One Piece, spoiler capitolo 799

Capitolo molto bello ed importante questo 799 di One Piece che, e ne sono sicuro, Eiichiro Oda ha pensato come "prologo" per quello che succederà nel capitolo 800 del manga!

One-Piece-Illustrazione-Eiichiro-Oda-Spoiler

Come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di One Piece, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 798 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 799. Vi segnaliamo inoltre, la possibilità di acquistare direttamente su AMAZON tutta la nuova edizione di fumetti ONE PIECE dal numero 1 in poi.

Riassunto e spoiler capitolo 798 (link)

Spoiler capitolo 799

Rufy ha ingaggiato una lotta senza esclusione di colpi con Fujitora, ma sia Zoro che gli altri hanno notato un comportamento decisamente bizzarro da parte del capitano dei Mugiwara...

Ogniqualvolta Rufy attacca Fujitora, il ragazzo "annuncia" di colpirlo alle gambe, in faccia e via dicendo, come se volesse avvisare il nemico in modo che questo abbia la possibilità di parare i suoi colpi. Fujitora ha percepito subito che Rufy lo sta facendo solo perché lui è cieco, ma l'ammiraglio ricorda al ragazzo che sul campo di battaglia è già stato chiamato "Mostro" prima di lui e che queste cose puzzano di pietismo lontano un miglio. Fujitora è infuriato e dichiara di voler tagliare la testa di Rufy per via della sua insolenza, ma il ragazzo risponde dicendo che lui continuerà ad annunciare i suoi colpi proprio perché l'ammiraglio è cieco. Questo provoca una risatina buffa da parte di Fujitora e Rufy, arrabbiato per il modo in cui l'avversario sta ridendo della sua scelta, annuncia che lo prenderà a calci fino a ricacciargli la risata in bocca! Dal canto suo, Fujitora aveva mal giudicato Rufy e, infuriato a sua volta con il ragazzo per come sta conducendo il combattimento, l'ammiraglio usa la sua spada gravitazionale per sferrare un attacco mortale all'indirizzo del pirata! Fujitora redarguisce Rufy dicendo che in un combattimento non si può badare ai sentimenti e che bisogna sempre mantenere la propria posizione in battaglia, proprio come ha fatto lui contro Doflamingo. L'attacco "Tigre Feroce" di Fujitora va quindi a segno e, con un solo fendente, l'ammiraglio apre una voragine enorme tra le mura che circondano il Porto Orientale!

Mentre Rufy svolazza sul campo di battaglia, Cavendish ordina al gigante Hajrudin di prendere al volo il pirata e di portarlo immediatamente sulla nave! Rufy non ci sta e inizia a dimenarsi, ma la presa di Hajrudin è forte e il piano di Cavendish potrebbe funzionare. Visto il modo in cui è stato trattato il suo capitano, Zoro vorrebbe ingaggiare battaglia con l'ammiraglio Fujitora, ma Bartolomeo riesce a convincere lo spadaccino che non c'è tempo per queste cose. Usopp, girandosi, vede che al Porto Orientale è attraccata una sola nave, ma il Grandammiraglio Orlumbus fa notare al pirata che le imbarcazioni sono state messe una dietro all'altra proprio per simulare un "effetto ombra" che le nascondesse tra la nebbia! La nave che si occuperà di portare via Rufy e gli altri si trova infatti a cinque chilometri di distanza dalla prima e, mentre Hajrudin riesce a fatica a contenere la furia del capitano dei Mugiwara, i nostri riescono finalmente a scappare dall'isola di Dressrosa...

Fujitora rimane da solo e, sedutosi su un ammasso di rocce, l'ammiraglio della Marina riflette sul combattimento appena avvenuto e sulla strana gentilezza dimostrata da Rufy sul campo di battaglia. Una gentilezza che l'ammiraglio decide di contraccambiare rendendo il viaggio di sola andata per l'inferno dei pirati un po' meno gravoso perché, quando leveranno le ancore, tutta la nube nera di detriti che Fujitora ha sollevato si scaglierà dritta dritta verso la nave di Rufy e compagnia! La pietà che Rufy ha dimostrato per la cecità di Fujitora è, a detta dell'ammiraglio, una cosa molto nobile ma allo stesso tempo inutile, perché fu egli stesso ad accecarsi per non vedere le troppe brutture di questo mondo. Ma proprio mentre Fujitora sta per lanciare il suo attacco mortale, dalle spalle dell'ammiraglio iniziano a sentirsi le urla degli abitanti di Dressrosa che, correndo verso la nave dei pirati, gridano a Rufy di ridargli la loro amata Principessa Rebecca. Fujitora cerca di fermarli, ma le persone ignorano gli avvisi dell'ammiraglio e si lanciano in massa verso la nave dei pirati, urlando a squarciagola a Rufy di non procurare altri dispiaceri a Rebecca. Ma anche se non può vedere le facce dei cittadini, Fujitora percepisce che nelle parole della gente non c'è rabbia o rancore nei confronti del pirata e, con il suo udito raffinato da anni di cecità, l'ammiraglio riesce a capire i sussurri degli abitanti di Dressrosa. Ed è proprio grazie ai sussurri che Fujitora capisce che Rufy ha riportato Rebecca da Kyros che, come in molti già sapevano, è il padre della ragazza. Fujitora scopre quindi la verità su quanto accaduto e, sorridendo, l'ammiraglio ammette che Rufy è un pirata stupido e molto amato...tanto amato che dei perfetti sconosciuti stanno rischiando la vita per lui! Fujitora si dichiara quindi dispiaciuto di non poter vedere il volto di Rufy e, capendo che ormai non può più lanciare il suo "attacco fighissimo" sui pirati, questo simpatico quanto misterioso personaggio rimane a contemplare in silenzio quello che è appena accaduto.

Rufy e gli altri sono arrivati al cospetto dell'enorme Yonta Maria, la nave del capitano Orlumbus. Ormai al sicuro, Hajrudin molla Rufy dicendogli che presto ricompatterà la ciurma dei Giganti Pirata e Usopp, sentendo questo, ricorda subito l'amico Erbaf e l'era dorata dei capi Dogi e Brogi. Rufy sorride ad Hajrudin dicendo che sarà un piacere incontrarsi (e scontrarsi) ancora una volta e, mentre i due finiscono di parlare, il Grandammiraglio Orlumbus dichiara al capitano dei Mugiwara che la Yonta Maria e suoi 56 uomini sono al suo completo servizio. Robin non capisce bene le parole di Orlumbus e, quando il piccolo Leo e i Tontatta dichiarano che il Re ha dato loro il permesso di poter partire insieme ai Rufyland, anche tutti gli altri pirati e combattenti che hanno aiutato i Mugiwara si offrono di aiutare e supportare Rufy nelle sue avventure. Dal canto suo, Rufy non sembra capire bene quanto sta accadendo e, decisamente frastornato, il pirata risponde dicendo a tutti di fare come gli pare. Interviene quindi Orlumbus che, negli ultimi due giorni, ha parlato con il resto dei presenti prendendo una decisione così importante che è stata addirittura tirata a sorte! Ma di cosa parla Orlumbus?

A quanto pare, Orlumbus e gli altri hanno tirato a sorte la formazione di una nuova compagnia marittima così composta: la flotta numero uno sarà quella di Cavendish e dei pirati splendidi (75 uomini più il capitano), la seconda è quella dei "Barto Club" di Bartolomeo (56 uomini più il capitano), la terza è quella della Marina Happo del tredicesimo comandante Don Sai (1000 uomini più il capitano), i quattro uomini dell'alleanza delle Arti Marziali "Tripla X" (Ideo e gli altri) formano la quarta squadra, i 200 piccoli guerrieri dell'Esercito dei Tontatta formano la quinta flotta, i cinque uomini di Hajrudin formeranno la sesta flotta e Orlumbus, con l'imponente flotta Yonta Maria (4300 uomini), formerà quella che sarà la settima flotta. La compagnia, così costituita, forma una flottiglia di ben 5600 uomini ed i sette rappresentanti delle stesse, tutti presenti sulla Yonta Maria, vogliono scambiare del sake con Rufy per essere accettati come suoi "figli"! Rufy non sembra capire bene la situazione e Bartolomeo, che si trova in ginocchio davanti al ragazzo, chiede al capitano dei Mugiwara di accettarli come membri di questa sua nuova ed enorme ciurma!

Cosa farà Rufy adesso? Accetterà o no l'aiuto di questi nuovi alleati?

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.