Maxi Dylan Dog Old Boy n.25, tutte le nuove storie dello speciale Bonelli

La Sergio Bonelli Editore ha rilasciato il nuovo Maxi Dylan Dog Old Boy n.25.

maxi-dylan-dog-25.jpg

E' stato rilasciato il Nuovo Maxi Dylan Dog Old Boy n.25, con la splendida copertina di Gigi Cavenago. In questo nuovo albo potete ben tre storie inedite, in cui si parla di nebbia e morte nel giorno di Halloween, dei demoni che vengono dal Sol Levante e di un misterioso ristorante.

La prima storia è Halloween Express, scritta e sceneggiata da Giulio Antonio Gualtieri, Stefano Marsiglia, Michele Monteleone, disegnata da Giorgio Pontrelli. Questo racconto prende il via in un cinema deserto, dove Dylan incontra la bella Julie, per poi inoltrarsi insieme in una Londra popolata di figure provenienti dal passato, tutte decedute di morte violenta. Così vivranno la loro notte di Halloween, una notte in cui ogni cosa può accadere tra le strade della metropoli.

Segue l'avventura intitolata Sul filo della spada, scritta e sceneggiata da Andrea Cavaletto, disegnata da Luca Dell'Uomo. Il nostro protagonista sarà chiamato ad investigare su alcuni fatti anomali collegati a un’esposizione sul Giappone feudale, epoca in cui dilagavano le superstizioni e sortilegi ed in cui gli uomini e i demoni si contendevano il dominio della realtà. Dylan si innamorerà di Nanako, l’organizzatrice della mostra e, come sempre, sarà un amore turbolento...

Un ristorante di morte per Dylan Dog

La storia conclusiva è A cena con il morto, realizzata dallo scrittore Giovanni Di Gregorio e dal disegnatore Ugolino Cossu. C'è un collegamento stretto tra l’insensata follia omicida che ha colpito Londra con il ristorante “La mano di Caino”. Quella scritta da Di Gregorio è una sanguinosa vicenda che vede protagonista Frederick Lloyd, il proprietario di questo locale tematico, il cui filo conduttore è proprio l’omicidio...

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.