San Diego Comic-con 2015: The Walking Dead, tutte le novità del panel e il trailer della sesta stagione

Ci siamo: al San Diego Comic-con 2015 si è tenuto il panel dedicato alla serie televisiva di The Walking Dead. Ed è uscito anche il trailer della sesta stagione.

San Diego Comic-con 2015 - Al San Diego Comic-con 2015 si è svolto uno dei panel più attesi, quello relativo alla serie televisiva The Walking Dead. I fan, delusi dall'assenza di Robert Kirkman al panel di Skybound (è assente perché ha dovuto subire un intervento chirurgico alla gola, cosa che gli impedisce temporaneamente di parlare), hanno ritrovato il sorriso partecipando a questo evento. Al panel erano presenti le star della serie, Andrew Lincoln, Norman Reedus, Steven Yeun, Lauren Cohan, Danai Gurira, Melissa McBride, Chandler Riggs, Sonequa Martin-Green, Michael Cudlitz e Lennie James. A loro si sono uniti lo showrunner e produttore esecutivo Scott M. Gimple, i produttori esecutivi Gale Anne Hurd e dave Alpert e il supervisore agli effetti speciali e make-up (nonché produttore esecutivo) Greg Nicotero. A moderare il tutto ci ha pensato Chris Hardwick, il quale ha dato il via ufficiale al panel soprannominato "'Talking Dead".

Si comincia con il trailer e le info sulla sesta stagione di The Walking Dead

Doverosamente Hardwick comincia annunciando che la sesta stagione di The Walking Dead verrà presentata in anteprima domenica 11 ottobre 2015 alle ore 21.00 con ben novanta minuti di premiere, mentre a seguire ci sarà "The Talking Dead" alle ore 22.30. Inoltre domenica 26 luglio alle ore 14.00 su AMC partirà una maratona dedicata al telefilm in modo da recuperare tutto quanto perso della precedente stagione. Poi Hardwick tira fuori dal cilindro l'atteso trailer della sesta stagione di The Walking Dead.

the walking dead season 6

In questo trailer vediamo Rick camminare per una strada abbandonata, sporco e insanguinato. Poi lo vediamo con Morgan, mentre parla agli abitanti di Alexandria (qui cerca di farsi carico della situazione, ma viene sfidato da uno degli abitanti). Diverse scene ci fanno intuire come Morgan cercherà di far fuori Rick. Inoltre possiamo notare che Michonne si divertirà un sacco con la sua katana, un Daryl Dixon sempre più sporco (Carol, fai qualcosa!) e un Glenn con dei baffi che dovrebbero essere dichiarati fuorilegge. E orde di zombie, tanti zombie, finalmente!

Hardwick poi celia: "Ho sentito un sacco di rantoli quando qualcuno ha puntato una pistola contro Daryl. Sono troppo nervoso! So benissimo cosa farete tutti se gli dovesse accadere qualcosa".

La parola a Gimple (e biscotti di Carol aka Melissa McBride)

Hardwick ha poi introdotto uno a uno i membri del cast. Ciascuno di loro indossava una camicia grigia con una foto di Kirkman nella parte interiore, in modo da rappresentare il produttore esecutivo/scrittore del fumetto mancante. La McBride è poi salita sul palco con un piatto pieno di biscotti, chiaro riferimento a una scena inquietante della scorsa stagione.

Qualcuno pone una domanda sul rapporto fra Rick e Morgan durante questa stagione e Gimple spiega che a volte si divertono a giocare con la verità. Alla fine della sesta stagione Rick vuole che tutti siano dalla sua parte... a parte la persona a cui ha sparato, si intende. In effetti Rick dovrà fare i conti con la situazione che si è creata con Riche e Pete. Inoltre poi Gimple ha spiegato che ci saranno un po' di flashback, ma non tanti quanti l'ultima volta.

Una questione fondamentale: la barba di Rick

Quando si parla della barba di Rick, ecco che Andrew Lincoln prende giustamente la parola: "Mia moglie non si è dimenticata della barba, ma credo che sia stato uno dei giorni di ripresa più strani della mia vita. Ho dovuto fare la doccia nudo davanti al team dello show... E poi ho dovuto radermi allo specchio... è stato insopportabile. Sì, mi manca quella barba e ho intenzione di farla ricrescere il prima possibile". PAre che Steven Yeung gli abbia poi detto che senza barba era come se avesse avuto una testa avvizzita.

Secondo Gimple la barba è una sorta di barometro del telefilm che ci informa dello stato mentale ed emotivo di Rick. Si passa poi a parlare del rapporto fra Deanna e Rick, secondo Lincoln fra i due c'è un certo grado di rispetto. Inoltre molti dei temi che stanno esplorando riguardano proprio il rapporto fra il gruppo di Rick e gli abitanti di Alexandria. E poi c'è Morgan, molto bravo a lottare col bastone.

La parola a Michonne aka Danai Gurira e alla sua katana

Gurira parla poi del fatto che ha sempre desiderato una maggior interazione fra Carol e Michonne in quanto adora Carol. Le due hanno strategie quanto mai diverse per cercare di gestire questo mondo. Michonne sta recuperando terreno con Carol, comincia a capire cosa sta cercando di fare per proteggere il gruppo, anche se non pensa che Michonne sia totalmente d'accordo con quello che sta facendo. Poi Michonne parla del pugno tirato a Rick, un momento assai strano per l'attrice. A questo proposito Lincoln si lamenta del fatto che lei lo ha colpito, ma l'attrice si difende sostenendo che è questo che le avevano detto di fare.

Gimple parla dei flashback e di Glen

Poi Gimple confessa di aver mentito sulla questione flashback, la vera verità è che sta lavorando a un episodio che sarà tutto un flashback. Gli vogliamo credere? Poi si passa a parlare di Glenn. Yueng sostiene che Glen sia una persona migliore di lui, avrebbe potuto uccidere in una certa scena, sembra quasi vedere un altro se stesso che attraversa quella soglia. Glenn stava cercando di salvare se stesso, voleva salvare una parte del vecchio mondo. Poi spiega che Lauren Cohen (Maggie) non era presente in quanto era dalla famiglia.

La parola a James aka Morgan

Molta curiosità aleggia intorno al personaggio di Morgan. Qualcuno chiede cosa abbia fatto Morgan per cinque stagioni, ma James ribatte che lo scopriremo durante la sesta. Fondamentalmente ha cercato di trovare Rick e adesso desidera non averlo mai fatto. Il rapporto fra Morgan e Rick è strano, è un particolare tipo d'amore. Rick in fin dei conti è l'ultima persona sulla Terra che conosce Morgan ed è per questo che lo sta cercando. Il problema è che si sono incontrati in un certo momento importante alla fine della quinta stagione e questo provocherà delle conseguenze.

Il punto di vista di Carl "Norris" Grimes

Anche Riggs ha da dire la sua sul personaggio di Carl. Carl vede Alexandria come una sorta di pulsante di riavvio. E' letteralmente entrato in uno stato di shock quando è entrato in quella stanza ad Alexandria. Carl vede la loro vulnerabilità, le persone hanno bisogno di sapere come sopravvivere al di fuori delle mura. Prova simpatia per i bambini di Alexandria e vuole mostrare loro come è la vita al di là delle mura.

Riggs poi parla del rapporto di Carl con Michonne: lei sa come è vivere là fuori, per questo l'ha presa come un punto di riferimento e gli piace andare fuori con lei. Però non sa come reagirebbe lei se mai lo scoprisse. La stessa Gurira ammette che è meglio che Michonne non lo scopra mai: Michonne è gentile con Carl, si rapporta a lui come a un amico. Lo vuole al sicuro, ma non può dirgli di restare lì.

Intanto Sonequa Martin-Green spera che Sasha trovi una sorta di guarigione alla fine della sesta stagione, spera che ci sia una luce alla fine del tunnel e che non ci si limiti a vivee, ma anche a prosperare. E che trovi un modo per superare la morte dei suoi cari. La parola torna poi alla McBride che spiega che la parte più difficile del lavoro di Carol ad Alexandria era stato mantenere la sua copertura. E' una grande sfida, perché doveva scoprire con che tipo di persone avessero a che fare. Per quanto riguarda la morte di Tyrese, la McBride ha dichiarato che ogni morte è difficile. Carol non può stare lì ferma a guardare la gente che muore, deve fare quello che può per aiutare le persone. Carol non è un assassino a sangue freddo, vuole solo andare avanti.

Per quanto riguarda Michael Cudlitz, ha dichiarato che l'aspetto preferito del suo personaggio (Abraham Ford) è la sua onestà. Per lui è giusto quello che è giusto, senza filtri, senza ordine del giorno, quello che vedi è quello che ottieni. E se non ti piace, allora va male.

Finalmente la parola passa a Norman Reedus...

... che per l'occasione presumo si sia lavato, visto che il suo personaggio, Daryl, sembra avere qualche problema col sapone. Qualcuno chiede a Reedus come fa a creare il personaggio di Daryl. Questa la risposta: "Un sacco di Motorhead. Un sacco di caffè. Gioco molto a Candy Crush". E ha spiegato che il palloncino rosso è il suo preferito. Poi scherza: "Ma sono davvero queste le mie cavolo di domande?".

Finalmente qualcuno gli fa una domanda più seria, riguardante il periodo più buio per Daryl. Il fatto è che cambia per tutto il tempo. Alla fine dell'ultima stagione, dove Morgan si riunisce al gruppo, c'era quella scena con Carol e Rick, c'è stata un po' di oscurità per tutto il tempo. Intanto la Cohan manda un sms a Nicotero e lo fa leggere a Yeung: l'attrice ringrazia tutti.

Arrivano le domande dei fan

A questo punto Nicotero introduce le gag della serie, spiegando che il telefilm è sempre così serio che ogni volta che ne hanno la possibilità, cercano di fare qualcosa di più leggero, ecco perché segnala i blooper e le papere. Poi è la volta delle domande del pubblico. La prima domanda è rivolta all'intero cast: quanta paura hanno dell'Omega Heard of the Wolves? Lincolin risponde di non aver paura di nessuno, Yeung dice che dovrebbero aver paura di loro, Cudlitz rilancia di essere più preoccupato dei vivi che dei morti.

Poi Riggs spiega che tutto il cast è eccitato all'idea di tornare insieme per la sesta stagione, è tutto pazzesco anche perché in pratica ha lavorato nello show per la maggior parte della sua vita. Poi Alpert ha annunciato che Barrett Beaver era stato lanciato come un personaggio tratto dal fumetto, anche se non era stato preannunciato.

Un fan chiede poi del rapporto fra Rick e Michonne. Lincoln risponde che la madre è disperata per il fatto che Rick e Michonne possano stare insieme. Michonne è un guerriero, lui la rispetta tanto da affidarle la sua vita e quella del figlio. Ciò significa che lei può avere un qualche controllo su di lui. La Gurira poi aggiunge che Rick è colui che l'ha riportata ad essere un essere umano all'inizio, era molto selvaggia, ma poi è riuscita a cambiare e tutto grazie a lui.

Per quanto riguarda la domanda sulla tecnica di recitazione, Riggs spiega che hanno tutti dovuto girare delle scene piuttosto intense ed è qualcosa che devono tirare fuori dall'interno. Poi Gimple alleggerisce l'atmosfera dicendo che questi ragazzi vivono settimana dopo settimana in un film horror e lo stanno facendo da sei anni.

La domanda successiva arriva poi da un cosplayer di Daryl ed era ovviamente destinata a Reedus... il quale è subito balzato in piedi a scattare una foto prima ancora che il fan potesse aprire bocca. Ovviamente la domanda riguardava il destino di Daryl nella sesta stagione. Reedus spiega che a Daryl non piace assolutamente Alexandria, lui voleva qualcosa e ha trovato un gruppo. Potrebbe impazzire un po' più avanti e essere messo alla prova.

Nicotero ha poi svelato che ci saranno sempre più Walker (zombie) nella prossima stagione, un giorno ne hanno avuti trecento. Fine del panel e "Più zombie per tutti!".

Via | ComicBookResources

Foto | Screenshot dal video

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.