Peanuts, oggi l'anniversario della nascita di Charlie Brown!

Nella data odierna di sessantadue anni fa (scriverlo/leggerlo fa davvero impressione), l'amatissimo e mai dimenticato Charles Monroe Schulz pubblicava, per la United Feature Syndicate, la prima vignetta di Li'l Folks, precursore della più famosa striscia dei Peanuts. E, in quella prima e storica vignetta, appariva uno dei personaggi che ci ha tenuto compagnia per ben cinquant'anni: Charlie Brown!

Il "buon vecchio Charlie Brown" appariva qui insieme a Shermy e la Patty "originale" che, alcuni anni dopo, venne reintrodotta da Schulz come quella ragazza atletica e pimpante che tutti conosciamo mentre, proprio nella prima vignetta di Li'l Folks, si vedono subito le caratteristiche principali del personaggio. In primis, la bellissima e rotondissima "testa pelata" di Charlie che, a volte, è stata per il bambino motivo di scherno da parte di alcuni personaggi (Snoopy incluso). Mancano le righe nere sulla maglietta, altro carattere distintivo di Charlie e che Schulz inserirà successivamente, completando l'evoluzione grafica del personaggio.

Ma di Charlie Brown ricordiamo altre cose: gli interminabili discorsi con l'amico Linus, le litigate con Lucy, le bizzarre situazioni in cui Snoopy l'ha spesso cacciato, le partite a baseball finite quasi sempre con una sconfitta e, diciamocelo, anche le sue bellissime perle di saggezza "deprimenti"! Perché si, Charlie Brown è sicuramente un "eroe" disilluso e romantico, innamorato di una ragazzina dai capelli rossi a cui non è mai riuscito a confessare davvero il suo amore per colpa, oltre che della sua timidezza, anche di quella specie di "status sociale" che gli era stato cucito addosso da Schulz e che, ammettiamolo, era davvero divertente.

Quindi, caro "bambino dalla testa rotonda", spegniamo insieme a te le candeline del tuo 62mo anniversario!

Immagine | Wikipedia

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.