Shirobako: i produttori discutono di un possibile sequel dell'anime

I produttori di Shirobako hanno discusso della possibilità di realizzare un sequel dell'anime.

shirobako

Shirobako - Ci sarà un sequel dell'anime Shirobako? Durante un panel tenutosi all'interno del Tokyo Anime Award Festival (TAAF), Kenji Horikawa, CEO di P.A. Works, Juri Kimura, l'attrice che dà la voce a Aoi Miyamori in Shirobako, Kohei Kawase della Warner Entertainment Japan e Takayuki Nagatani della Infinite hanno discusso della possibilità di realizzare un sequel dell'anime Shirobako. Quando è stato chiesto loro quale episodio avrebbero voluto vedere se ci fosse stato un sequito, Horikawa ha così replicato: "Siamo pieno di materiale per un eventuale sequel. Voglio vedere una storia riguardo Aoi che torna alla sua città natale a insegnare come fare un anime a una classe di bambini".

Takayuki Nagatani, invece, avrebbe detto: "Vogliamo che le persone che hanno guardato Shirobako possano vederne ancora. Se noi potessimo decidere sull'argomento, ci sarebbe una chance per un sequel". Poi Kawase ha aggiunto che "Lo show è stato realizzato selezionando parte del materiale che avevamo a disposizione, ma ci sono molte cose che non abbiamo potuto utilizzare". Ricordiamo poi che Shirobako ha vinto il Television Animation Awards al TAAF. L'anime di Shirobako racconta la storia di Aoi Miyamori, un'assistente produttore presso uno studio anime chiamato musashino Animations. La trama di Shirobako segue le vicende della vita quotidiana di Aoi Miyamori alle prese con i problemi del lavoro in uno studio di animazione. Inoltre l'anime si concentra anche sulle vicende delle amiche di Miyamori, tutte intente a cercare di realizzare il loro sogno di entrare nel mondo dell'animazione come key animator, CG animator, un'aspirante attrice vocale e una sceneggiatrice. L'anime in Italia è stato proposto dal canale Man-ga di Sky.

Via | AnimeNewsNetwork

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.