Spawn - Todd McFarlane trascina Al Simmons in tribunale

spawn

Todd McFarlane è un po' nervoso e questa volta ha deciso di prendersela con Al Simmons!

Chi legge Spawn sa bene che quest'ultimo è il nome del grande protagonista della testata più importante della storia della Image. In realtà è anche il nome di un ex grande amico di Todd, poiché lo sceneggiatore era solito usare i nomi delle persone care ai vari personaggi delle sue storie. L'uomo Al Simmons, non solo ha accettato ben volentieri di prestare la sua identità a Spawn, ma alcune volte - sempre sotto richiesta di McFarlane - ha indossato il costume del "mostro-eroe" in svariate apparizioni in shop o manifestazioni. Insomma, Al Simmons è in parte Al Simmons che a sua volta si veste da Al Simmons (scusate il gioco di parole!). Oggi Todd McFarlane è intenzionato a trascinare Al Simmons in tribunale con la richiesta di un maxi risarcimento da 75.000 dollari. Al Simmons, quello in carne ed ossa, ha infatti pubblicato il libro The Art of being Spawn, testo che ha fatto imbestialire il papà di Spawn. Nel libro ci sono svariate rivelazioni sulla vita privata e professionale di McFarlane che non sono state tollerate dallo sceneggiatore.

Secondo le accuse, il suo vecchio collaboratore avrebbe violato il dovere di lealtà e riservatezza! Attraverso i suoi avvocati Todd ha chiarito un aspetto importante: Simmons non è stato la fonte di ispirazione per Spawn, ma ha solo beneficiato di popolarità gratuita, finendo per sfruttare marchi, loghi e personaggi protetti da copyright al solo fine di guadagnare soldi. McFarlane, inoltre, non accetta assolutamente le falsità riportate in The Art of being Spawn e per questo è intenzionato a combattere un ex amico e collaboratore! Chi la vincerà questa volta?

via | Comixfactory

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.