Bastet Song, Alessandra "Alyah" Patanè realizza il suo primo corto animato

Chi conosce e segue Alessandra "Alyah" Patanè sa che la fumettista, in forze alla Shockdom, ha un debole particolare per il suo micione di nome Bastet...

L'autrice di Greedy Flowers, webcomic raccolto e pubblicato dalla Shockdom Edizioni, ha deciso di provare a realizzare da se un corto animato usando Photoshop e Studio One 2, creando da sola animazioni, canzoncina, sottofondo musicale ed effetti sonori. Ma di cosa parla questo Bastet Song? Ma ovviamente di Bastet, il terribile e pestifero gatto nero che la simpatica Patanè ha reso protagonista di tantissime delle vignette che la ritraggono nella sua vita quotidiana!

Greedy-Flower-Shockdom-Cover

Arrivata ormai al terzo albo/raccolta di Greedy Flower pubblicato per la Shockdom, la Patanè è di sicuro una delle più giovani e talentuose fumettiste italiane in forze alla casa editrice italiana. Lo stile della Patanè, come potete vedere anche dal corto animato, si rifà molto al tratto tipico dei manga super-deformed tanto cari alle ragazze, ma Alyah ha un gusto decisamente "gotico" e umoristico che la rende sicuramente una mosca bianca all'interno del panorama degli euro-mangaka italiani.

Allora, siete pronti a ballare la Bastet Song?

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.