I fumetti degli anni '80: le opere da ricordare

I fumetti anni '80 da ricordare.

i-ronfi.jpg

Che fumetti ricordate degli anni '80? Poniamo l'attenzione sulla parola fumetto, mi raccomando, non stiamo parlando di manga!

Iniziamo con un fumetto che mi è piaciuto sempre moltissimo, sebbene probabilmente in molti non lo ricorderanno: I Ronfi! I ronfi risalgono al 1981, pubblicati sul Corriere dei Piccoli, opera di Adriano Carnevali. I Ronfi sono delle specie di roditori molto impacciati, pigri, senza alcun senso dell'orientamento, sciocchini ma, in compenso, piuttosto saccenti. In sostanza nel fumetto viviamo le loro dis-avventure: spesso questi esserini vengono aiutati dalla fortuna o da altri animaletti buoni letteralmente per sopravvivere.

Masters of the Universe è famosissimo negli anni '80! Il fumetto nasce nel 1981: inizialmente allegato ai relativi giocattoli in vendita. Scommetto che tutti ricordate He-man! la storia tratta di una grande guerra che ha prodotto una spaccatura tra mondi. Il cattivo, Skeletor, insidia la fortezza di Grayskull che gli permetterebbe di diventare dominatore dell'universo. A difenderla, in prima linea, He-man aiutato dai poteri donategli dalla maga del castello stesso.

Altra leggenda del periodo è naturalmente Dylan Dog, edito dalla Sergio Bonelli Editore e costruito da Tiziano Sclavi: la prima apparizione è del settembre del 1986. Come sappiamo Dylan è un abilissimo detective, all'inizio agli ordini dell'ispettore Bloch. Ovviamente la storia avrà i suoi svilupp e si scopriranno innumerevoli dettagli sulla vita e sul passato di Dylan.

Rat-Man, creato da Leo Ortolani nel 1989 per la Panini Comics. Rat-Man dovrebbe essere un supereroe, peccato che sia goffo, impacciato e che combini solo guai! Naturalmente non possiede nemmeno alcun superpotere!

La nascita di Batman risale ad alcuni decenni precedenti ma è bene ricordare Il ritorno del Cavaliere Oscuro, opera di Frank Miller, del 1986. Ci sarà mai un momento in cui Gotham non avrà più bisogno di Batman? Pare proprio di no, considerando il fatto che il cavaliere oscuro deve tornare ad indossare i panni per combattere nuovamente il male: Harvey Dent e il Joker tornano ad essere dei pericoli per la città.

Chiudiamo con Watchmen, miniserie di dodici albi scritta da Alan Moore e disegnata da Dave Gibbons, pubblicata dalla DC Comics tra il 1986 e il 1987. A parte un vero supereroe, che è quasi una divinità, ossia il Dottor Manhattan (vede il proprio futuro, resta eternamente giovane, sa tutto quello che avverrà di tutti quanti), gli altri personaggi scelgono di fare gli "eroi", i giustizieri mascherati.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.