Zerocalcare non va al New York Comic-con 2016, gli USA hanno negato il visto al disegnatore

Che le leggi contro il pericolo del terrorismo straniero in terra americana fossero molto stringenti l'avevamo capito, ma che non si accordi ad un fumettista di entrare negli USA è davvero ridicolo!

zerocalcare-nycc-2016-vignetta-facebook.jpg

Ha davvero dell'incredibile la vicenda accorsa al povero Michele "Zerocalcare" Rech, fumettista romano tra i più famosi e seguiti d'Italia: invitato al New York Comic-con 2016 in qualità di ospite, Zerocalcare non potrà partecipare all'evento perché non ha i requisiti richiesti dal Visa Waiver Program per entrare negli States! E cosa avrà fatto di così male Zerocalcare da meritarsi questa "punizione"? Di quali "colpe" si è macchiato Michele? Semplice: ha visitato la Siria e l'Iran!

Secondo le linee guida del Visa Waiver Program (programma del Governo Statunitense atto a regolare i permessi d'ingresso nel paese), i richiedenti che hanno viaggiato in Siria, Iran e Iraq dopo il 1 marzo 2011 non possono più entrare negli States. La postilla è stata inserita di recente nel Visa Waiver Program Improvement and Terrorist Travel Prevention Act of 2015, compendio di nuove restrizioni richieste per entrare negli USA.

Ovviamente ci sarebbe stata la possibilità di entrare anche con un visto speciale, ma Zerocalcare non ha avuto il tempo di organizzare un colloquio in ambasciata. Quindi, per Michele, niente NYCC 2016!

via | Zerocalcare Official Facebook Page

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.