Daredevil serie TV, pubblicato un motion poster dedicato a Matt Murdock

Un cuore che pulsa e un effetto sonoro molto "inquietante" accompagnano il nuovo motion poster di Daredevil, serie TV che Marvel e Netflix lanceranno sul mercato da aprile 2015!

La serie TV dedicata a Daredevil si sta facendo desiderare quasi come Avengers: Age of Ultron, anche perché i Marvel Studios e Netflix sembrano seriamente intenzionati ad offrire ai telespettatori una trattazione più "vera" della storia personale di Matt "Devil" Murdock. Il motion poster si inserisce quindi in un contesto puramente promozionale anche perché, a conti fatti, non è che si veda proprio niente di eccezionale: Matt Murdock, vestito con un completo elegantissimo, si aggiusta occhiali e cravatta mentre in sottofondo, oltre al battito del suo cuore, un SFX minaccioso accompagna il grigno quasi sardonico dell'avvocato newyorkese. Un avviso per tutti i criminali e i corrotti che bazzicano per le strade della Grande Mela? Ovviamente si, perché sarà compito di Devil arrivare dove la legge impugnata da Mudock nelle aule del tribunale di New York non riesce a penetrare! L'Uomo senza Paura è pronto a farsi largo tra la criminalità e, come abbiamo visto dal primo full-trailer della serie TV, le attività lavorativo/giuridiche di Murdock e le acrobazie spericolate di Devil andranno qui a braccetto, come a sottolineare la doppia vita dell'avvocato/giustiziere creato da Stan "The Man" Lee e Bill Everett nell'aprile del 1964. E visto che abbiamo già parlato del fatto che la storia del serial TV si ispirerà ai cicli di Frank Miller, mi sembra doveroso provare ad analizzare anche un paio di storyline "non-milleriane" che potrebbero arricchire la serie...

Devil "prima" e "dopo" Frank Miller: non tutto è da buttare!

Daredevil-Serie-TV-Logo-Anteprima

Ricordare ogni volta che è stato il grande Frank Miller a rilanciare Devil sarebbe noioso anche perché, da bravi lettori, sappiamo tutti che l'autore americano è riuscito nell'impresa di riportare in auge un personaggio che in molti, all'inizio, vedevano come una "copia" di Spider-man. E sarebbe ingiusto ignorare due autori che, in epoche diverse, hanno contribuito a rendere ancor più interessante la storyline personale del personaggio: Gerry Conway e Mark Waid. Entrambi non hanno sicuramente bisogno di presentazioni, quindi passo subito a quelle che, secondo il mio modesto parare, potrebbero essere un paio di storyline intriganti da cui gli screenwriter di Devil possono attingere per elaborare qualche ciclo interessante. Partiamo da Conway che, dal numero #72 di Daredevil, decise di dare alla testata una svolta lievemente "sci-fi", introducendo nella storyline di Devil un personaggio misterioso chiamato Tagak: viaggiatore dimensionale venuto su Terra-616 per recuperare un pericoloso criminale scappato proprio a New York, Tagak è cieco proprio come Devil, ma riesce a vedere grazie agli occhi del suo giaguaro Opar (si, Tagak ha un giaguaro da passeggio). Magari il personaggio può essere un po' troppo "kitsch", ma l'idea di rilanciare questo eroe seimi-dimenticato proprio sul serial TV dedicato a Daredevil non sarebbe malaccio...

Ben più corposa sarebbe la storyline che gli screenwriter dovrebbero scrivere qualora si voglia spostare Matt Mudock da New York a San Francisco: anche se fu Conway il primo a far prendere la corriera a Devil, è Waid quello che sta realizzando le storie più belle nella location californiana! Certo, ci sarebbero da approfondire parecchie cose prima di arrivare a questo punto, ma l'idea di vedere Matt lontano dalla sua New York è sempre molto affascinante, quindi spero che gli screenwriter prendano in considerazione le storie di Waid per farne un possibile ciclo di tele-avventure.

E mentre fantastichiamo su quale saga avranno in mente di portare gli screenwriter di Daredevil sul piccolo schermo, riguardiamoci questo motion-poster dedicato a Matt Murdock!

via | Comic Book Resources

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.