Detroit Metal City, GOEN annuncia dal Romics il recupero dell'esilarante manga di Kiminori Wakasugi

Detroit Metal City

Direttamente dalla dodicesima edizione del Romics, ora in corso nella Capitale, arriva la notizia del ritorno di un titolo particolarmente apprezzato per il suo humor nero anche dai lettori italiani, un “recupero” dalla sezione manga di Planeta DeAgostini che i fan saranno felici di ritrovare prossimamente sotto etichetta GOEN.

Come da titolo, si tratta ovviamente di Detroit Metal City, con cui la società di Paolo Gattone inaugura la collaborazione con Hakusensha (editrice nipponica famosa soprattutto per Berserk). Concluso in Giappone a fine aprile del 2010 sul magazine Young Animal, dove era serializzato dal 2005, e raccolto quindi in 10 volumi complessivi – dei quali solo sei editi da Planeta DeAgostini nonostante l'annuncio dei numeri 7 e 8 – il seinen demenziale di Kiminori Wakasugi racconta la trasformazione del protagonista, Soichi Negishi, da timido ragazzo di campagna col sogno di sfondare come rock star, in Johannes Krauser II, Imperatore del metal più estremo.

Dalla contrapposizione della sua vera indole da bravo ragazzo con l’insana vocazione da leader dei Detroit Metal City nasceranno tutta la serie di svariate situazioni comiche e surreali che hanno decretato il successo del manga, trasposto nel 2008 in una serie OAV da 24 mini episodi da cinque minuti ognuno opera di Studio 4°C e in un live-action con Ken’ichi Matsuyama, star giapponese già nota per l’interpretazione di “L” nel film di Death Note, nella parte del protagonista. Tra gli altri annunci di GOEN al Romics 2012, l'inizio della collaborazione con Shueisha (editore di One Piece, Dragon Ball e di tutti i più famosi shonen mai prodotti) con l’acquisto di Gakuen Heaven di U-Jin (Sakura Mail) e Nido di vespe (Hachi no su) di Kazuya Minekura (Saiyuki) dal catalogo Ichijinsha.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.