La trama di Say I Love You, manga shojo di Kanae Hazuki

Ecco qual è la trama del manga “Say I Love You”, di Kanae Hazuki.

Say I Love You (Sukitte li na yo), è una serie manga scritta da Kanae Hazuki (Love Stalking!, Dammi il tuo amore) e pubblicata in Giappone a partire dal 2008, dalla casa editrice K?dansha. La serie è stata portata in Italia nel 2010 grazie alla GP Manga, ed ha riscosso un buon successo, tanto da essere stata adattata in una versione animata ad opera della Zexcs e trasmessa dal 2012, ed in una versione live action, realizzata nel 2014 e diretta da Asako Hyuga. In questo più recente adattamento, Haruna Kawaguchi e Sota Fukushi hanno interpretato rispettivamente il ruolo di Mei Tachibana e Yamato Kurosawa.

La colonna sonora del film live action è stata realizzata dal popolare gruppo One Direction, e si intitola Happily (la potete ascoltare nel video che si trova qui sopra).

Ma detto questo, scopriamo qual è la trama di questa serie!

La trama di “Say I Love You”

Say I Love You

Tranquilla e senza pretese, Mei Tachibana è una sedicenne che ha trascorso gran parte dei suoi anni del liceo senza avere amici e senza un fidanzato, a causa di un incidente accadutole durante la sua infanzia, un incidente che l’ha portata a credere che, prima o poi, nella vita tutti la tradiranno. Quando incontra un ragazzo di nome Yamato Kurosawa, le cose cambieranno per la nostra protagonista.

Il popolare studente sembra infatti essere sinceramente interessato a lei, ed è attraverso la loro amicizia che Mei riuscirà finalmente ad aprirsi con il mondo ed a stringere amicizia con gli altri compagni.

Da inguaribile amante delle storie d’amore e strappalacrime, devo dire di aver molto apprezzato questa serie, che consiglio certamente a chi ama gli shojo sentimentali e scolastici!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.