Adventure Time diventa un film, Warner Bros e Cartoon Network lavoreranno all'adattamento

Warner Bros e Cartoon Network hanno deciso di unire le forze per produrre il primo film animato dedicato ad Adventure Time, cartoon ideato da Pendleton Ward nel 2010.

La fantastica Terra di Ooo sbarcherà presto su tutti i maxischermi americani ed internazionali grazie a Chris McKay e Roy Lee, i due super-produttori che la Warner Bros ha deciso di mettere a capo dell'adattamento cinematografico di Adventure Time. Ovviamente il film sarà un cartone animato al 100% (sarebbe davvero impossibile riuscire a rendere in carne ed ossa tutti i fantastici personaggi che abitano la Terra di Ooo) e, avendo alle spalle ben sei stagioni del cartoon e una serie pressoché infinita di fumetti (tutti prodotti dai BOOM! Studios) sarà facile, per screenwriter e sceneggiatori, imbastire una storia che possa piacere a grandi e piccini. Perché si, Adventure Time è uno dei pochi cartoni animati moderni che è riuscito a convogliare l'attenzione dei telespettatori di tutte le età, una cosa che non capitava dai tempi di cartoon storici come DuckTales (che, manco a farlo apposta, sarà presto riproposto dalla Disney in un nuovo formato). Parlare del successo di Adventure Time sarebbe troppo semplice e scontato, quindi mi prendo un po' del vostro tempo per spiegarvi la storia generale del cartoon e se i fumetti, che hanno contributo anch'essi al successo del prodotto, sono da considerarsi validi tanto quanto le avventure animate di Finn e Jake.

Adventure Time: una storia misteriosa!

Adventure-Time-Film

La Terra di Ooo, epicentro delle storie di Adventure Time, è sicuramente un posto molto, molto strano: a detta di Pendleton Ward, la Terra di Ooo si è sviluppata dopo "La grande guerra dei Funghi", un evento che possiamo paragonare come ad un apocalisse nucleare che ha riportato la magia sul pianeta (che, con molta probabilità, potrebbe essere proprio la Terra). All'interno della Terra di Ooo si muovono Finn e Jake, protagonisti indiscussi delle vicende di Adventure Time, che vivono qui le loro avventure con spensieratezza ma senso del dovere. Ed è proprio l'ambiguità dei due protagonisti e del loro modo di fare il vero successo della serie: Finn e Jake sono praticamente fratelli (il padre di Jake, un cane mutaforma come il figlio, ha trovato l'umano Finn quand'era praticamente un bambino in fasce), e il loro legame è così profondo e ben strutturato che le loro avventure, spesso buffe e molto divertenti, sono da considerarsi a tutti gli effetti delle "marchelle" di due ragazzi che non vogliono crescere. Questo nonostante sulla Terra di Ooo ci siano spesso situazioni al limite dell'assurdo (la principessa Gommarosa, ad esempio, ha quasi provocato un paio di apocalissi zombie alla The Walking Dead) che i due avventurieri riescono a superare anche grazie al legame che li unisce.

La stessa atmosfera del cartoon traspare appieno anche nei fumetti prodotti dai BOOM! Studios che, tra serie regolari, miniserie e graphic novel, hanno sfornato una serie pressoché infinita di prodotti tutti legati alle avventure di Finn, Jake e dei tantissimi personaggi del cartone animato. Molto amate sono state le storie con protagonista Marceline, la bella vampira/bassista/signora dei demoni amica di Finn e Jake, così com'è stato approfondita anche la storyline personale di personaggi minori come Maggiormenta, Cannello, PSB (la Principessa dello Spazio Bitorzoluto) e BMO. Divertente anche la miniserie tratta dal "sogno" di Re Ghiaccio, dove troviamo tutti i personaggi principali di Adventure Time in versione "swap gender" (con tanto di Jake che, da cane maschio, diventa qui una gattina quasi antipatica)!

Nell'attesa di sapere come sarà il film dedicato ad Adventure Time, rivediamoci la sigla originale italiana del cartoon!

via | Deadline

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.