One Piece, spoiler capitolo 844

Capitolo che va dritto al cuore questo 844 di One Piece, quindi vi consiglio di prendere un pacchetto di fazzoletti...perché piangerete, e anche tanto!

Come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di One Piece, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 843 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 844.

Riassunto e spoiler capitolo 843 (link)

Spoiler capitolo 844

one-piece-eiichiro-oda-color-illustration-shonen-jump.jpg

Rufy sembra non aver capito un tubo di quello che Sanji gli ha detto circa il fatto di "rimandare la feccia dal luogo in cui è venuta", quindi il Vinsmoke prova a spiegare a parole semplici il concetto di cui sopra dicendo al pirata di "andare via". Dicendo di non capire per quale strano istinto o impulso Rufy stia agendo in questo momento, Sanji ringrazia il pirata per aver provato a contattarlo, ma decide comunque di rimanere con i Vinsmoke e la ciurma di Big Mom essendo questa, per l'ex-cuoco dei Mugiwara, la scelta migliore. Definendo la ciurma di Rufy come un "branco di smidollati", Sanji descrive invece la ciurma di Big Mom come un'organizzazione solida, ricca e governata in maniera autoritaria. Tutto il contrario della ciurma di Rufy, insomma. E riguardo alla possibilità che Rufy possa diventare il futuro "Re dei Pirati", Sanji dice al suo ex capitano che ha sempre dubitato di come questo potesse, in futuro, arrivare a tale posizione. E siccome nessuno punterebbe un centesimo su di lui, Sanji ha deciso di puntare tutti i suoi risparmi sul "cavallo vincente": Big Mom!

Nami è shockata dal modo in cui Sanji ha parlato a Rufy, ed urla tutto il suo disappunto all'ex cuoco ed amico che, scuro in volto, guarda la navigatrice dei Mugiwara con uan faccia che è davvero poco amichevole! Alla luce di quanto ha appena sentito, uno spaesatissimo Rufy prova a chiedere a Sanji se, per tutto questo tempo, lui ha mentito a tutti circa le sue vere intenzioni e il cuoco, per nulla turbato, risponde in maniera affermativa. Rimproverando Rufy per aver capito solo ora che a lui ha sempre dato fastidio essere associato a quella "banda di teppistelli" che sono i Mugiwara, Sanji dice al suo ex capitano di andare avanti e di accettare la verità. E per far in modo che Rufy lo capisca, Sanji si assicurerà di stamparglielo in faccia con i suoi calci!

Sanji usa il suo "Diable Jambe" per infuocare la gamba (cosa che desta la curiosità degli uomini del Germa) e, con un balzo fulmineo, riesce a colpire in faccia il povero Rufy, che viene calciato a parecchi metri di distanza. Rufy riesce però a cadere sulle sue gambe, rimanendo immobile davanti all'ormai ex compagno d'armi. Rufy sanguina copiosamente dal naso e dalla bocca, ma Sanji non si lascia intenerire e dice al capitano dei Mugiwara di andarsene e di non tornare mai più. Rufy risponde dicendo che non combatterà mai contro Sanji e questo, di tutta risposta, gli urla di sparire dalla sua vista. Ma Rufy dichiara di non voler fare neanche questo, beccandosi così un altro calcio da Sanji che, durante l'attacco, non manca di dire al pirata che è sempre stato un "fastidioso ed egocentrico bastardo"! Il calcio di Sanji è potentissimo, ma Rufy riesce a rimanere in piedi. Mentre combatte con il suo ex capitano, Sanji ricorda quando il pirata gli chiese di far parte della sua ciurma in qualità di cuoco...

Nami urla a Sanji che, per arrivare da lui, lei e Rufy hanno dovuto affrontare un sacco di difficoltà, tra cui un combattimento che ha costretto il capitano a mangiare biscotti per ben 12 ore di fila. Ma prima che potesse finire, Rufy interrompe Nami chiedendole di non trovare scuse per il loro comportamento e di accettare tutto quello che potrebbe succedere da ora in poi. Sanji chiede a Rufy se tutto questo "gli sta bene" e, nel farlo, tira un calcio nel costato del pirata, che si deforma per via del potentissimo colpo inferto dall'ex cuoco. La scarica di colpi portata avanti da Sanji continua con calci e ginocchiate, alle quali Rufy non sembra voler rispondere in alcun modo. E mentre Nami urla il nome di Rufy, Sanji continua ad infierire sul suo ex capitano (che, per tutto questo tempo, è rimasto sempre in piedi) dicendogli che la sua "brutta faccia" lo disgusta e che deve andarsene lontano da qui. Ma Rufy crede che Sanji stia mentendo e questo, visibilmente risentito, calcia per l'ennesima volta il pirata. Nami è disperata e, piangendo, dice a Sanji che "ha vinto" e che loro se ne andranno. Ma Rufy non vuole muoversi di un millimetro da lì...

Sanji ricorda ancora le belle parole che Rufy aveva per lui, ma non si fa alcun problema a picchiare il suo ex capitano con uno dei suoi potentissimi calci. Ormai ridotto ad uno straccio, Rufy viene messo KO da Sanji con un precisissimo calcio di tallone sulla testa. La cosa lascia di stucco i soldati del Germa che, osservando la potenza di Sanji, non possono fare a meno di associare la sua forza a quella dei Vinsmoke. Avvicinandosi alle spalle di Sanji, Nami chiama il suo ex cuoco "Lord Sanji" e, quando questo si volta, tira un ceffone in faccia al principino dei Vinsmoke! Questa mossa desta l'attenzione compiaciuta di Yonji mentre Nami, scusandosi con Sanji per questi modi "brutali", dice addio all'ormai ex amico e cuoco della ciurma. Ritornato nei pressi della carrozza del Germa, Sanji viene salutato bruscamente da Judge che, sempre accigliato, si congratula con il figlio per aver finalmente troncato quegli "inutili legami" con la ciurma dei Mugiwara. Scusandosi per aver fatto perdere tempo alla famiglia, Sanji sale sulla carrozza del Germa dicendo agli uomini che possono continuare la marcia verso il palazzo di Big Mom. Ma mentre la carrozza riparte, Rufy urla a Sanji che non può andarsene così facilmente...

Mentre Sanji si tiene la mano sulla testa per evitare di mostrare i suoi veri sentimenti ai fratelli, Rufy urla all'ex compagno che è un pessimo bugiardo e che tutte le parole pronunciate poco fa erano solo un mucchio di cavolate. Rufy dice a Sanji che sa bene come queste sceneggiate non abbiano effetto su di lui e che, pur avendolo colpito molte volte e con tutta la forza che aveva in corpo (tant'è che, tra le altre cose, Sanji ha fatto saltar via un dente a Rufy), l'unico che sta soffrendo in questo momento è proprio il "principino" dei Vinsmoke. Rufy ha ragione: mentre ascolta il suo ex capitano, Sanji inizia a piangere, a dimostrazione di come sia difficile per lui rinunciare alla vita da pirata! Nami crede che Sanji ha colpito in testa il capitano così tante volte da fargli perdere la ragione, ma a Rufy non interessa...

Reiju chiede a Sanji se devono fermarsi, ma questo risponde che possono continuare. Sanji ricorda quando ha parlato a Rufy dell'All-Blue ed il suo ex capitano, proprio in quel momento, urla al cuoco che le loro avventure non devono terminare a Whole Cake Island! Rufy urla disperato a Sanji che lui non si muoverà di un centimetro da lì, e che si lascerà morire di fame se il "cuoco migliore al mondo" non tornerà da lui. Rufy dichiara che non mangerà nulla che non sia preparato dalle mani di Sanji e quest'ultimo, ricordando come i fratelli lo trattavano quand'era piccolo (gli stessi fratelli che, proprio in questo momento, si stanno prendendo gioco di lui), continua a piangere in maniera composta ma allo stesso tempo "drammatica" (se così vogliamo dire). Anche Nami si commuove alle parole di Rufy che, continuando ad urlare all'indirizzo di Sanji, afferma di voler fare uno sciopero della fame che durerà fino a quando Sanji non deciderà di tornare nella sua ciurma.

Il capitolo si conclude con Rufy che, promettendo di rimanere nello stesso punto in cui Sanji l'ha lasciato, afferma che lui non potrà mai diventare il "Re dei Pirati" senza il "Miglior cuoco del mondo"!

via | Mangahelpers

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.