Go Nagai, tutti gli anime e i manga del celebre mangaka

Lista di anime e manga di Go Nagai.

go-nagai-devilman.jpg

Conosciamo tutti Go Nagai e i suoi "robottoni" ma vediamo più nel dettaglio come questo mangaka si è affacciato al panorama mondiale e cosa lo ha reso incredibilmente famoso e apprezzato.

Gli esordi non riguardano infatti alcun robot, bensì forse non tutti conoscono Mao Dante (del 1971), mentre il successivo Devilman (dal 1972) è molto famoso. La fonte di ispirazione di questi manga è naturalmente la Divina Commedia, di Dante Alighieri. Entrambe le opere parlano di demoni, ovviamente, e del fatto che un demone potentissimo si "unisca" ad un uomo, tale uomo riesce a tenere sotto controllo i poteri malvagi del demone e ne sfrutta le grandi potenzialità schierandosi dalla parte del bene, difendendo l'umanità. Il messaggio che ne deriva è quindi comunque positivo: l'amore per una fanciulla o per la giustizia e per il bene riescono in qualche modo a controllare il male.

Veniamo ora ad un'altra innovazione portata da questo autore: alzi la mano chi non conosce Mazinga! Ok, non vedo mani alzate poichè sicuramente, forse a parte le nuovissime generazioni, sono stati tutti grandissimi appassionati di questi enormi robot. Chi non ricorda le trasformazioni spettacolari che subivano i robot richiamati nel momento del bisogno: i robot usati dai protagonisti sono buoni, guidati da giovani e usati a fin di bene. Mazinga Z in versione manga risale al 1972, Cutie Honey è del 1973, Space Robot del 1974, Getter Robot, ossia il seguito, è del 1975, poi arrivano Jeeg robot d'acciaio (Kotetsu Jeeg del 1975) e Ufo Robot Goldrake (sempre del 1975). Qui avviene una svolta: nel 1976 una violenta lite di Nagai con la Toei Animation porta infatti l'autore alla "separazione" dalla casa di produzione. Nagai si dedica quindi alla riscrittura di ciò che lo ha reso celebre.

Un filo conduttore importantissimo segue le opere di Nagai: è un'idea buona e molto positiva, incoraggiante nei confronti del genere umano. Nagai sottolinea infatti la fiducia nella tecnologia, nella nuova generazione (i vari piloti dei robot sono sempre giovani), mentre il pericolo viene perennemente dal passato, i cattivi sono i "vecchi" e spesso le figure che rappresentano il male hanno barbe bianche. Fortunati noi ad essere vissuti in quel che chiamo "il periodo d'oro" delle animazioni, non trovate?

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

1 commenti Aggiorna
Ordina: