rinne, che esce ad aprile 2015

Novità per la serie di animazione Rinne, ormai vicina al debutto.

Le animazioni primaverili 2015 sono in arrivo: tra queste Kyōkai no Rinne (RIN-NE of the Boundary o RIN-NE) che uscirà a partire dal 4 aprile sulla rete televisiva nipponica NHK.

La band KEYTALK canterà la sigla di apertura dal titolo Ōkaranman, mentre la band Passepied si occuperà della chiusura Tokinowa. Ecco il cast: Kaito Ishikawa darà voce al lead role Rinne Rokudō, Marina Inoue sarà invece l'eroina femminile Sakura Mamiya, Hitomi Nabatame come Rokumon, Satsuki Yukino sarà la nonna di Rinne, di nome Tamako, infine Kappei Yamaguchi darà voce al padre di Rinne di nome Sabato Rokudō.

L'opera originale Kyoukai no Rinne è della sublime Rumiko Takahashi, pubblicata sul magazine Shuukan Shounen Sunday della casa editrice Shogakukan dal 2009, in 23 volumetti e in corso.

Ecco la trama del manga:

rinne (2)

da bambina Sakura Mamiya è sparita misteriosamente per un certo periodo di tempo, nella foresta vicina alla casa di sua nonna. Quando un giorno è riapparsa si è ritrovata perfettamente in salute e senza aver subito conseguenze di alcun tipo, se non l'insignificante minuzia di poter vedere i fantasmi. Ora che sono passati degli anni e Sakura ha raggiunto un'età "ragguardevole" ed è una teenager, non sogna altro che vivere una vita serena e normale e che questi benedetti fantasmi finalmente scompaiano dalla sua esistenza!

A scuola, il banco accanto al suo è sempre stato vuoto ma, finalmente quest'anno, sarà occupato da un nuovo allievo di nome Rinne Rokudo che coinvolgerà la ragazza in avventure quanto meno inaspettate. Egli infatti è molto di più di ciò che appare!

Appuntamento al 4 aprile!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.