J. Michael Straczynski lascia il mondo del fumetto, online una lettera con tutti i motivi della decisione

È arrivato, per l'autore J. Michael Straczynski, il momento di confessare ai suoi lettori perché ha scelto di non scrivere più fumetti. E per farlo, Straczynski ha deciso di pubblicare una lunghissima lettera...

Il momento più triste del San Diego Comic-con 2016 è stato sicuramente l'addio al mondo del fumetto da parte di J. Michael Straczynski, uno degli autori più prolifici ed amati degli ultimi vent'anni. Durante il panel a lui dedicato, Straczynski ha spiegato per bene agli avventori del Comic-con di San Diego i motivi di questa decisione, che sono stati riportati in maniera confusionaria da parecchi siti d'informazione fumettistica americana. Ma i ragazzi di Newsarama hanno voluto vederci chiaro e così, contattato l'autore, Straczynski ha risposto con una lunghissima e difficile lettera.

Nella lettera, che sembra presa un po' dal discorso avvenuto al SDCC 2016, Straczynski ripercorre tutta la sua vita come professionista: partito come giornalista e poi approdato nel mondo dell'animazione, Straczynski ha lavorato in maniera continuativa nel mondo del fumetto per più di vent'anni. Ma gravi motivi di salute (più o meno risolti) e nuovi stimoli hanno fatto si che la "vocina" nella sua testa gli consigliasse di lasciare tutto.

Io spero sempre in un ripensamento da parte di Straczynski, ma stavolta la vedo davvero dura...

via | Newsarama

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.