Napoli Comicon 2015, online il manifesto di Milo Manara e le nomination dei Premi Micheluzzi

Aprile è giunto e con lui, come sempre, arriva il mese di preparazione al Napoli Comicon 2015, evento che si terrà dal 30 di questo mese fino al 3 maggio 2015!

Ed oggi siamo in grado di rivelarvi sia il manifesto del Napoli Comicon 2015 e sia le nomination dei Premi Attilio Micheluzzi, importanti riconoscimenti che gli organizzatori della manifestazione assegnano ai fumetti e agli autori/disegnatori sin dalla prima edizione della kermesse. Ma partiamo subito dal manifesto che, come potete vedere, è stato firmato dal grandissimo Milo Manara che qui, per la prima volta in assoluto, vestirà per il Napoli Comicon il compito di Magister, presidente onorario della manifestazione che si occuperà di creare un'icona/simbolo dell'evento. E quale personaggio è stato scelto da Manara per l'edizione 2015? Essendo la prima volta che Manara ricopre il ruolo di Magister, l'idea del maestro è stata quella di omaggiare il personaggio di Yellow Kid che, come molti di voi ricorderanno, è convenzionalmente riconosciuto come il primo esempio di personaggio protagonista di una strip a fumetti. Ovviamente Manara non ha disegnato il bambino calvo con i dentoni di Richard F. Outcault, ma una bellissima "mulier" dai capelli rosso fuoco che, sorridente e sbarazzina, reca sulla classica palandrana gialla del personaggio originale la scritta "Hully Gee! Dis Festival is'bout komic n'press"! Il manifesto è davvero troppo bello e, se volete vederlo nella sua interezza, potete trovarlo proprio in fondo all'articolo. E ora che abbiamo esaurito l'argomento manifesto, andiamo a vedere quali sono i fumetti e gli autori/artisti nominati per i Premi Attilio Micheluzzi 2015.

Napoli Comicon 2015, le nomination dei Premi Micheluzzi

Napoli Comicon 2015 Manifesto Manara

Partiamo immediatamente dalla categoria Miglior Fumetto dei Premi Attilio Micheluzzi 2015 che, quest'anno, è composta da ben cinque fumetti di altissima qualità:


    Dimentica il mio nome - Zerocalcare - BAO Publishing
    Lo strano caso del Dr. Ratkyll e di Mr. Hyde (Topolino 3070/3071) - Bruno Enna e Fabio Celoni - Panini/Disney Italia
    Le ragazzine stanno perdendo il controllo. La società le teme. La fine è azzurra - Ratigher - Autoproduzione PrimaOMai/Saldapress
    Fun - Paolo Bacilieri - Coconino Press
    Gli Amari Consigli - Nicolò Pellizzon - BAO Publishing

La sfida qui sarà sicuramente tra Dimentica il mio nome di Michele "Zerocalcare" Rech, Le ragazzine stanno perdendo il controllo. La società le teme. La fine è azzurra di Ratigher e Fun di Paolo Bacilieri, ma Gli Amari consigli di Nicolò Pellizzon e Lo strano caso del Dr. Ratkyll e di Mr. Hyde di Fabio Celoni sono due produzioni da non sottovalutare. Categoria molto incerta, ma se dovessi puntare un caffè, proporrei un parimerito tra Fun e Dimentica il mio nome.

Anche le nomination della categoria Miglior Serie Tratto Realistico sono decisamente intriganti:


    Dragonero - Stefano Vietti e Luca Enoch/AA.VV. - Sergio Bonelli Editore
    Orfani - Roberto Recchioni e Emiliano Mammucari/AA.VV. Sergio Bonelli Editore
    Tex - AA.VV. - Sergio Bonelli Editore
    Highway to Hell - Victor Gischler, Riccardo Burchielli, Luca Saponti e Francesco Mattina - Panini Comics
    Long Wei - Diego Cajelli/AA.VV. - Editoriale Aurea

La Sergio Bonelli Editore cala qui ben tre serie diverse, tra cui una (Tex) è sicuramente tra le più popolari al mondo. Ottimo il risultato di Highway to Hell, mentre mi sorprende l'inserimento di Long Wei di Diego Cajelli, fumetto tra i più interessanti (e sottovalutati) pubblicati della Editoriale Aurea.

La Miglior Serie dal Tratto Non Realistico vede invece le seguenti nomination:


    Rat-Man - Leo Ortolani - Panini Comics
    Football Club - Beppe Ramello e Giuseppe Ferrario - Periodici San Paolo
    Le Strabilianti Imprese di Fantomius Ladro Gentiluomo (Topolino) - Marco Gervasio - Panini/Disney Italia
    Tobia e l'oceano capovolto (Super G n.11) - Otto Gabos - Periodici San Paolo
    Lupo Alberto - Silver - McK Publishing

Qui i due contender sono sicuramente Rat-Man di Leo Ortolani e Lupo Alberto di Silver, ma la Periodici San Paolo riesce a inserirsi in questa difficile categoria con il maestro Otto Gabos che, su Super G n.11, ha pubblicato l'ottimo Tobia e l'oceano capovolto. Ma non sottovalutiamo la Disney Italia che, nella categoria in questione, ha sempre fatto la "voce grossa"...

Ma andiamo alla categoria "croce e delizia" di ogni edizione del Premio Attilio Micheluzzi: Miglior Disegnatore. Vediamo chi sono i nominati:


    LRNZ - Golem - BAO Publishing
    Luigi Cavenago - Orfani - Sergio Bonelli Editore
    Fabio Celoni - Lo strano caso del Dr. Ratkyll e di Mr.Hyde (Topolino 3070/3071) - Panini/Disney Italia
    Paolo Bacilieri - Fun - Coconino Press
    Andrea Bruno - Cinema Zenith/1 - Canicola Edizioni

Ora le cose si fanno davvero complicate per me perché, se dovessi votare uno di questi cinque professionisti, non saprei davvero chi scegliere! Paolo Bacilieri ci ha impressionato davvero tanto con il suo Fun, ma Golem di LRNZ è davvero uno spettacolo per gli occhi, così come lo sono state alcune delle splendide tavole che Luigi Cavenago ha disegnato per Orfani. Fabio Celoni è sempre sinonimo di garanzia (il suo tratto è magnifico, rotondo e pulito) e Andrea Bruno, il vero "outsider" della competizione, si trova qui a concorrere contro dei veri e propri "giovani mostri" della matita. Chi vincerà questo ambito riconoscimento?

Anche la categoria Miglior Sceneggiatore sarà motivo di grande dibattito nei vari forum di settore:

Casty - Topolino e i 7 Boglins - Panini/Disney Italia
Leo Ortolani - Rat-Man - Panini Comics
Bruno Enna - Saguaro - Sergio Bonelli Editore
Giovanni Eccher - Nathan Never - Sergio Bonelli Editore
Zerocalcare - Dimentica il mio nome - BAO Publishing

Nonostante la chiusura di Saguaro, Bruno Enna è universalmente riconosciuto come uno degli sceneggiatori migliori in forze alla Sergio Bonelli Editore che, tra l'altro, riesce a piazzare in nomination anche il bravo Giovanni Eccher. Sfida generazionale tra un professionista "scafato" come Leo Ortolani e la promessa (divenuta realtà) Zerocalcare, mentre Catsy osserva dalla finestra sperando di poter trovare uno spazio tra questi big del settore. Anche qui risultato molto, molto incerto...

Ottima la selezione per il Miglior Fumetto Estero:


    Poco Raccomandabile - Chloe Cruchadet - Coconino Press
    Come Prima - Alfred - BAO Publishing
    E la Chiamano Estate - Mariko e Jillian Tamaki - BAO Publishing
    Trillium - Jeff Lemire - Lion
    Hobo-mom - Max De Radiguès e Charles Forsman - Delebile Edizioni
    Il Muretto - Céline Fraipont e Pierre Bailly - Eris Edizioni

La sfida qui è sicuramente tra Come Prima di Alfred, Poco Raccomandabile di Chloe Cruchadet ed E la Chiamano Estate di Mariko e Jillan Tamaki, tre opere portate in Italia da case editrici molto attente ed "attive" quali la Coconino Press e la Bao Publishing. Ma Trillium di Jeff Lemire è un prodotto molto intrigante, così come Hobo-mom di Max De Radiguès e Charles Forsman.

Variegate e decisamente interessanti le nomination per la Miglior Serie Straniera:


    Soil n.1 - Atsushi “Bambi” Kaneko - Panini Comics
    Mix nn.1/3 - Mitsuru Adachi - Star Comics
    Occhio di Falco nn.6/11 - Matt Fraction e David Aja - Panini Comics
    Annihilator nn.1/2 - Grant Morrison e Frazer Irving - Italycomics
    Amarillo. Blacksad: 5 - Juanjo Guarnido e Juan Dìaz Canales - Rizzoli Lizard
    The Sandman: Overture n.1 - Neil Gaiman e J.H.Williams III - RW Edizioni

Il cuore mi dice The Sandman: Overture #1 a tutta forza, ma Occhio di Falco è sicuramente una delle testate più belle pubblicate dalla Panini Comics negli ultimi anni. Una menzione di riguardo va soprattutto al bellissimo Blacksad, mentre credo che i manga di Atsushi “Bambi” Kaneko e Mitsuru Adachi siano qui decisamente schiacciati da una concorrenza americana che quest'anno, più degli anni passati, sarà davvero difficile da battere!

Decisamente "bizzarra" la composizione delle nomination per la Miglior Edizione dei Classici:


    Miraclemen - Mick Anglo - Panini Comics
    Spirou e Fantasio L'Integrale - Franquin - LineaChiara/RW
    Flash Gordon Sul Pianeta Mongo - Alex Raymond - Editoriale Cosmo
    Tormenta Nera - Yoshihiro Tatsumi - BAO Publishing
    Signal to Noise - Neil Gaiman e Dave McKean - Edizioni BD
    Lady Snowblood - Kazuo Koike e Kazuo Kamimura - J-Pop

Miracleman della Panini Comics, Spirou e Fantasio di Lineachiara/RW e Signal to Noise della RW Lions sono le nomination "forti" della categoria, ma non mi spiego come mai siano stati scelti proprio Flash Gordon sul Pianeta Mongo della Editoriale Cosmo (che, di nuove edizioni dei grandi classici, ne ha proposte sicuramente di più belle) e Lady Snowblood della J-Pop che, pur essendo un manga fantastico, sfigura un po' davanti a una selezione fatta di prodotti un po' più "corposi" (se così vogliamo dire).

Davvero meravigliosa la selezione della Miglior Storia Breve:


    Minni e il guaio coi fiocchi (Topolino #3064) - Silvia Ziche - Panini/Disney Italia
    Natale Nero da Natali Neri - Fabio Visintin - ComicOut/Natali Neri
    Are you Lonesome Tonight - Akab - This is not a love song
    Il Braccialetto - Cristina Portolano - Work (Delebile Edizioni)
    Star Wars Episode VJJ - Giacomo Gambineri - Wired

Per quanto è brava e per quante è simpatica, Silvia Ziche potrebbe vincere il premio come Miglior Storia Breve a mani basse, ma quest'anno in nomination ci son saltati due veri outsider come Akab e Giacomo Gambineri, che hanno proposto delle opere davvero molto interessanti. La battaglia sarà durissima, anche perché gli altri contendenti non sono assolutamente da meno...anzi!

E chiudiamo con la selezione come Miglior Webcomics dove, a parte From Here to Eternity di Francesco Guarnaccia, non conosco praticamente nessuna delle opere selezionate!


    To Be Continued, di Lorenzo Ghetti
    Johnny Dynamic, di Andrea Dotta
    Il Quarantenne Immaginario, di Sergio Varbella
    From Here to Eternity, di Francesco Guarnaccia
    Vivi e Vegeta, di Francesco Savino, Stefano Simeone e Lorenzo Magalotti

In attesa di vedere lo spot per l'edizione 2015 del Napoli Comicon, pubblico nuovamente l'estratto dell'edizione 2014.

Napoli Comicon 2015 Manifesto Manara

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.