One Piece, spoiler capitolo 833

Capitolo molto intenso questo 833 di One Piece, dove scopriamo finalmente parti dell'oscuro passato di uno dei personaggi più in vista del manga!

Come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di One Piece, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 832 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 833.

Riassunto e spoiler capitolo 832 (link)

Spoiler capitolo 833

one-piece-eiichiro-oda-color-illustration-shonen-jump.jpg

Sanji e Judge Vinsmoke si sono spostati sul ponte delle navi che compongono l'enorme flottiglia/regno del Germa e i soldati dell'armata, tutti super-eccitatissimi, accorrono in massa per vedere lo scontro tra padre e figlio. Intanto scopriamo che Yonji, andato da Sanji per convincerlo a sposare Pudding prima che fosse Judge in persona a parlare con il fratello, si trova ora in infermeria con la testa praticamente "deformata"! Evidentemente Sanji gli ha fatto capire chi è che comanda e, con un paio di colpi ben assestati, le cuffie di Yonji sono andate ad incastrarsi nella sua testa. Il dottore/scienziato del Germa, notato che con il martello non è possibile estrarre le cuffie, adopera una pressa speciale che rimette a nuovo Yonji, come se nulla fosse successo alla testa del fratello di Sanji. Ma questa sconfitta brucia tantissimo a Yonji che, a quanto pare, ha un altro ricordo di Sanji...

I soldati del Germa si riferiscono a Sanji dandogli del "padron" e, osservando lo scontro tra lui e Judge Vinsmoke, gli uomini notano che il pirata non indossa neanche l'uniforme da battaglia del Germa 66, a dimostrazione di come la taglia sulla sua testa non sia frutto di un'interpretazione esagerata delle sue abilità. Ed effettivamente Sanji riesce benissimo a tenere a bada suo padre solo usando i calci mentre Judge, armato di lancia e ben corazzato, riesce a stento a contenere la furia di suo figlio. Judge prova anche ad essere sentimentale chiedendo a Sanji come si sente a prendere a calci suo padre, ma il ragazzo ricorda che è stato proprio lui a chiedere questo scontro! Inoltre, ancora una volta, Sanji ribadisce a Judge che non deve mai più considerasi "suo padre". Judge risponde dicendo che Sanji è comunque tornato a casa e quindi, in qualche modo, si sente ancora "suo figlio". Ma a Sanji viene difficile credere che un padre possa sventolare liberamente una lancia nel tentativo di impalare un figlio quindi, una volta concluso lo scontro con suo padre, il ragazzo chiuderà definitivamente la storia del "Tea Party" e del matrimonio con Pudding e tornerà finalmente dalla sua ciurma. Judge urla a Sanji che Big Mom non gli permetterà mai di tradire la promessa fatta, ma al pirata/cuoco non importa un fico secco di quello che succederà dopo: lui ha accettato l'invito di Big Mom solo per proteggere la sua ciurma! E quando Judge chiede a Sanji se è davvero disposto a sacrificare la sua famiglia, il figlio risponde che loro non sono mai stati la sua famiglia!

Parte qui un flashback dove, ancora molto piccoli, Sanji e i suoi fratelli litigano per via dei comportamenti bizzarri del biondo cuoco dei Mugiwara. A quanto pare, Sanji aveva rubato del cibo dalla mensa della famiglia reale del Germa per cucinarlo a dei ratti e, una volta scoperto dai fratelli, questo viene bullizzato e deriso dai tre fratelli. Sanji prova a reagire colpendo Yonji, ma questo la prende a male e pesta a sangue il fratello, che nel frattempo viene insultato dagli altri due fratelli, che gli danno continuamente del "perdente". Scopriamo inoltre che Yonji, Sanji e gli altri due fratelli (di cui non sappiamo ancora i nomi) sono tutti nati lo stesso giorno, quindi in pratica sono quattro gemelli. Appare quindi Judge che, seguito da una piccola Reiju, nota il pestaggio a Sanji ad opera dei suoi fratelli. Sanji prova a chiedere aiuto a Judge, ma questo si chiede come mai dovrebbe aiutare uno debole come lui, arrivando a dirgli che non vede l'utilità di crescere un soldato che sarà sicuramente molto, molto scarso. Judge continua a insultare Sanji dicendogli che è uno scarto, una disgrazia per la famiglia Vinsmoke, scatenando così una risatina di Reiju. Aiutato Sanji a rialzarsi, i fratelli continuano quindi a pestarlo, con Yonji che sembra essere il più "attivo" tra i tre...

Questo flashback fa deconcentrare per un attimo Sanji che, nonostante tutto, riesce a parare un colpo della micidiale lancia di Judge usando semplicemente la sua gamba destra. Judge nota che Sanji s'era un attimo "perso nei ricordi" e, ben sapendo d'aver addestrato il figlio anche all'uso della spada, il padre del pirata concede al ragazzo di usare un'arma. Ma Sanji non usa le mani per combattere, a meno che suo padre non sia l'ingrediente di qualche manicaretto! Sanji svela al padre che le sue mani sono fatte solo per cucinare e Judge, giudicando spregevole che un nobile del rango di suo figlio prepari del cibo per gli altri, ricorda alla progenie che i reali sono nati per essere serviti, e non per servire! Ma le parole di Judge non hanno presa su Sanji così, usando dei razzi posti sulle sue gambe, il comandante del Germa 66 prova ad attaccarlo dall'alto, non prima d'aver chiesto al figlio cosa non gli piace di questo matrimonio. Gli uomini del Germa 66 riconoscono l'attacco del loro comandante che, a quanto pare, sta usando uno stile di combattimento che gli è valso il soprannome di Garuda, il Re degli Uccelli che fu la cavalcatura di Vishnu nella mitologia Hindu. Ma Sanji non si fa cogliere impreparato e, usando il suo Diable Jambe, esegue una specie di rovesciata infuocata con l'intenzione di colpire il padre prima che questo possa infilzarlo con la lancia. Ma Judge riesce a prendere la gamba infuocata di Sanji e, afferrato con forza l'arto, riesce a lanciare il figlio sul ponte della nave! Nel cadere su di Sanji, Judge attiva una specie di meccanismo elettromagnetico posto nel suo stivale, provando a colpire il pirata con un calcio elettrificato. Sanji riesce a parare il colpo all'ultimo secondo, ma Judge calcia via il figlio usando il "blaster" posto sul tacco dello stivale.

Rialzandosi dopo la botta presa (e senza apparenti danni), Sanji prova a fare una domanda a Judge che, dal canto suo, urla al figlio che il Germa 66 che conosceva è ormai "roba vecchia". Ma Sanji vuole solo sapere se i parenti di sangue sono visti da lui sotto una luce migliore perché, a quanto pare, Judge non si comportato molto bene con suo figlio in passato, visto che lo ha rinchiuso in una cella con una maschera di ferro in testa! Sanji chiede a suo padre se si è mai preoccupato di dare un ricordo felice di se a suo figlio, ma ovviamente la sua domanda non riceve nessuna risposta da parte del comandante del Germa 66. Ben sapendo di conoscere bene chi ha di fronte, Sanji ritorna ad "infiammare" il suo piede affermando che, per suo padre, non prova "nient'altro che odio"! Ma Judge sfodera qui una "tecnica" chiamata "Muro", che praticamente consiste nel formare una barriera di uomini tra lui e il suo nemico (che in questo momento è Sanji). Sanji, che è pronto ad attaccare suo padre, non riesce a sferrare il colpo perché non vuole fare del male agli uomini del Germa 66 e, nonostante chieda loro di spostarsi, questi non si muovono di un centimetro. Judge, approfittando della situazione e dimostrando una crudeltà senza pari, trafigge uno degli uomini del "Muro" per attaccare Sanji con la sua lancia, uccidendo l'uomo e usando il potere dell'arma per sferrare un colpo elettrico al figlio. Sanji viene quindi battuto da Judge, anche se questa non si può affatto considerare una vittoria pulita...

Tornati nelle stanze riservate ai nobili del Germa, vediamo Reiju che si prende cura di Sanji. La sorella maggiore del pirata si dichiara sorpresa nel vederlo così forte e resistente e, ricordando com'era il fratello da piccolo, la donna quasi fatica a credere di trovarsi davanti la stessa persona! Sanji dice a Reiju che non vede l'ora di finire questa storia del Tea Party per andarsene una volta per tutte, anche perché il ragazzo ha notato che sia la sorella che i suoi fratelli non sono cambiati di una virgola. Judge entra nella stanza per parlare con il figlio, ma Sanji continua a ripetere al suo "vecchio" di non voler essere collegato a lui in alcun modo, dimostrando qui tutto il suo disprezzo nei confronti del patriarca dei Vinsmoke. Ma Judge ricorda a Sanji che il sangue dei Vinsmoke scorre comunque nelle sue vene e, chiedendogli di non fraintenderlo, il padre dice al ragazzo che i suoi soldati non si fanno alcun problema a sacrificarsi per il loro comandante...ed è per questo che il Germa 66 è "l'esercito definitivo"! Sanji chiede quindi a Judge perché non usa il suo "esercito definitivo" per conquistare il mare settentrionale o qualsiasi cosa la sua "maligna moltitudine" posi gli occhi, risultando così "sensato, ma allo stesso tempo prevedibile" agli occhi del padre. Il patriarca dei Vinsmoke sa già che, alleandosi con Big Mom, il sogno di conquistare il mare settentrionale è già realtà, ma per farlo hanno bisogno di "cooperare" con Sanji. Se non altro, la richiesta iniziale di Vinsmoke era quella di negoziare con Sanji i termini di questa operazione in maniera assolutamente pacifica. Ma poi Judge cambia subito registro e, seppur gradendo l'alleanza con Big Mom, questo non avrebbe mai offerto a quella "donna sgradevole" uno dei suoi amati figli. Ed è qui che entra in gioco Sanji, il "pezzo difettoso" che gli serviva come mezzo per raggiungere quello scopo...

Judge rivela a Sanji che non riconosce e non riconoscerà mai un pazzo come lui come figlio, scatenando così una reazione piccata da parte del ragazzo. Ma Sanji non si accorge che, mentre lo stava medicando, Reiju ha posto ai suoi polsi delle manette. Chiedendo cosa diavolo sta succedendo, Judge risponde ripetendo a Sanji il discorso su quanto sono preziose le sue mani e quindi, considerato quanto importanti sono per lui, il patriarca dei Vinsmoke ha escogitato qualcosa per far si che il matrimonio con Pudding si svolga senza problemi: se Sanji proverà a scappare, il padre attiverà le manette, che scoppieranno proprio come i collari che i Nobili del Governo Mondiale mettono al collo dei loro schiavi! A quanto pare è stata Big Mom a "prestare" le manette a Judge, tant'è che è solo l'Imperatrice Pirata ad avere le chiavi di questi gingilli quindi, qualora vorrà liberarsi per fuggire, il pirata dovrà fare i conti con la terribile Mama! Questa misura così estrema e precauzionale è comunque giudicata da Judge come una specie di "concessione" perché, a detta dell'uomo, sarebbe stato lo stesso Germa 66 a non permettere a Sanji di uscire vivo dall'isola.

Insomma, in parole povere: Sanji deve sposarsi, che lo voglia oppure no!

via | Mangahelpers

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.