One Piece, spoiler capitolo 807

Quattordici giorni sono passati dall'ultimo capitolo di One Piece, manga di Eiichiro Oda pubblicato dalla Shueisha sulle pagine di Weelky Shonen Jump. Cosa sarà successo a Rufy e gli altri? Scopriamolo insieme!

One-Piece-Illustrazione-Eiichiro-Oda-Spoiler

Come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di One Piece, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 806 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 807.

Riassunto e spoiler capitolo 806 (link)

Spoiler capitolo 807

Kinemon e Kanjuro rinunciano a risalire dalla zampa sinistra dell'isola elefante di Zou e, stremati dalla fatica, i due samurai decidono salgono a bordo della Thousand Sunny per riposare. Ci riproveranno l'indomani, quando avranno recuperato le forze...

Ben diversa è l'atmosfera nella Fortezza dell'Addome destro, dove Rufy e gli altri stanno festeggiando il loro arrivo a Zou insieme ai visoni. La tribù è incuriosita da Zoro e gli altri e, nonostante le rimostranze dello spadaccino (che sta bevendo del buon sake), alcuni provano a leccarlo in segno di affetto. I Mugiwara apprendono quindi che anche i visoni mangiano carne, ma solo di animali che non hanno pelo come ippopotami, rane, lucertole, alligatori e via dicendo. Nel bel mezzo dei festeggiamenti spunta anche Brook che, felice di rivedere gli amici, viene accolto da Rufy in maniera scherzosa ed irriverente. Anche Brook si dichiara dispiaciuto per Sanji e Rufy, incuriosito dal fatto che Momonosuke non si sia ancora fatto vedere, chiede allo scheletro danzerino che fine ha fatto il piccolo samurai. Brook risponde dicendo che il bambino sta bene, ma che ha avuto alcuni problemi con i visoni, quindi si è rinchiuso in una camera rifiutandosi di uscire allo scoperto. Brook e Rufy raggiungono Franky e gli altri ed il capitano, preoccupato per Kinemon e Kanjuro, si domanda come mai questi non sono ancora riusciti a raggiungerli. Brook dice ai ragazzi che è pericoloso, in presenza dei visoni, parlare di "samurai" e "Paese del Wano", e di evitare in tutti i modi di pronunciare queste parole. Rufy non capisce come mai non possono pronunciare proprio le parole "samurai" e "Paese del Wano", ma quando Brook cerca di spiegare cosa è successo, alcuni visoni (che lo chiamano scherzosamente "cadavere"), raggiungono lo scheletro con fare quasi minaccioso. Zoro collega quindi le parole pronunciate da Wanda nella palude al soprannome dato dai visoni a Brook, intuendo che la ragazza/cane non stava dicendo che qualcuno dei Mugiwara fosse morto, ma che si riferiva soltanto allo scheletro spadaccino! Wanda stessa dice a Zoro che l'hanno soprannominato così per scherzare e, dopo un'iniziale fase di shock dovuta all'incontro con un tipo così strano come Brook, i visoni "canini" si sono subito affezionati a lui perché, a conti fatti, i cani "amano" gli ossi (in tutto questo, il povero Brook viene praticamente "masticato vivo" dai visoni, che sembrano gradire molto le ossa dello spadaccino)!

Chopper chiede a Rufy che fine ha fatto Traffy, e il capitano risponde dicendo che il "pirata-chirurgo" è nella foresta insieme alla sua ciurma. Interviene Nami che, decisamente seria e preoccupata, chiede (urlando) a Rufy cosa devono fare per Sanji che, a quanto pare, ha lasciato una lettera alla ciurma prima di partire per chissà dove. Ma Nami sembra invece molto preoccupata e, decisamente furiosa, la ragazza dice a Zoro e Rufy di non sottovalutare la cosa mentre Chopper, come sempre, si scusa con gli altri per non essere stato in grado di fare qualcosa. Franky dice a Nami e Chopper che al momento sia lui che gli altri sono abbastanza confusi ed Usopp, riassumendo quella che è stata l'ultima volta che ha incontrato la navigatrice e gli altri, fa capire che sono passati così tanti eventi da allora che è praticamente impossibile non prendere atto della loro giustissima confusione mentale. Anche Robin chiede a Nami di raccontare agli altri cosa è successo nell'arco degli ultimi 11 giorni e la ragazza, capito d'esser stata un po' frettolosa, decide di ripercorrere tutto quello che è successo dall'incontro/scontro con la nave di Big Mom fino ad oggi...

Nami racconta di come lei, Brook, Sanji e Chopper sono riusciti a respingere l'attacco della "Nave Canterina" di Big Mom, una cosa che è stata possibile solo grazie all'aiuto (ovviamente non volontario) di Ceasar Clown. La ragazza pensa che fosse proprio il dottore l'obiettivo di Big Mom e dei suoi sodali, tra cui scopriamo anche il buon vecchio Capone, uno degli undici della "Generazione Peggiore". Rufy e gli altri applaudono il coraggio di Nami e della ciurma che, nonostante l'inferiorità numerica, sono riusciti a difendersi egregiamente dall'attacco degli uomini di Big Mom che, rispetto allo sparuto gruppetto, erano sicuramente più forti e preparati. Robin chiede a Nami quando sono arrivati a Zou e la ragazza, rispondendo che erano già abbastanza vicini all'isola quando sono stati attaccati da Big Mom, ricorda d'aver gettato le ancore 10 giorni fa. Ma Robin, che ha esaminato con attenzione le rovine di Zou, ha capito che l'attacco sferrato all'isola si è svolto più o meno due settimane fa, quindi Nami e gli altri sono arrivati lì a giochi ormai fatti. Interviene Wanda che, confermando le teorie di Robin, si offre di spiegare all'archeologa perché l'arrivo di Nami e degli altri è stato considerato dai visoni un vero e proprio "miracolo"...

Proprio mentre Wanda stava per iniziare il suo racconto, uno dei visoni porta alla cagnolina una splendida notizia: il principe si è svegliato. Sentendo le parole del visone, gli altri membri della tribù si commuovono dalla gioia e Chopper, recuperati due visoni che si chiamano Tristan e Miyagi (un'infermiera e un medico), corre al capezzale del principe per sincerarsi delle sue condizioni. Lo stesso visone che ha portato la notizia comunica a Wanda che il Principe Inuarashi vorrebbe incontrare i Mugiwara e la cagnolina, trattenendo a stento le lacrime, dice ai ragazzi se gli va di accompagnarla. Nami e gli altri sono ben felici di esaudire la richiesta di Wanda e, quando Rufy chiede chi è il Principe Inuarashi, la cagnolian risponde dicendo che stanno per incontrare il principe del Ducato di Mokomo, uno dei due re che governava Zou prima della distruzione parziale dell'isola. Più precisamente, il Principe Inuarashi è "Il Re dell'Alba", mentre il maestro Nekomamushi è il "Re del Tramonto"...

Intanto, nella Foresta della Balena, Law usa la sua Vivre Card per reincontrare la sua ciurma che, felice di rivederlo, chiede subito al capitano come ha fatto a sconfiggere Doflamingo. Law ci tiene a precisare che è stato Rufy a sconfiggere Doflamingo, ma l'entusiasmo dimostrato della sua ciurma gli impedisce di proseguire il racconto...

Wanda dice a Rufy che la guerra devastante di Zou è iniziata diciassette giorni prima del loro arrivo sull'isola, ed è tutto partito da un malinteso circa il suono della loro campana. Pare infatti che i visoni suonassero una campana all'arrivo di ogni ospite di Zou, proprio come avevano fatto un mese prima quando Bepo e la ciurma di Law erano arrivati sull'isola. Ma stavolta a suonare non è stata la campana di benvenuto, ma quella d'allarme: Wanda e gli altri visoni non sapevano che una "forza devastante" stava travolgendo la loro foresta, il tutto mentre Zunisha barriva per annunciare che qualcosa non stava andando per il verso giusto. Ma come potevano, Wanda e gli altri, dare al nemico invasore qualcosa che non avevano?

Il capitolo si conclude con un elefante che, cieco dalla rabbia, chiede agli abitanti di Zou di consegnargli Raizo, un guerriero del Paese del Wa. Ma perché gli invasori cercavano proprio Raizo? E siamo davvero sicuri che questi siano degli invasori oppure no? Cosa è successo a Zou in quei giorni terribili?

via | Mangahelpers

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.