“L’Amata” - Un fumetto in realtà aumentata

alessandro editoreL’Amata di Schuiten è un fumetto fuori dal comune.

Arriva la realtà aumentata nella Nona Arte, grazie ad un fumettista belga la cui opera è disponibile dal 4 ottobre nelle migliori librerie e online sul sito di Alessandro Editore di Bologna. Il progetto è sorto grazie all'impegno della Dassault Systèmes (Euronext Paris: #13065, DSY.PA), the 3DEXPERIENCE Company, azienda specializzata in tecnologie avanzate per il 3D e la realtà virtuale. Alessandro Editore, casa editrice di Bologna, ha creduto tanto in questo prodotto sperimentale affiancandolo ai suoi fumetti d’autore. L'autore, il belga François Schuiten, viene considerato un visionario che ha avuto la folle idea di usare una locomotiva esistita negli anni '30 nella protagonista.

“L’Amata” (titolo originale “La Douce”) parla effettivamente di "questa locomotiva progettata e costruita dalle fonderie belghe Cockerill, la 12.004, dotata di una spettacolare carenatura aerodinamica che le consentiva di raggiungere velocità senza precedenti. Furono costruite sei locomotive Tipo 12, ma solo la 12.004 è sopravvissuta. Purtroppo, i disegni tecnici della locomotiva sono andati persi o rovinati nel tempo. Oggi non resta praticamente traccia del know-how e delle competenze tecniche e ingegneristiche che hanno prodotto una delle locomotive più incredibili di tutti i tempi." Alessandro Editore probabilmente è la prima nel nostro Paese a trattare racconti illustrati nel mondo del 3D interattivo in tempo reale. Volete un esempio concreto di questo straordinario lavoro? Visitate il sito web www.12-ladouce.com dove sono stati messi a disposizione svariati contenuti extra per aiutare i lettori a comprendere questa strada alternativa di proporre fumetti. L'effetto realtà aumentata lo otterrete posizionando le prime pagine del volume davanti alla webcam: il lettore vedrà la locomotiva prendere vita e sfrecciare sui binari.

Il volume stesso funge da joystick per controllare i movimenti del treno. Nell’ambito del suo programma per la conservazione del patrimonio e della cultura industriale, Dassault Systèmes si è dedicata alla ricostruzione di quest’opera dell’ingegneria, riportandola in vita grazie alle tecnologie 3D sviluppate dalla multinazionale francese per l’industria moderna. Inoltre troverete le istruzioni per dar vita alla “L’Amata” sia dentro il volume, ma in particolare scaricando un file pdf cliccando qui!

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.