One Piece, spoiler capitolo 782

Dopo una bella serie di combattimenti rapidissimi, Eiichiro Oda si concentra sullo scontro finale di questa saga che, a quanto pare, sembra ancora lontana dal concludersi...o no?!

Come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di One Piece, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 780 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 781.

Riassunto e spoiler capitolo 781 (link)

Spoiler capitolo 782

Doflamingo chiede a Rufy perché lo ha fermato nel momento in cui lui stava cercando di fracassare "in pezzettini" la testa di Law e il capitano dei Mugiwara, senza dire una parola, ferma nuovamente il piede dell'avversario usando l'Haki del Conquistatore. Ma anche Doflamingo possiede questo dono e così, mentre Doflamingo cerca nuovamente di pestare la testa di Law, Rufy usa l'Haki del Conquistatore a sua volta per deviare nuovamente il piede del nemico, sotto gli occhi stupefatti di Trebol.

Pare che neanche Law sapesse di questa abilità di Rufy e, guardando il giovane pirata, Trebol ricorda quello che dovrebbe essere uno dei suoi primi incontri con Doflamingo dove, oltre a scoprire che il ragazzino possedeva l'Haki del Conquistatore, l'agente consegnava al piccolo una pistola e il Frutto del Diavolo Filo-Filo, chiedendogli se aveva qualcuno da uccidere. Doflamingo, davvero giovanissimo, rispose dicendo che aveva una lista davvero lunga di persone su cui vendicarsi e, terminato il flashback, Trebol si rivolge direttamente a Rufy dicendo che non riuscirà mai a battere il suo padroncino, perché questo è cresciuto nella follia seguendo la rabbia che è scritta nel suo destino. Una rabbia che guida Doflamingo sin da quando era giovanissimo e che ora, a distanza di anni, l'ha trasformato nell'incarnazione stessa del furore! Terminato il sermone di Trebol, Rufy e Doflamingo iniziano a darsele di santa ragione, ma lo scontro sembra essere praticamente alla pari: utilizzando entrambi "l'ambizione", i due riescono ad attaccare e contrattaccare quasi all'unisono, arrivando quasi sempre ad una situazione di semi-stallo. Ma quando Doflamingo calcia Rufy scagliandolo verso la parete esterna del Palazzo Reale, Trebol intrappola il ragazzo nel suo muco intromettendosi direttamente nello scontro!

Trebol ha intrappolato Rufy per permettere a Doflamingo di dare il colpo di grazia a Law e, nonostante le urla di "Cappello di Paglia", pare proprio che lo Shichibukai voglia approfittare dell'occasione per regolare i conti una volta per tutte. Rufy prova a colpire Trebol con l'Haki del Conquistatore, ma sembra proprio che la tecnica non abbia effetto sull'appiccicoso agente che, ridendo a squarciagola, dice al pirata che lui non è un Rogia come tutti gli altri. Interviene Law che, rivolgendosi direttamente a Rufy, dice all'amico che è praticamente inutile combattere contro Trebol. Notato che Doflamingo si sta avvicinando minacciosamente a lui, Law provoca il nemico dicendogli che il sol pensare d'aver avuto la possibilità di sedersi sul "Seggio dei Cuori" gli fa torcere letteralmente le budella. Doflamingo risponde sarcasticamente dicendo che a Law non manca ancora il fiato per parlare e Trebol, infuriato per la dichiarazione del giovane pirata, chiede a Doffy di farsi da parte e di permettere a lui di finire quel "bastardo impertinente". Trebol è furioso perché, trent'anni or sono, furono lui e altre tre persone (Diamante, Vergo e Pica) a trovare e forgiare lo spirito di Doflamingo, in modo che questo emergesse come nuovo Re dei Pirati! Assistiamo ad un paio di flashback dove ci viene mostrato come Trebol e gli altri hanno servito Doflamingo sin dall'inizio, formando quella che è a tutti gli effetti una specie di piccola "Famiglia Reale"...una famiglia a cui Trebol e i seggi dei semi tengono tantissimo!

Law pensa che Trebol sia l'unico a credere ancora in questa storia dei seggi e, mentre l'agente cosparge di muco il ragazzo per incollarlo al suolo, il pirata provoca il nemico dicendogli che è sempre stato il cagnolino di Doflamingo! Trebol è furioso e, per evitare che questo possa dar fuoco al suo muco, Law crea una "room" tutta attorno a se. Doflamingo dice a Trebol di non credere alle parole di Law e l'agente, sghignazzando, annuncia che userà il suo bastone per porre fine alla vita del traditore. Peccato che Law non vuole lasciare a Rufy il compito di sorvegliare la sua ciurma e, usando il braccio strappato da Doflamingo (quello che stringeva la spada), il pirata usa la "room" per tagliare in due il nemico...facendolo sanguinare!

Nello stesso momento in cui Law colpisce Trebol, tutti i piccoli uomini della tribù dei Tontatta si voltano verso il luogo dello scontro, guardando spaventati proprio nella direzione del Palazzo Reale. Franky chiede ai Tontatta perché stanno guardando proprio in quel punto e uno di loro, piangendo, dice che da quella direzione sta arrivando un'ondata "anomala" di inquietudine. Il cyborg invita tutti a non preoccuparsi della cosa e di provare a fuggire dalla "Gabbia per Uccelli", ma lo sguardo dei Tontatta lascia presagire qualcosa di davvero orribile...

Law è riuscito a tagliare e ferire Trebol che, sanguinando copiosamente davanti al ragazzo, mostra a tutti il suo vero aspetto: tolta la "coperta di muco", Trebol è un omino magro e smunto, un'immagine completamente diversa da quella che avevamo avuto tutti di questo temibile avversario. Doflamingo è preoccupato per quello che sta per accadere e, dicendo a Law che è stato un pazzo, lo Shichibukai lascia presagire qualcosa di orribile. Infatti sembra proprio che Trebol abbia ingoiato l'accendino con cui voleva dar fuoco a Law e, intuite subito le intenzioni dell'agente, il pirata esclama a gran voce che questo vuole farli saltare tutti in aria...cosa che lo stesso Trebol conferma a gran voce!


via | Mangahelpers

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.