Image Expo 2016, la Image Comics annuncia 20 nuove testate

Il Seattle's the Showbox è stato il palcoscenico in cui si è svolta l'edizione 2016 dell'Image Expo, convention della Image Comics dove vengono annunciate tutte le nuove testate della casa editrice americana.

Sin dal primo Image Expo ad oggi, la Image Comics ha sfruttato il suo "trademark event" per annunciare tantissime novità ed iniziative editoriali che si sono dimostrate (quasi) sempre vincenti. E ieri, a un giorno di distanza dall'Emerald City Comic-con, la casa editrice americana ha rinnovato l'appuntamento annuale con i suoi lettori per presentare quelle che saranno le testate che la Image Comics e le varie sottoetichette che formano il suo maxi-universo andranno a pubblicare nei prossimi mesi. Ma c'è spazio anche per una bellissima iniziativa chiamata Creators for Creators che, come andrete a leggere tra un po', merita sicuramente parecchia attenzione! Ma andiamo con ordine e andiamo a presentare quelle che sono le testate più "succose" di questa sfornata di ben 20 nuovi titoli...

The Black Monday Murders, Seven to Eternity e il debutto di Azzarello

image-expo-kill-or-be-killed-promo-2016-image-comics.jpg

Segnaliamo subitissimo il nuovo progetto di Jonathan "Fantastici Quattro" Hickman che, in contatto con la Image Comics già da un po', pubblicherà insieme al disegnatore Tomm Coker questo The Black Monday Murders, un fumetto sulla magia che di magico non ha praticamente nulla! Hickman ha voluto giocare un po' con il pubblico dell'Image Expo dicendo che il suo The Black Monday Murders sarà una specie di Harry Potter ambientato nel 1987, quando il crollo di Wall Street costrinse gli economisti americani a fare i conti con i primi problemi del capitalismo mondiale. Un fumetto decisamente intrigante, che meriterà di essere seguito con attenzione.

Ben diverso è Seven to Eternity, fumetto dell'autore Rick Remender che, a quanto pare, si è ispirato moltissimo a Moebius per la creazione di questo nuovo universo fantasy targato Image Comics! I disegni saranno affidati al bravissimo Jerome Opeña che, insieme a Matt Hollingsworth e Rus Wooton, avrà il non facile compito di dar vita a un fumetto che prende ispirazione da un autore tra i più importanti del fumetto mondiale. Ce la faranno questi quattro cavalieri ad emulare le gesta del maestro francese?

Debutta in Image Comics anche Brian Azzarello che, coadiuvato da Eduardo Risso, darà vita a un nuovo fumetto pulp/thriller/gangster/horror chiamato semplicemente Moonshine! Ambientato nell'era del proibizionismo americano, il fumetto di Azzarello prevede il coinvolgimento di poliziotti, criminali, fabbricanti di liquori illegali (Moonshine è il nome di un famoso liquore artigianale americano) e...lupi mannari! Un bel "pastone", non c'è che dire!

Motor Crush e il ritorno di Ed Burbaker

Dopo averli annunciati come ospiti ufficiali dell'Image Expo 2016, sappiamo finalmente quale sarà il fumetto che Brenden Fletcher, Cameron Stewart e Babs Tarr (autori ed artisti delle ultime saghe di Batgirl della DC Comics) pubblicheranno per la Image Comics: Motor Crush! Annunciato per dicembre, Motor Crush avrà come protagonista Domino Swift, un'avvenente centaura che di giorno gareggia per una lega motociclistica legale e di notte, bardata di tutto punto, andrà a dar battaglia agli avversari in una specie di arena per gladiatori motomuniti! Le premesse sembrano buone, anche perché gli obiettivi di Domino sembrano legati a una specie di droga misteriosa di cui gli autori non hanno voluto svelare ancora nulla.

Ritorna anche Ed Burbaker che, accompagnato da Sean Phillips ed Elizabeth Breitweiser, ha annunciato questo nuovissimo Kill or be Killed, fumetto che l'autore americano ha dichiarato essere una "soap opera sugli omicidi"! Burbaker aggiunge inoltre che il fumetto può essere visto come un misto tra Breaking Bad e Deathwish e che, con l'entrata della Breitweiser nel team, i tre hanno deciso di lavorare insieme "per sempre"! Una cosa carinissima, a mio avviso.

Image Expo 2016: una marea di nuove testate

Le cinque testate di cui sopra meritavano sicuramente un approfondimento, ma la Image Comics ha annunciato ben 20 nuovi fumetti, mica bruscolini! Andiamo quindi a dare un'infarinatura generale su quello che andremo a leggere da qui ai mesi a venire.

Partiamo con Glitterbomb di Jim Zubkavich e Djibril Morissette, un horror dove "i ricchi vengono mangiati...letteralmente"! Un prodotto interessante che, se sarà ben scritto, potrebbe fare la differenza. Ben diversa è l'ambientazione di Afar, graphic novel di Leila del Duca e Joe Keatinge, un fantasy/sci-fi (in uscita a novembre) che promette viaggi tra universi, mondi paralleli e varie dimensioni. Sempre di sci-fi si parlerà in VS, serie di Ivan Brandon e Esad Ribic ambientata in un futuro dove le guerre sono privatizzate e vendute come programmi di intrattenimento. Una serie che sembra davvero tostissima, soprattutto grazie ai disegni del bravissimo Ribic.

Ivan Brandon e Jason Latour hanno deciso di fare coppia e, insieme a Greg Hinkle e Matthew Wilson, i due autori pubblicheranno un noir dal titolo Black Cloud. Descritto come "un misto tra Jessica Jones e Roger Rabbit", Black Cloud si fa notare per l'incipit decisamente "oscuro" della trama, dove una persona che è destinata ad avere il destino del mondo tra le sue mani decide, in completa autonomia, di rifiutare questo dono.

Alison Sampson e Steve Niles pubblicheranno invece un fumetto sul satanismo intitolato Winnebago Graveyard, un horror "non troppo horrorifico" che il disegnatore di Genesis e l'autore americano hanno immaginato come una specie di viaggio all'interno dell'oscurità celata nell'animo degli uomini. Juan Gedeon, Brandon Thomas e Frank Martin lavoreranno invece su Horizon, uno sci-fi/survival con protagonista una aliena che deve sopravvivere all'invasione di una specie nemica. Farà quasi tutto da solo Colin Larimer che, con il suo The Hunt, catapulterà i lettori nella mitologia irlandese.

Dall'Irlanda passiamo alla Francia: Nathan Fairbairn e Matt Smith hanno annunciato Lake of Fire, fumetto ambientato durante la Crociata albigese di Linguadoca del 1200, ma con un pizzico di "alieni" in più! Spaventato dalle notizie di possibili attacchi terroristici in America, l'autore americano Howard Chaykin ha deciso di scrivere e disegnare The Divided States of Hysteria, fumetto che cerca di analizzare quello che succederebbe a un gruppo di persone prima, durante e dopo un atto terroristico. Ben diversa è la storia di Prima, fumetto di Jen Van Meter e Rick Burchett dove la protagonista sarà una ladra/ballerina che vivrà le sue avventure durante il periodo della Seconda Guerra Mondiale. Di musica si parlerà anche in Rockstar, un "rock-and-roll supernatural thriller" scritto e disegnato da Joe Harris e Megan Hutchinson.

Chiudiamo con Romulus (di Bryan Edward Hill e Tim Nelson II), la ristampa di Prince of Cats (fumetto della Vertigo che passa alla Image Comics insieme all'autore Ronald Wimberly), Surgeon X (Sarah Kenny e Karen Berger) e Isola: Island of Dead, secondo fumetto annunciato da Brenden Fletcher che, insieme a Karl Kerschl (che ha collaborato con lui su Gotham Academy), andrà a descriverci il rapporto tra due donne in un contesto fantasy decisamente molto, molto inusuale)

Creators for Creators: i fumettisti ci mettono i soldi!

Tra i vari annunci di questa Image Expo 2016 c'è stata anche questa bella iniziativa intitolata semplicemente Creators for Creators che, come avete intuito dal nome, sarà una specie di piccolo contributo economico che alcune tra le più grandi firme del fumetto americano hanno sottoscritto per aiutare i giovani fumettisti che vogliono impegnarsi in questo progetto. Charlie Adlard, Matt Fraction, Kieron Gillen, Jonathan Hickman, Joe Keatinge, Robert Kirkman, Fiona Staples, Brian K. Vaughan, Nick Dragotta e tanti altri hanno donato qualcosa come 30.000 dollari per finanziare questo progetto, che ha come scopo quello di finanziare i giovani fumettisti che avranno la forza e il coraggio di lavorare su una serie "creator-owned" che sarà sottoposta al giudizio degli autori stessi. Una cosa bellissima che, se prenderà piede, potrebbe rivoluzionare i fragilissimi equilibri economici che reggono il mondo del fumetto americano, dando ai giovani una possibilità in più per esprimere il loro potenziale.

via | Comics Alliance

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.