San Diego Comic-con 2016: ecco le novità dal panel Skybound

Ecco tutte le novità presentate al San Diego Comic-con 2016 dal panel Skybound.

the walking dead

San Diego Comic-con 2016 - Al San Diego Comic-con 2016 sono arrivate anche novità dal panel della Skybound. Guidati dall'editor Jon Moisan, si è parlato fra le altre cose di Horizon di Juan Gedeon e Brandon Thomas di Horizon, di Thief of Thieves di Shaw Martinbrough di Thief of Thieves e di Birthright & Ghosted di Josh Williamson, senza dimenticarsi di The Walking Dead di Robert Kirkman e Charlie Adlard e di Outcast di Robert Kirkman e Paul Azaceta. Durante il panel sono intervenuti Charlie Adlard, Brandon Thomas, Juan Gedeon e Chris Dingess di Manifest Destiny.

Si inizia con Horizon di Juan Gedeon e Brandon Thomas

Parlando di Horizon, Brandon Thomas ha discusso del loro modo di interpretare la classica storia di invasione aliena: la Terra sta morendo per una serie di motivi, le risorse naturali terrestri sono esaurite ed ecco che l'umanità parte alla ricerca di un nuovo posto dove vivere. La Terra in effetti trova un pianeta perfetto per la colonizzazione, solo che gli alieni che vivono su quel pianeta non sono molto contenti della cosa e stanno cercando di bloccare gli umani sulla Terra. Thomas ha parlato di una serie sci-fi d'azione, con tocchi di thriller e ha ammesso di aver già pronta la trama di 12 volumi. Inoltre Gedeon sta realizzando un design sorprendente dei personaggi. Gedeon stesso ha poi ammesso che ama disegnare le sequenze d'azione e i mostri, se dipendesse da lui, Horizon sarebbe fatto tutto di mostri, ma non è una mossa molto commerciale. E parla di una sequenza action molto cool nel numero #6.

Tocca ora all'horror/sovrannaturale di Outcast

Ora tocca a Outcast di Robert Kirkman e Paul Azaceta. Moison ricorda che Kyle non è molto sicuro della natura dei suoi doni e non si sa neanche bene quali siano le reali intenzioni di Sidney. Nei prossimi volumi pare che ci si interesserà anche di questi aspetti della vicenda.

Si passa poi subito a parlare di Birthright & Ghosted di Joshua Williamson e Andrei Bressan. Nei prossimi volumi ne sapremo di più su Brennan e ci sarà un confronto atteso da tempo, con parecchi pezzi del puzzle che andranno al loro posto. Per quanto riguarda Invincible, invece, si parla dell'arco narrativo suddiviso in 12 parti noto come The End of All Things, con il ritorno di Cory Walker. Anzi, Moisan ha parlato di uno dei più grandi archi narrativi di sempre di questa storia.

Cosa succede in Manifest Destiny e Thief of Thieves?

La serie successiva è Manifest Destiny di Chris Dingess, Matthew Roberts e Owen Gieni. Si tratta della "vera" storia di cosa è successo quando Louis e Clark sono andati ad ovest. Il governo ha parlato di una missione esplorativa che però nascondeva il vero compito degli esploratori: uccidere tutti i mostri presenti nei territori inesplorati. Al momento Louis e Clark sono alle prese con il Sasquatch. Moisan ha poi chiesto a Dingess se avesse un mostro preferito nella storia: pare che abbia amato il minotauro bufalo presente all'inizio del volume, così come i Fezron, piccoli mostriciattoli creati in origine per far dispetto agli Ewok. Si era in realtà innamorato di queste creature, purtroppo prima di sapere che dovevano essere tutte uccise. E comunque ci è rimasto male per la cosa.

Passando a Thief of Thieves, il prossimo arco narrativo si intitolerà Gold Rush. Conrad si sente al top ed è il momento perfetto affinché i due fratelli russi portino un gruppetto di ladri a rubare un oggetto chiamato per l'appunto Gold Rush, per scoprire quale ladro sia il migliore. I demoni di Conrad ancora una volta avranno la meglio su di lui, non riesce a stare lontano da una sfida. Non abbiamo ancora mai visto Conrad spinto oltre il limite ome in questo caso.

Debutti e nuove uscite editoriali

In agosto ci sarà poi un debutto, si tratta di Demonic di Christopher Sebela e Niko Walter: vendereste l'anima per proteggere la vostra famiglia? Ad ottobre, invece esce Green Valley di Max Landis e Giuseppe Camuncoli, una tipica storia di cavalieri valorosi, stregoneria e draghi, solo che draghi e magia non esistono veramente. Questo almeno è quanto ha aggiunto Moisan, stuzzicando la curiosità dei fan, ma non rivelando altro della trama della serie. Ha però così dichiarato: "Non è tutto come sembra, c'è il drago e c'è la magia, ma non è esattamente ciò che sembra". Moisan ha poi aggiunto che questa è una delle cose che preferisce di Landis, è bizzarro, toccante e divertente.

Tutti a parlare di The Walking Dead

Il panel Skybound non si era certo dimenticato di The Walking Dead. Tocca a Charlie Adlard parlare del numero #156, ma non ha voluto fare spoiler riguardo all'arco narrativo The Whisperer War. Ci saranno sussurri, ci sarà la guerra, c'è gente che lotta e c'è gente che muore. E altra roba. Un riassunto perfetto di The Walking Dead, non c'è che dire, grazie Adlard. Scherzi a parte, Adlard ha ammesso di essere entusiasta del ritorno di Negan. Parlando sempre del numero #156, pare che la descrizione fattagli da Kirkman fosse qualcosa del tipo "la versione The Walking Dead dei primi dieci minuti di Up". Adlard si è poi dichiarato felice di essere tornato ad inchiostrare il volume, elogiando comunque il lavoro di Stefano Gaudiano.

Adlard si è poi messo a ridere vedendo un bambino piccolo che faceva il cosplay di Negan e avrebbe detto: "Hai vestito il bambino come uno psicopatico, un baseball-killer, un tizio osceno, ti sembra appropriato?". Inevitabile poi il confronto fra il Governatore e Negan: il Governatore era una cosa, ma Negan è molto oltre il Governatore. Ma qual è il personaggio la cui dipartita ha reso felice Adlard? Pare che sia stato il povero Glen perché anche dopo cento numeri, non si è mai trovato ben nel disegnarlo. Semplicemente non ci riusciva, così è stato felice quando non ha più dovuto disegnarlo.

La parola ai fan

Moisan ha poi cominciato con le domande del pubblico. Ci si chiede quanto tempo ci voglia effettivamente per realizzare un volume, dal suo concepimento fino al completamento. Adlard dice che lui disegna, tutto il resto lo allontana, è come se vivesse in una bolla. Thomas, invece, spiega che il lavoro di preparazione è lungo, avviene ancora prima di cominciare lo script, si parte 6-7 mesi prima con le diverse idee sulla trama, prima ancora di sapere se quella determinata serie verrà accettata o meno da Skybound. Poi quando si mette mano allo script, allora ci si sente più preparati, per esempio con Horizon hanno avuto una base solida.

Moisan ha aggiunto che il tempo di sviluppo di un volume della Skybound varia, a volte danno tutto il tempo di svilupparne uno, cosa che magari altre aziende non fanno perché devono pubblicare con un ritmo più serrato. Si segue insomma il ritmo degli autori. Dingess ha poi confermato che Skybound è molto paziente con scrittori e disegnatori.

Un fan ha poi chiesto ad Adlard come sia cambiato il suo processo di lavorazione con l'aumento della popolarità di The Walking Dead. Adlard ha risposto che in realtà lavorava più velocemente ai tempi di X-Files perché era più giovane, ma il processo in sé non è cambiato: si alza, porta i figli a scuola, lavora regolarmente tutti i giorni, cena e smette di lavorare. Parlando poi di Negan, Adlard ha spiegato che in realtà questo villain pensa di operare in vista di un bene più grande. Parlando di lui, Moisan ha poi così dichiarato: "La cosa che mi piace di Negan è che sicuramente è un co****ne, ma comunque ci mette un sacco di cuore. Mi è stranamente simpatico". Viene poi chiesto se ci sarà una maggior interazione fra Negan e Carl e a quanto pare accadrà.

SPOILER: Adlard parla del nuovo villain di The Walking Dead

Ad Adlard è stato chiesto di parlare del nuovo villain donna, Alpha. Secondo Adlard è bello avere finalmente un villain femminile. Quando lui e Kirkman stavano progettando Negan, il suo primo pensiero era stato che sarebbe stato bello se Negan fosse stato una donna dato che avevano già avuto come uomo il Governatore. E' stato felice di avere un villain donna, è un altro personaggio molto forte e si sta divertendo a disegnarlo.

Via | NewsRama

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.